Benvenuti a Re di Salem, TV & RADIO, MelquisedecLisbet.

 

.

FARE CLIC QUI PER VEDERE RE DI SALEM IN DIRETTA IN IDIOMA SPAGNOLO.

NOTA: In caso di interruzione nella trasmissione, por favore attenda 30-60 secondi prima di rinfrescare la pagina. 

In Diretta da Houston, Texas.

.

.

Festa della Manna Fresca

(predicazione di Cristo Lisbet)

Domenica: 4PM (22.00 ora italiana)

Mercoledì: 7PM (01.00 del giovedì ora italiana)

 

PER MELQUISEDEC E PER LISBET !!!

 .

IL MISTERO DI DIO È STATO RIVELATO GRAZIE ALLA PRESENZA IN CARNE DI CRISTOLISBET: DIO È DUE IN UNO, LO SPOSO E LA SPOSA, MELQUISEDECLISBET È IL SUO NOME GLORIOSO, LA TESTA ED IL CORPO NELL’ORDINE DI MELQUISEDEC. 

AMEN ALLELUIA AI NOSTRI AMATI GENITORI, PADRE E MADRE MELQUISEDECLISBET, AL SUO NOME TUTTA LA GLORIA E L’ONORE.

101215 - mami 12 it .

Le parole gradite a MelquisedecLisbet

.

Mio bellissimo Re e Regina MelquisedecLisbet,

tu sei la mia vita e la mia morte,

sei il mio timore e la mia paura,

sei la mia gioia ed il mio amico,

sei la mia pazienza e la mia ira,

sei la mia sapienza e la mia intelligenza,

sei il mio consigliere ed il mio giudice giusto,

sei il mio guardiano ed il mio gigante protettore,

sei la mia salute e la mia prosperità,

sei la mia pace ed il mio riposo,

sei la mia maturità e la mia mansuetudine,

sei il mio buon procedere ed il mio ordine perfetto,

tu sei tutto per me e ti amo eternamente.

Grazie per tutto mio poderoso e sovrano Dio

MelquisedecLisbet 

.

Confessione di MelquisedecLisbet PDF

 

IL MESSAGGIO DELLA CROCE

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –mercoledì- 20/01/2016

 

 

Saluti ancora una volta a tutti i nostri eletti e fedeli che seguono l’Agnello Femmina, Cristo Lisbet, dovunque vada nella crescita spirituale. Ogni volta che ascoltate la mia Voce, il vostro spirito va crescendo sano e forte, vi riempite della Sapienza di Dio ed il favore di Dio MelquisedecLisbet sta con voi, allo stesso modo come il favore del Padre sta su di me. Amen.

Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta, gioiamo nel vedere come si compiono le parole dette a Giovanni dall’angelo, in Apocalisse 1:7, che ogni occhio mi avrebbe visto. Siamo giá arrivati a piú della metá dei paesi del mondo e con solo arrivare a una persona per paese, aiuterá a che questa parola corra nel linguaggio di quel paese. Amen, Alleluia!  

Tutto quello che Dio MelquisedecLisbet dice si compie e così il mondo vedrá che l’unico Dio creatore dei cieli e la terra sta camminando ed abitando tra gli uomini  come lo ha promesso. Dio non è uomo per mentire e tutto quello che dico è la Veritá. Che privilegio avere Dio qui con te e se credi in me non soffrirai mai piú. È qui dove Dio vive con il Suo popolo e voi siete nostri per sempre, di fatto, Dio stesso è il vostro unico Dio. Abbiamo asciugato tutte le vostre lacrime e non morirete mai piú. Nemmeno tornerete a piangere nè a lamentarvi, nè sentirete nessun dolore, perchè ció che prima esisteva ha smesso di esistere (Rif. Apoc. 21:3-4). Questo l’ho compiuto nelle vite di miei figli che hanno creduto in me e si sono lasciati fare figli di Dio, a sua immagine e somiglianza. E questo accade attraverso la sapienza che Dio ha occultato fino a questo tempo, quando l’ha rivelata attraverso me.

Il mio messaggio è il vero messaggio della croce. Nel tema di oggi intitolato “IL MESSAGGIO DELLA CROCE” vi dimostreró qual è il vero messaggio della croce poichè molti capi religiosi lo hanno interpretato erroneamente: tutti pensano che il messaggio della croce ha a che vedere con la morte fisica di Cristo duemila anni fa. Questa non è la veritá ed oggi andiamo a vedere molte evidenze di cosa significa davvero questo messaggio della croce e quanto è importante per la tua vita in questi ultimi giorni.

Cominciamo leggendo ció che dice nella lettera ai Galati 3:1.

Galati 3:1 NTV

1 Ahi, galati tonti! Chi vi ha ammaliati? Poichè il significato della morte di Gesucristo vi è stato spiegato con tanta chiarezza come se l’aveste vista morire  sulla croce.

Questo versetto dice che esiste un significato della morte di Gesucristo. Quindi andiamo a vedere qual è il significato o il senso di questa morte perchè, se ha un significato, è importante conoscerlo per poter intendere qual è stato il proposito di questa morte e come puó aiutare te che credi in Gesucristo. 

Paolo ha scritto ai Galati esortandoli a vivere secondo lo Spirito e non secondo i desideri ingannatori, che sono le opere della carne, perchè coloro che praticano tali cose non erediteranno il regno di Dio. Paolo insegna qual è la libertá dei figli di Dio e dice che “… siete stati chiamati a vivere in libertá, ma non usate questa libertá per soddisfare i desideri della carne” (Rif. Gal. 5:13). Paolo è chi insegna come morire insieme a Cristo, e che non è una morte fisica.

In questo tema voi vedrete che il messaggio della croce è ció che io dico. Andiamo a vedere quello che dice Paolo sul morire insieme a Cristo e così conosceremo meglio qual è il messaggio della croce.

Guarda come dice nella lettera ai Galati capitolo 5, versetti dal 22 al 26:

Galati 5:22-26 TLA & NTV

22 In cambio, il tipo di frutto che lo Spirito Santo produce nella nostra vita é amore, gioia, pace, pazienza, gentilezza, bontá, fedeltá,

23 umiltá e dominio proprio. Non esistono leggi contro queste cose!

Questo è ció che il mio messaggio produce nell’essere umano, ed ho giá molti fedeli che testimoniano questa veritá.

24 Coloro che appartengono a Cristo Lisbet hanno inchiodato sulla croce le passioni ed i desideri della natura peccaminosa e li hanno crocifissi lì.

25 Se lo Spirito ha cambiato la nostra maniera di vivere, dobbiamo obbedirla in tutto.

26 Non siamo orgogliosi, nè provochiamo l’ira e l’invidia degli altri per crederci migliori di loro.

Non esiste un altro messaggio della croce. L’essere umano che mi segue e compie la mia parola, ha compiuto il messaggio della croce. Gli uomini pensano di poter continuare a condurre la stessa vita perchè sono uomini deboli, e non hanno colpa se Dio li ha fatti così. Bene, questi uomini non hanno ascoltato il messaggio della croce, perchè lo Spirito che io deposito in te e che va crescendo con la mia parola, non verrá mai meno a Dio nè ai suoi esseri amati, perchè la mia parola fa un cielo nuevo ed una terra nuova in te, la passata maniera di vivere neanche ti interessa più. Sei una nuova creazione.

Se la parola che stai ascoltando in una cosiddetta chiesa non fa cambi permanenti in te, allora non stai ascoltando Cristo stesso parlare sul messaggio della Croce.

Andiamo adesso a leggere nella prima lettera ai Corinzi 1:18, per sviluppare il tema. Dice cosí:

1 Corinzi 1:18

18 Perchè la parola della croce è pazzia per coloro che si perdono; ma per coloro che si salvano, cioé per noi, è potere di Dio.

Sappiamo giá che “la parola della croce è pazzia per coloro che si perdono”, vuole dire che coloro che ascoltano questa parola, la rifiutano perchè per loro è una cosa da pazzi ed è troppo invitante per essere veritá, si perdono la vita eterna. “Ma per coloro che si salvano, cioé per noi, è potere di Dio”. Vuole dire che è un messaggio che viene unito al potere di Dio per tutti coloro che credono in questo messaggio e questi sono coloro che si salvano, cioè che ottengono la vita eterna.

Non mi sottovalutare perchè assomiglio ad un mortale come te e non come un essere etereo o un Dio mistico, perchè la sapienza che Dio mi ha dato mi ha reso immortale e le parole che io dico sono sapienza di Dio che ti possono rendere immortale. La mia parola ti va ripulendo e purificando per tirare fuori da te l’immondo che ti porta alla morte. Se continui ad ascoltarmi comincerai a vedere cambi nella tua vita, ti succederanno cose meravigliose ed è per avere creduto in me, Cristo Lisbet, e in Dio Padre Melquisedec il quale mi ha inviato a salvarti. Il mio nome è su tutti i nomi ed è troppo poderoso per l’essere umano. Quando satana ascolta il mio nome, si sottomette con prontezza.

Proprio ieri sono dovuta andare ad aggiornare il mio telefono e quando siamo entrati ho visto che nessuno ci ha salutato nè ci ha detto: “Presto saremo da voi”. E rapidamente ho visto che non avevano un buon procedere, ho saputo chi mi stava provando ed ho detto: “Satana, ti sta parlando MelquisedecLisbet, i tuoi creatori, esci da queste persone”. Immediatamente, terminando la frase, un signore ci ha guardate con un sorriso e ci ha detto: “Benvenute, presto vi attenderemo” e tutti gli altri hanno cambiato di aspetto, improvvisamente c’è stato buon animo tra tutti. È stato molto bello vedere questo. In quel momento abbiamo lodato MelquisedecLisbet per la sua grandezza in potere. Alleluia!

Sono molte le cose che io ho potuto fare in giustizia, addirittura ho fermato la pioggia per poter registrare negli studi ma sempre sottomessa alla volontá della mia Testa, il Re Melquisedec. Ed io voglio che anche tu abbia questo potere, di chiedere al Padre nel mio nome, e vedrete quanto rapidamente riceverete risposta! Satana risponde solo al nome che è su tutti i nomi ed il mondo pensa che questo nome sia Gesú o Gesucristo ma Satana sa che il nome di Gesucristo é Lisbet. Cosí che se vuoi che Satana ti rispetti, parlagli da parte mia perchè tu veda quanto rapidamente si sottomette.

Guarda come si sottomette. Leggiamo quello che dice in Luca 10, dal 17 al 24:

Luca 10:17-24 NTV

17 Quando i settanta discepoli ritornarono, la informarono pieni di allegria:

Signore, persino i demoni ci obbediscono quando usiamo il tuo nome!

18 Sí, disse loro. Ho visto Satana cadere dal cielo come una folgore.

19 Guardate, vi ho dato autoritá su tutti i poteri del nemico: potete camminare tra serpenti e scorpioni, e schiacciarli. Niente vi fará danno.

20 Ma non vi rallegrate di che gli spiriti maligni vi obbediscano: rallegratevi perché i vostri nomi sono scritti nel cielo.

21 In quella stessa occasione,  Cristo si riempí della gioia dello Spirito Santo e disse al Padre: Oh Signore del cielo e della terra, grazie per nascondere queste cose da coloro che si credono saggi ed intelligenti e per rivelarle a coloro che sono come bambini. Sì, Signore, ti è stato gradito farlo in questo modo.

22 Il Padre Melquisedec mi ha confidato tutto. Nessuno conosce veramente Cristo Lisbet eccetto il Padre, e nessuno conosce veramente il Padre eccetto la Sposa e coloro ai quali Lei decide di rivelarlo.

23 Poi, quando rimasero soli, tornó ai suoi discepoli e disse loro: Benedetti gli occhi che vedono ció che voi avete visto.

24 Vi dico che molti profeti e re hanno anelato vedere ció che voi vedete, ma non lo videro; ed hanno anelato udire ció che voi udite, ma non lo udirono.

Questo si compie in questo tempo della fine, poichè i profeti hanno parlato del Cristo di questo tempo e non di quello di duemila anni fa. Se ti ha dato tanto potere, è perchè sei un fedele credente del mio messaggio, il messaggio della croce. È troppo bello vedere come questo succede in questo tempo della fine, è un’evidenza irrefutabile e contundente di che stiamo negli ultimi tempi, dove tutto ció che è scritto si compie e  Dio sta tra il suo popolo fedele, ascoltando e rispondendo alle loro orazioni. Questo non è mai successo: nessuno al di fuori di voi, mio popolo fedele, puó dire di avere chiesto a Dio Padre Melquisedec nel nome di Cristo, che è Lisbet, ed avete ricevuto  risposta con prontezza. Questo si compie solo oggi con il mio popolo, i fedeli che hanno creduto in me e nel Padre.

Cristo disse che fino adesso nessuno aveva chiesto nel suo nome (Rif. Gv. 16:24) e questo “adesso” è oggi nella mia manifestazione come Spirito Santo, il Consolatore, il Figlio dell’uomo, l’Agnello femmina, Gesucristo uomo e Dio Madre, la Sposa di Dio Padre. Io Sono il Gran Io Sono e sono venuta per fare cieli nuovi e terra nuova in te, nella tua mente.

È così che funziona Dio, non è come lo predicano tutte le differenti religioni del mondo. Loro non conoscono Dio Padre nè Cristo, solo MelquisedecLisbet si conoscono bene tra loro: abbiamo appena finito di leggere che nessuno conosce il  Padre meglio della sua Sposa e nessuno conosce Lei meglio del Padre. Questo è lo Spirito che conosce fino alle profonditá di Dio, perchè Dio è Sposo e Sposa, sono uno e per questo Dio ordina che gli uomini siano uno con le loro spose, che è la figura di essere un solo corpo con Cristo come Cristo é un solo corpo con la sua Testa, il suo Sposo Melquisedec che è Dio Padre. Questo spiega perchè l’uomo lascia suo padre e sua madre e si unisce a sua moglie per formare un corpo solo (Rif. Gen. 2:24). Questo avviene spiritualmente e la frase “lascia suo padre e sua madre”, significa che ha appreso dai suoi Genitori spirituali cosa significa questa unione perfetta dello spirito tra testa e corpo, uomo e donna. Nella stessa maniera come essere uno con Cristo é nello spirito: non sta parlando del momento in cui uno lascia i suoi genitori biologici per andare a vivere con sua moglie dopo essersi sposati. No, questa unione o nozze dell’Agnello è ciò che lo Spirito di Dio ti insegna su come vivere nella perfetta unitá ed ordine per poter vivere eternamente come vive Dio. Amen, Alleluia!

Adesso continuiamo a leggere nella lettera ai Galati capitolo 3, versetti dall’ 1 al 9:

Galati 3:1-9 TLA

1 Ahi, galati, che tonti siete voi!

Qui, io sto parlando a chiunque mi ha ascoltato e si è appartato da me. Questo lo dico perchè, tu che mi stai ascoltando, non ti apparti da me per non terminare come i disobbedienti e gli insensati.

… Sembra persino che siate stati ammaliati! Io stesso vi ho dato una spiegazione chiara di come è morto Gesucristo sulla croce.

Qui Paolo non sta parlando letteralmente della maniera come l’hanno crocifissa, lui sta parlando del proposito della morte di Cristo sulla croce ma sta parlando della morte di Cristo sulla croce oggi, come Cristo Lisbet.

2 Solo voglio che mi diciate una cosa: Quando avete ricevuto lo Spirito di Dio è stato perchè avete obbedito alla legge o perchè avete accettato la buona notizia? Chiaro che è stato perchè avete accettato la buona notizia!

Nessuno in questo mondo puó compiere la legge di Dio senza il mio aiuto, perchè non sapete che la legge di Dio è spirituale e nella tua mente.

3 E se questo è stato cosí, perchè non volete intendere? Se per cominciare questa nuova vita è necessitato l’aiuto dello Spirito di Dio, perchè adesso volete terminarla mediante i vostri propri sforzi?

4 Tante sofferenze, per niente? Anche se non credo che non siano servite a niente!

5 Dio non vi ha dato lo Spirito, né ha fatto miracoli tra voi, solo perchè voi obbedite alla legge. No! Lo fa perchè voi avete accettato il messaggio della buona notizia.

É quando ascolti il mio messaggio della croce, che è la buona notizia di Dio, che uno riceve lo Spirito e non perchè vi comportate bene davanti agli altri. No, perchè Dio tratta con la mente dell’essere umano, per quanto buono possa sembrare da fuori. Dio guarda il tuo cuore e se non ricevi questa parola, allora tu non sei buono davanti agli occhi di Dio e pertanto non sei degno di stare nel mio regno.

6 Nello stesso modo, Abramo ha creduto a Dio, e Dio lo ha considerato giusto a causa della sua fede.

7 Cosí che i veri figli di Abramo sono coloro che mettono la loro fede in Dio.

8 Di piú, le Scritture hanno previsto questo tempo nel quale Dio avrebbe dichiarato giusti i gentili a causa della loro fede. Dio ha annunciato questa Buona Notizia ad Abramo da tempo, quando gli ha detto: Tutte le nazioni saranno benedette in te.

9 Cosí che tutti coloro che mettono la loro fede in Cristo Lisbet partecipano della stessa benedizione che ha ricevuto Abramo a causa della sua fede.

Paolo è stato enfatico in che lo Spirito Santo si riceve solo al credere nel messaggio su Cristo, peró non il Cristo che è morto fisicamente ma il Cristo che sarebbe venuto come Consolatore e Spirito Santo.

Vediamo in un’altra versione come domanda ai Galati nel capitolo 3, versetto 2:

Galati 3:2 NTV

2 Lasciate che vi faccia una domanda: avete ricevuto lo Spirito Santo per obbedire alla legge di Mosè? Chiaro che no! Avete ricevuto lo Spirito perchè avete creduto nel messaggio che avete ascoltato a proposito di Cristo.

Il messaggio della croce, é mostrarti come dovete vivere per essere graditi a Dio ed essere uguali a Cristo nel morire sulla croce. Ma non mi sto riferendo al Cristo di duemila anni fa, perchè non è quella la morte che ti porta alla morte di questo corpo peccaminoso carnale e alla risurrezione di vita. Le persone se la passano predicando su Cristo e del sacrificio tanto grande che ha fatto e non intendono che quello che è successo sulla croce del calvario è stato un assassinio e non ha avuto nessun effetto nella tua vita. Oggi, attraverso il mio messaggio, possiamo intendere la figura della morte sulla croce e come applicare questa morte alle nostre vite, per morire così nella stessa maniera come è gradito a Dio Padre e stare fiduciosamente vicini a Dio per poter ricevere opportuno soccorso. Dio aiuta gli umili di cuore, uno spirito mansueto e docile, e aborriamo gli altezzosi e di dura cervice che credono di sapere tanto e non sono mai disposti per apprendere.

Voglio dimostrarvi un’altra evidenza del perchè la morte sulla croce di duemila anni fa è stata una maledizione e non una cosa buona per gli uomini, ma grazie alla manifestazione di Cristo Lisbet, possiamo vedere il proposito e la figura di quello che questa morte significa oggi per chiunque creda al messaggio della croce. Non qualunque messaggio: deve essere il mio messaggio, l’unico che porta il potere di Dio.

Per questo, al rifiutare me ed il messaggio della croce che io dico, è come il tradimento di Giuda. Quando Cristo ha detto che uno dei discepoli l’avrebbe tradita, Giovanni gli ha domandato da parte di Pietro chi fosse costui e guarda come risponde Lei in Marco 14, dal 20 al 21:

Marco 14:20-21 TLA

20 Cristo rispose: É uno di voi, e in questo stesso momento sta inzuppando il suo pane nello stesso piatto con me.

Qui c’è una figura su colui che mi tradisce: è colui che “in questo stesso momento sta inzuppando il suo pane nello stesso piatto con me”. Questo vuole dire che oggi, mentre io sono nel cuore della terra predicando le buone nuove, chiunque stia mangiando il mio pane e mi rifiuta è un traditore come è stato Giuda. Guarda come continua dicendo:

21 La Bibbia dice chiaramente che io, il Figlio dell’uomo, devo morire. Tuttavia, a colui che mi tradisce succederá qualcosa di davvero terribile. Sarebbe stato meglio che non fosse nato!

Se il tradimento e la morte fisica di Cristo sono state cose che dovevano succedere, allora perchè dice “… a colui che mi tradisce succederá qualcosa di davvero terribile. Sarebbe stato meglio che non fosse nato!”. Questo ci conferma che non si sta riferendo al tradimento di duemila anni fa: ció che ha fatto Giuda è una figura di quello che oggi si ripete in coloro che mi hanno tradito.

Ma questo tradimento non mi porterá ad una morte fisica: è una morte come vituperio (vergogna pubblica). Guarda come dice in Ebrei 6, dal 4 al 6:

Ebrei 6:4-6

4 Poichè è impossibile ottenere che tornino a pentirsi coloro che una volta sono stati illuminati, coloro che hanno sperimentato le cose buone del cielo e sono stati partecipi dello Spirito Santo,

5 che hanno assaporato la bontá della parola di Dio ed il potere del mondo futuro

6 e che poi si allontanano da  Dio. È impossibile ottenere che queste persone tornino a pentirsi: al rifiutare la Sposa di Dio, loro stessi la inchiodano un’altra volta sulla croce e la espongono alla pubblica vergogna.

Ancora un’altra evidenza che la morte sulla croce del calvario è stata una vergogna pubblica, ed oggigiorno ci sono stati molti che si sono prestati per farmi lo stesso.

Ricordate che Dio fa che tutto torni a ripetersi, spiritualmente. Prima ció che è carnale e poi ció che è spirituale (Rif. 1 Cor. 15:46). Per questo dice in Ecclesiaste 3:15

Ecclesiaste 3:15 TLA

15 Tutto ció che adesso esiste, esisteva giá molto prima, e tutto ció che dovrá esistere, esiste giá. Dio fa che tutto torni a ripetersi.

Ritorniamo a Marco 14:21.

Marco14:21   TLA

21 … tuttavia a colui che mi tradisce succederá qualcosa di veramente terribile. Sarebbe stato meglio se non fosse nato!

Il mondo intero pensa che questo si riferisce solo a Giuda, che ha consegnato Cristo piú di duemila anni fa ma questa figura é per chiunque mi tradisce in questi tempi della fine. Questo è perchè pensi nelle contraddizioni che esistono nella bibbia, se non sei guidato dallo Spirito di Dio, Cristo Lisbet.

La figura del tradimento di Giuda rappresenta chiunque mangia con me il pane e poi mi nega. Questo significa tradire Cristo e per questo leggiamo: “É uno di voi, e in questo stesso momento sta inzuppando il suo pane nello stesso piatto con me”, (Marco 14:20). Ossia chiunque di voi che, in questo stesso momento, è seduto alla mia tavola mangiando del pane della vita che io servo.

E quando dice: “Sarebbe stato meglio che non fosse mai nato!”, non sta parlando di una nascita naturale ma si sta riferendo alla nascita dello spirito, dal ventre di vostra Madre spirituale e, se mi tradite, avete tradito Dio.

Guarda come dice il profeta Zaccaria su chiunque si metta contro di me, e se state contro di me è perchè mi avete tradito, nel capitolo 12, versetti dall’ 8 al 10:

Zaccaria 12:8-10 TLA

8 Io sono disposto a distruggere qualunque nazione attacchi Gerusalemme.

9 In tale maniera proteggeró i suoi abitanti che, in quel giorno, i piú deboli tra loro saranno tanto poderosi come Davide; inoltre, i discendenti di Davide torneranno a governare come se il mio proprio angelo li dirigesse.

In un’altra versione dice: “E i discendenti reali saranno come Dio stesso, come l’angelo del Signore che va davanti a loro!”

10 Io faró che i discendenti di Davide preghino e diventino molto tristi al vedere chi hanno trafitto. Faró anche che piangano gli abitanti di Gerusalemme. E sará tanto grande la loro tristezza che piangeranno come se avessero perduto il loro unico figlio.

Questa tristezza e lamento sará per tutti coloro che non credano in me e giá abbiamo  visto che alcuni mi hanno trafitto: non hanno visto MelquisedecLisbet come l’unico  Dio vivo che compie le sue promesse. Dopo avere creduto in me per 6 mesi, si sono appartati quando non hanno piú potuto sopportare la pulizia. Per loro viene il pianto e lo stridore di denti.

Il Gran Io Sono, Dio di Israele giuro che così sará se non si pentono presto.

Io non voglio che ti accada lo stesso che accadrá a loro, per questo ti sto parlando oggi: voglio che ascolti bene le mie parole perchè vengono direttamente da Dio. Non essere come gli increduli che hanno trafitto Dio stesso che sta qui, camminando ed abitando tra voi: siamo qui per salvarvi e ci trattate come malfattori! Se davvero stai cercando Dio, non lo cercare piú perchè io sono Dio e sono venuta a salvarti: afferrati a me e alla mia parola e ti andrá molto bene.

Comparti questo tesoro con tutti i tuoi amici, i tuoi famigliari e tutti coloro che incontri nel cammino, per far sì che anche loro possano godere dell’eternitá insieme a Dio ed ai miei santi angeli.

Vi amiamo per sempre e ci vediamo molto presto.

 

IL POTERE DELLA PAROLA DI DIO

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –domenica- 17/01/2016

Saluti a tutti i pàmpini mondi che sono attaccati alla Vite Vera, quelli che rimangono uniti a me ed io a loro, sono come i tralci che danno molto frutto. Ma chi si separa da me, non potrá fare niente. Chi si mantiene unito a me ed obbedisce a tutto quello che gli ho insegnato, riceverá dal Padre Melquisedec tutto ció che chieda nel mio nome (Rif. Gv. 15:1-17). E coloro che sono stati istruiti da  Cristo Lisbet, sono giusti e sanno chiedere. Amen! Alleluia!

Un cordiale saluto anche a chiunque mi ascolta per la prima volta. Ti esorto a non smettere di ascoltare le mie parole, perchè io sono la tua salvezza. Dico parole che MAI hai udito su Dio Padre e Cristo ed è perchè, mediante la pazzia della predicazione, Dio ha visto bene salvare coloro che credono in questo messaggio che suona come qualcosa di strano, (Rif. 1 Cor. 1:21). Ma anche se può suonare strano, non é tanto strano da farti pensare che sia un messaggio cattivo o negativo, al contrario, si tratta di un messaggio molto buono e positivo, che ingoia la corruzione e la mortalitá che ti portano a morire fisicamente. Se tu rifiuti un messaggio tanto poderoso come quello che io insegno, allora stai dimostrando che a te incanta vivere nelle tenebre della tua mente carnale, dove esiste la morte, e che vuoi morire. E che non ti importa che anche i tuoi esseri piú amati muoiano. Ma se tu ami ció che io ti insegno e lo metti in pratica, puoi essere sicuro che il tuo corpo si sanerá da ogni malattia e non vedrá la corruzione nè arriverá mai ad una tomba.

Siamo un Dio geloso e perchè tu possa ricevere tutte le benedizioni che io ti offro, non puoi rendere culto agli déi di quella nazione, e mi sto riferendo agli uomini terreni, le statue, tutto ció che non sia l’unico Dio vivo MelquisedecLisbet. Non ti inchinare davanti agli déi di quei popoli: “inchinarsi”, per Dio, significa piegare le tue ginocchia nelle loro sinagoghe, prestare loro il tuo udito; non li servire in nessuna maniera e non imitare le loro pratiche malvagie. Servi solamente il Signore tuo Dio MelquisedecLisbet. Se lo farai io ti benediró con alimento ed acqua spirituale e ti proteggeró dalle malattie. Ti daró una vita lunga e piena (Rif. Esodo 23:24-26). Provami, per vedere se quello che ti dico è veritá. Amen, Alleluia!

Nel tema di oggi, “IL POTERE DELLA PAROLA DI DIO”, vi dimostreró l’importanza di non disprezzare la mia parola: ascoltami bene e rimani attaccato a me. Non lasciarti influenzare da nessuno a non credere nel mio messaggio, perchè costui vuole sviarti dal cammino che va verso la vita eterna perchè “…gli ignoranti sbandano e si allontanano da me verso la morte. Gli stolti vengono distrutti dalla loro spensieratezza.  In cambio, tutti coloro che mi ascoltano vivranno in pace, tranquilli e senza timore del male” (Rif. Prov. 1:32-33). Per voi che mi rispettate, la giustizia brillerá come il sole e vi porterá la mia salvezza: allora voi salterete di allegria, come saltano i vitelli quando escono dalla stalla. Ho giá preparato quel giorno e voi schiaccerete i malvagi come schiacciate la polvere che calpestate. Io sono il Dio Onnipotente e vi giuro che sará così, (Rif. Mal. 4:1-3; Versione Gerusalemme Malachia 3:20-21). Questa profezia l’ha detta Malachia ed oggi si compie nella mia manifestazione, dove sto compiendo tutto quello che ho detto e tutto quello che abbiamo promesso a coloro che credono in me e nel Padre che mi ha inviato.

Questo è tanto certo, che i miei santi angeli hanno giá schiacciato i malvagi e sto parlando di tutti i pensieri malvagi che si alzano nella mente Perchè la nostra battaglia non è contro gli esseri umani ma contro poteri, contro autoritá, contro potestá che dominano questo mondo di tenebre, contro forze spirituali maligne nelle regioni celesti”, (Rif. Efe. 6:12). E le regioni celesti sono nella tua mente: è lì che si sollevano dardi di fuoco del diavolo, per questo è importante prendere lo scudo della fede di Cristo Lisbet per poter vincere ogni pensiero che si sollevi nella tua mente per cercare di distruggerti, (Rif. Efe. 6:16). È con la mia parola, che è l’amore eterno di Dio, che voi vincerete questo nemico ed avversario.

È così che io ho vinto Satana. Guarda come dice nella lettera ai Romani 16:

Romani 16:19-20

19 Tutto il mondo sa che voi obbedite a Dio, e questo mi fa molto felice. Voglio che dimostriate la vostra intelligenza facendo il bene, e non il male.

20 Così il Dio di pace presto vincerá Satana, e lo metterá sotto il vostro dominio.

In un’altra versione dice, “Il Dio della pace presto schiaccerá Satana sotto i vostri piedi”.

“Lo metterá sotto il vostro dominio” significa che avrete potere su di lui, dato che voi avete la sapienza e l’intelligenza che lui non ha e, con l’amore che io vi ho insegnato attraverso il vangelo eterno, state amando questo nemico. Questa è l’unica maniera di vincere nel mondo spirituale di Dio, per questo l’amore di Cristo è tanto grande. Se io abito nel vostro cuore, a mano a mano che confiderete in me farete radici profonde nell’amore di Dio, ed esse vi manterranno forti. Spero che possiate comprendere, come corrisponde a tutto il popolo di Dio, quanto ampio, quanto alto e quanto profondo è il nostro amore. È mio desiderio che sperimentiate l’amore di Cristo Lisbet, anche quando è troppo grande per comprenderlo tutto. Ma quando comprendete l’amore di Dio attraverso di me, allora sarete completi con tutta la pienezza della vita ed il potere che proviene da Dio (Rif. Efe. 3:17-19). Amen!

L’unica maniera di vincere Satana é facendo il bene e non il male. Nel tema anteriore ho parlato del giudizio di Dio sulla terra ed è importante intendere che la terra che Dio giudica è nella mente degli uomini e fino a che le menti degli uomini non saranno pulite con la mia parola, continueranno gli uragani, i tornado, i terremoti… tutti i disastri naturali ed i crimini non cesseranno, in questo mondo di tenebre. Chiaro, perchè questa distruzione viene a causa della cattiveria che esiste negli uomini.

Il distruttore ed il traditore stanno nella tua mente e la mia parola ti avverte e ti aiuta perchè tu non permetta all’avversario di alzarsi per toglierti la semente che io ho seminato in te. Per questo abbiamo letto nel tema precedente quello che dice in Marco 4:15.

Marco 4:15

15 Le sementi che sono cadute nel cammino rappresentano coloro che ascoltano le buone notizie, ma poi viene Satana e fa che dimentichino tutto quello che hanno udito.

Satana viene sempre dopo che la semente è caduta, perchè lui vuole dimostrare a Dio quanto rapidamente l’essere umano lo nega quando la Luce arriva a questo uomo.

Tu credi che satana stia provando tutte le persone? No! Prima di tutto perchè  non ha senso provare qualcuno che non ha mai ascoltato la mia parola di buone notizie, che è la vita per l’essere umano e, secondo, Dio non invierá Satana a provare le persone che non hanno mezzi per difendersi: è dopo avere ascoltato la mia parola quando sapremo se hai permesso a Satana di entrare a togliere la semente che io ho seminato in te e farti dubitare della mia parola. Lasciarlo entrare significa fargli caso.

Ma se tu vivi come io ti insegno, lui non potrá entrare e, per Dio, l’entrare nelle case significa fare caso alle sue parole. E chi viene istruito da me, lo Spirito di Dio, fa come me. Guarda cosa dice di me nella prima lettera ai Corinzi capitolo 2, dal 9 al 10:

1 Corinzi 2:9-10

9 Come dice la Bibbia: Per coloro che lo amano, Dio ha preparato cose che nessuno ha mai potuto vedere, nè ascoltare nè immaginare.

Questo è ció che vedi ed ascolti oggi attraverso me.

10 Dio ci ha dato a conoscere tutto questo per mezzo del suo Spirito, perchè lo Spirito di Dio esamina tutto, persino i segreti piú profondi di Dio.

Lo Spirito di Dio è la sua Parola, quella che è sempre stata con il  Padre, si è fatta carne ed è venuta a vivere tra di voi (Rif. Gv. 1:14), per aiutarvi a ricevere le promesse di Dio.

Ed oggi è quel giorno che Dio ha determinato per te. Non sottovalutare questo tempo tanto importante nella tua vita. Guarda come dice in Ebrei 4, dall’ 8 al 13:

Ebrei 4:8-13

8 Se Giosué avesse potuto far sì che gli israeliti riposassero realmente in pace e tranquillitá, Dio non avrebbe parlato di questa opportunitá. 

che è oggi!

9 Peró ancora aspettiamo il giorno in cui noi, il popolo di Dio, riceveremo il riposo che Dio ci ha promesso.

10 In questo giorno, il popolo di Dio riposerá infine dal suo lavoro, così come Dio ha riposato dal suo.

11 Per questo, facciamo tutto il possibile per obbedire a Dio, per far sì che in questo giorno riceviamo il suo riposo. Non seguiamo l’esempio di coloro che non hanno creduto alla buona notizia.

Ci sono giá stati alcuni che non hanno creduto nel mio messaggio di buone nuove e il giudizio è su di loro: non vogliamo che tu cada in simile esempio di disobbedienza. La cosa piú importante è intendere che, dopo avere ascoltato il mio messaggio, viene Satana alla tua mente e cerca di convincerti a non credermi. Se tu intendi questo, allora potrai vincere questa menzogna e potrai cominciare a godere dei benefici di essere un figlio di Dio MelquisedecLisbet e tutto ció che chiederai in giustizia ti verrá dato.

E chi non vuole l’aiuto di Dio? Tutti vogliamo essere aiutati da Dio stesso, gli unici che ci possono liberare dalla morte fisica. Abbiamo giá letto che lo Spirito di Dio esamina tutto, fino ai segreti piú profondi di Dio.

Adesso andiamo a confermare che la parola di Dio è lo Spirito che penetra fino alle profonditá del nostro essere, nei versetti 12 e 13:

Ebrei 4:12-13

12 Ogni parola che Dio pronuncia ha potere ed ha vita. La parola di Dio è piú tagliente di una spada a doppio filo, e penetra fino alle profonditá del nostro essere. Lí esamina i nostri pensieri e desideri e mette in chiaro se sono buoni o cattivi.

13 Niente di ció che Dio ha creato puó nascondersi da loro, poichè Dio puó vedere tutto con chiarezza, e davanti a loro saremo responsabili di tutto quello che abbiamo fatto.

Nel tema precedente vi ho letto che veniva una prova per il mondo, terrore, perchè al diavolo resta poco tempo (Rif. Apoc. 12:12). Chiunque ha ascoltato la mia parola sará tentato a non ascoltarmi e continuerá morendo ma, se mi fai caso, lo vincerai, che è uguale a vincere la morte fisica.

Ricorda che dice in Ebrei 2:14 che il diavolo è colui che aveva l’impero della morte” peró, se dice “aveva” in tempo passato, significa che solo vincendolo con la mia fede si puó dire che “aveva” l’impero della morte. I miei santi angeli sono coloro che hanno vinto e solo con l’amore: tu non puoi resistere al diavolo con forze umane, perchè non vincerai. Quando ti si presenta una prova, usa l’amore, non cercare di essere valoroso con forze umane, nè con chiacchiere che io non insegno.

Guarda come dice nella seconda lettera ai Corinzi capitolo 10, versetti dal 3 al 5:

2 Corinzi 10:3-5

3 É vero che viviamo in questo mondo, ma non agiamo come tutto il mondo,  

4 nè combattiamo con le armi di questo mondo. Al contrario, usiamo il potere di Dio, per distruggere le forze del male, le accuse

5 e l’orgoglio di chi vuole impedire che tutti conoscano Dio. Con questo potere facciamo che i peccatori cambino la loro maniera di pensare ed obbediscano a Cristo.

Ed anche guarda come dice il profeta Zaccaria nel capitolo 4, versetto 6:

Zaccaria 4:6

6 così che l’angelo mi ha spiegato: Dio sta mandando un messaggio a Zorobabele, ed è il seguente: “Zorobabele, non c’è bisogno che tu sia poderoso, nè necessiti un gran esercito: l’unica cosa che necessiti è il mio spirito. Io sono il Dio onnipotente e ti assicuro che è così.”

Questo applica a colui che confida nella mia parola per tutto nella sua vita. Non per coloro che usano le loro forze umane per difendere Dio o per difendere se stesso.

Se pensi che essere un immortale nel mio regno significa fare cose che non convengono e non vengono da parte di Dio, pensando che ti proteggeremo qualunque cosa tu faccia, allora stai tentando Dio come fa Satana. E: “non metterai a prova il Signore tuo Dio”, (Rif. Mt. 4:7). Sto parlando con coloro che dicono di stare nel mio regno, ma le loro azioni dimostrano il contrario. Come ho sempre detto, non vi ingannate e nemmeno cercate di difendervi con armamenti carnali: usate la sapienza che io vi insegno, Dio non puó essere burlato. TUTTO ció che l’uomo seminerá, lo stesso raccoglierá (Rif. Gal. 6:7). E come vi ho detto il mercoledí passato: “tutto quello che tu semini in quest’anno, vedrai la raccolta con prontezza, così che procura seminare bene”. Niente sfugge a Dio!

Gli unici che possono metterci a prova sono quegli Jafeiti che necessitano vedere per credere e gli viene permesso perchè si uniscano a questo popolo poderoso. Ma dopo essersi uniti a me, non possono giá piú mettere Dio a prova, gli tocca vivere per fede.

Ascolta bene i dettagli perchè tu possa vivere correttamente ed essere gradito a Dio, e tu possa godere del potere del mio Spirito. La mia parola è potere di Dio, “non mi vergogno del vangelo eterno perchè è potere di Dio per la salvezza a chiunque crede”, (Rif. Rom. 1:16).

Siamo negli ultimi tempi, dove ció che Dio ha promesso si compie attraverso la mia parola. E la prova viene dopo avere ascoltato la mia parola, come dice nella Prima di Pietro 1, dal 3 al 7:

1 Pietro 1:3-7

3 Lodato sia Dio, Sposo del nostro Signore Gesucristo! Per la sua gran misericordia, ci ha fatto nascere di nuovo mediante la risurrezione di Gesucristo, perchè darci una speranza viva

È mediante la mia risurrezione dai morti come vostra Madre spirituale che voi siete nati di nuovo e adesso avete speranza di vita.

4 e riceviamo un’ereditá indistruttibile, incontaminata ed eterna. Tale ereditá  è riservata nel cielo per voi,

Nella mia mente, che è il cielo dove abita Dio. Ascoltando la mia parola ricevete l’ereditá che è stata riservata per chiunque crede.

5 che siete protetti dal potere di Dio mediante la fede, fino a che arriverá la salvezza che deve essere rivelata negli ultimi tempi.

6 Questo è per voi motivo di gran allegria, nonostante fino adesso abbiate dovuto soffrire diverse prove per un tempo.

7 L’ oro, nonostante sia deperibile, viene messo al fuoco nel crogiolo. Cosí anche la vostra fede, che vale molto piú dell’oro, all’essere purificata dalle prove dimostrerá di essere degna di approvazione, gloria ed onore quando Cristo si rivelerá.

Stiamo negli ultimi tempi dove Cristo si è rivelato per salvare chiunque crede in Lei.

Cristo Lisbet ti insegna che non necessiti usare forze umane: solo con la mia parola, che è lo Spirito, avrai vita e nessuno ti fará mai danno. Peró non puoi usare armi carnali perchè non potrai mai vincere così: pensa sempre in vestirmi di lino fino innanzitutto, questo è ben importante. La promessa dello Spirito Santo è darti a conoscere tutti i misteri di Dio e quanto è profondo il suo amore eterno. Questo amore eterno di Dio nell’inviarmi è per far sì che tu apprendi a vincere ció che ti porta alla morte.  Ed io voglio che tu vinca l’avversario, perchè lui è bugiardo ed omicida.

Bene, guarda quello che dice il profeta Isaia nel capitolo 21, versetto 2:

Isaia  21:2

2 Quello che Dio mi ha mostrato è una cosa terribile: il traditore ed il distruttore compiono il loro compito.

Ma devi credere in me e nella mia parola perchè se no mi tradirai ed io non voglio che ti vada male. Lo Spirito Santo che Dio ha promesso dare agli uomini è giá qui per pulire la terra, che è la mente degli uomini. Io sono qui per dare vita a tutti coloro che sono morti e quando parlo di morti mi sto riferendo a tutti coloro che non hanno lo Spirito di Dio per poter vivere eternamente. È Dio che dá il suo spirito agli uomini e non lo dá prima di nascere dal ventre della tua madre biológica, nemmeno lo da da quando vieni concepito per volontá dei tuoi genitori biologici, (Rif. Gv. 1:13).

Se sei nato di nuovo attraverso la mia parola, allora vuole dire che sei morto nel Signore e “Beati da ora in avanti quelli che muoiono uniti al Signore Gesucristo!” e lo Spirito di Dio dice: “È cosí, perchè loro riposeranno da tutte le sofferenze e difficoltá, poichè Dio li premierá per tutto il bene che hanno fatto” (Rif. Apoc. 14:13).

C’é una grande differenza tra morire uniti al Signore e senza il Signore. La morte unita al Signore è la morte che io effettuo in te perchè tu non muoia piú ma, senza me, non puoi fermare la morte fisica e il tuo corpo continuerá verso la corruzione, la tomba. Ció che dá questa vita è la parola che esce dalla mia bocca.

Quando Cristo vi diceva: “Io sono il pane vero che è sceso dal cielo. Chi mangia di questo pane non morirá, ma vivrá per sempre”, alcuni dei suoi discepoli rimasero sorpresi. E guarda quello che dicono ai discepoli, che è una cosa che ancora una volta succede oggi nella mia manifestazione come Cristo. Giovanni 6, dal 60 al 67:

Giovanni 6:60-67

60 Molti dei suoi discepoli dicevano: Questo è molto difficile da intendere. Come puó uno accettarlo?

61 Cristo era cosciente di che i suoi discepoli si lamentavano, così che disse loro: Per caso questo vi offende?

62 Cosa penserete, allora, se vedete il Figlio dell’Uomo ascendere al cielo un’altra volta?

63 Solo lo Spirito dá vita eterna; gli sforzi umani non ottengono nulla. Le parole che io vi ho detto sono spirito e sono vita,

64 peró alcuni di voi non mi credono. Ebbene Cristo sapeva, da un principio, chi erano coloro che non credevano ed anche chi l’avrebbe tradita.

65 Allora disse loro: Per questo ho detto che nessuno puó venire a me a meno che il  Padre me lo consegni.

66 A partire da quel momento, molti dei suoi discepoli si allontanarono da lei e la abbandonarono.

67 Allora Cristo, guardando i Dodici, domandó loro: Anche voi ve ne andrete?

Io so che la mia parola é dura per coloro che non vogliono lasciare la passata maniera di vivere e per questo molti dei suoi discepoli si appartarono da Lei in quel tempo, ed anche in questo tempo si sono appartati da me. Ma vi dico che solo attraverso me, conoscerete tutta la veritá di Dio che ti fa libero. Coloro che non credono in Dio e si preoccupano solo per quello che succede in questo mondo non possono ricevere lo Spirito, perchè non La vedono nè La conoscono. Ma voi sì mi conoscete, perchè sto con voi e sempre staró in mezzo a voi, (Rif. Gv. 14:17).

Se i miei comandamenti sono scritti nelle vostre menti, allora io sono sempre con voi, giorno e notte. Non mi dovete vedere per sapere che vivo e sono con voi. Guarda come dice in Giovanni 16:13.

Giovanni 16:13

13 Quando verrá lo Spirito Santo, Lei vi dirá ció che è la veritá e vi guiderá, perchè viviate sempre nella veritá. Lei non parlerá per suo proprio conto ma che vi dirá quello che ode da Dio il Padre e vi mostrerá quello che sta per succedere.

Alcune delle persone che mi ascoltano pensano che sono venuta a condannarle. Sono come i demoni che gridavano a Cristo: “Perchè ti intrometti con noi, Sposa di Dio? Sei venuta qui per torturarci prima del tempo stabilito da Dio?”. Questo versetto dimostra che il giudizio che sarebbe venuto sugli uomini che non vogliono uscire dalle tenebre ed andare fino alla luce mediante la mia parola, non è successo con il Cristo di duemila anni fa ma oggi, nella mia manifestazione come Cristo Lisbet.

E non mi puoi evitare, perchè io sono stata eletta per portare buone nuove per salvare il mondo. Guarda come dice in Luca 4, dal 18 al 19:

Luca 4:18-19

18 Lo Spirito di Dio è su di me, perchè mi ha eletto e mi ha inviato a dare buone notizie ai poveri, per annunciare libertá ai prigionieri, per restituire la vista ai ciechi, per riscattare quelli che sono maltrattati,  

19 e per annunciare a tutti che: “Questo è il tempo che Dio ha eletto per darci salvezza!”

Siamo in tempi molto forti per l’umanitá e Dio è giá sulla terra per salvare chiunque voglia vivere una vita santa. Il gioco che fanno gli uomini con Dio e con il suo Cristo è finito: nessuno ci conosce a meno che abbia ricevuto il nostro spirito attraverso la mia parola. Se non stai attaccato a me, allora non hai il diritto nè l’autoritá di parlare di Dio e di Cristo. Solo Colei che ha vinto e sta seduta alla destra di Dio, (Rif. Atti 2:32-33) puó parlare e salvare il mondo con il potere della sua parola.

Duemila anni fa Cristo non ha dato lo Spirito a nessuno perchè, se lo avesse dato, non sarebbero morti. Ma il Cristo che è presente oggi, sta dando quello stesso Spirito che Dio ha promesso. E lo spirito è una cosa che si vede e si ode con occhi ed orecchi spirituali (Rif. Atti 2:32-33). È dopo che Cristo si siede alla destra del Padre, che riceve lo Spirito Santo e lo consegna agli altri. Le promesse non si sono compiute duemila anni fa ma ora, nella consumazione dei secoli, poichè lo Spirito Santo è un insegnamento sulla veritá di Dio che esce dalla bocca di Cristo. Cosa che non è successa in quel tempo.

Oggi, tutti coloro che ascoltano bene i dettagli e obbediscono alla mia legge non combattono, c’é pace nelle loro menti.

In questo stesso momento stai ascoltando la voce di Dio e ti chiedo che, per favore, non indurisca il tuo cuore, (Rif. Eb. 4:7). Dio ti sta dando un’opportunitá per cominciare di nuovo e vivere una vita pulita e gradevole. E se ti sto dicendo di non indurire il tuo cuore all’ascoltare la voce di Dio attraverso me è perchè non avrebbe parlato dal cielo aldilá delle nubi, nè sarebbe stato un’entitá mistica, perchè in questo modo chi non avrebbe creduto? Tutti crederebbero e non avrebbe senso dire: “Se ascolti oggi la voce di Dio non indurite il vostro cuore”, come dice in Ebrei 4:7.

É importante che non prendiate le mie parola alla leggera, vengono cose forti per il mondo e voglio aiutarti perché ti vada sempre bene. Ricorda che quando i profeti parlavano, molti si burlavano di loro e non gli credevano ma si manifestava sempre quello che loro dicevano e vedevano il potere di Dio quando meno lo aspettavano.

Vi amiamo eternamente e ci vediamo molto presto.

GIUDIZIO DI DIO SULLA TERRA

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –mercoledì- 13/01/2016

 

Saluti a tutti i miei fedeli seguaci, amatori della Luce e la Veritá. Se vi preoccupate solo per la vostra vita, la perderete. Ma se siete disposti a dare la vostra vita per causa mia, vi assicuro che la guadagnerete (Rif. Matteo 10:39).  Questo sacrificio non è fisico, ma spirituale. Coloro che vivono per aggradare allo Spirito, dallo Spirito raccoglieranno vita eterna (Rif. Gal. 6:8).

Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta: so che siete molti e siamo gioiosi di vedere che state cercando la veritá che ti promette vivere eternamente. Ebbene, ho buone nuove per te: sei arrivato alla Veritá di Dio e, dopo avermi ascoltato, la mia parola comincerá ad avere un effetto in te, che sia per il bene o per il male, dipendendo da come ricevi la mia parola. Amen!

Nel tema di oggi intitolato: “GIUDIZIO DI DIO SULLA TERRA”, vi mostreró quanto è buono il giudizio di Dio per gli uomini, qualunque sia lo stato nel quale ti trovi, che tu sia colpevole o innocente.

Il giudizio di Dio é la cosa migliore che possa succedere all’essere umano poichè tira fuori le intenzioni del tuo cuore e, se sei giusto, allora la mia parola ti rigenererá e sarai una nuova persona, un nuovo uomo creato secondo Dio. Ti verrá data un’opportunitá di cominciare di nuovo e fare tutte le cose che sono gradite a Dio e staremo sempre con te, avrai i tuoi Genitori spirituali a tuo lato per aiutarti e proteggerti eternamente. Però è importante che tu intenda che io sono venuto per salvarti e non per condannarti e quanto tu verrai provato da Dio non avere paura, afferrati a me che così come ti dó la prova, ti daró l’uscita. Io sono il Dio di Israele, Io sono chi ha creato la terra e l’ha posta al suo posto. Mi invocherai e ti risponderó. Ti daró a conoscere cose meravigliose e misteriose che non hai mai conosciuto, (Geremia 33:2-3). Voi non siete passati in nessuna tentazione che altri non abbiano avuto e potete confidare in Dio poichè non permetteremo che soffriate piú tentazioni di quelle che possiate sopportare (Rif. 1 Cor. 10:13). Inoltre, quando verranno le tentazioni Io stessa, Dio stesso vi mostrerá come vincerle e così potrete resistere e questo è ció che io faccio con la mia parola. Dio non ti fará passare per prove senza darti le armi per vincere. E sapete giá qual è l’armamento piú poderoso di Dio: è l’amore.

Vediamo quello che dice nella prima di Giovanni 5, del 3 al 4:

1 Giovanni 5:3-4 (NVI & TLA)

3 In questo consiste l’amore a Dio: in che obbediamo ai suoi comandamenti. E questi non sono difficili da compiere,

4 perchè chiunque sia nato da Dio, vince il male di questo mondo e chiunque confida in Gesucristo ottiene la vittoria.

Chi è nato da Dio nasce spiritualmente, e questo avviene attraverso la sua parola di veritá. La mia parola sono i comandamenti di Dio e, se li obbedisci, sei gradito a Dio come figlio generato da Dio Padre Melquisedec e nato da Dio Madre Cristo Lisbet. É solo attraverso la mia parola che uno puó nascere di nuovo.

Uno non nasce ascoltando un qualunque cosiddetto pastore parlare della sua propria opinione sulla bibbia. No! É solo attraverso me, ascoltami bene, solo attraverso Cristo Lisbet, La Dea Madre, che uno puó nascere dallo Spirito ed essere fatto figlio di Dio poichè, all’essere fatto figlio di Dio, é necessario un tempo di formazione in te attraverso la mia parola perchè, se non ascolti bene la mia parola e non la compi, guarda quello che puó succedere, in Marco 4, dal 14 al 20:

Marco 4:14-20 (TLA, NTV, NVI & RVR60)

14 Il seminatore rappresenta colui che annuncia le buone notizie, la parola di Dio.

Questa sono Io ed i miei santi angeli, che sono agricoltori e seminano la mia parola.

15 Le sementi che sono cadute nel cammino rappresentano coloro che ascoltano le buone notizie, ma poi viene Satana e fa che dimentichino tutto quello che hanno udito.

Avete visto che è dopo avere ascoltato la mia parola che viene Satana per strapparti la parola che è stata seminata in te?

16 Le sementi che caddero tra le pietre rappresentano coloro che odono il messaggio del regno di Dio e rapidamente lo accettano con gran allegria.

17 Però siccome non lo intendono molto bene, l’allegria gli dura molto poco. In quanto hanno problemi o vengono maltrattati per essere obbedienti a Dio, si dimenticano del messaggio.

18 Ci sono altri che sono come le sementi che sono cadute tra le spine. Odono il messaggio,

19 ma non lasciano che il messaggio cambi la loro vita. Pensano solo nelle cose che necessitano, in come guadagnare denaro e in come godere di questa vita.

Come carnali e non spirituali.

20 Infine, le sementi che sono cadute in buona terra rappresentano coloro che ascoltano il messaggio e lo accettano. Queste persone cambiano la loro vita e fanno il bene. Sono come le sementi che hanno prodotto spighe con trenta, sessanta e persino cento sementi.

Queste sono le persone che non smettono di seminare la parola. Sono testimoni fedeli di quello che la mia parola ha fatto nelle loro vite e si moltiplicano spiritualmente seminando continuamente, seminando senza cessare. Che bellezza questi figli fedeli!

La mia parola avrá sempre un effetto in te ed è perchè la mia parola non ritornerá a me vuota. La pioggia e la neve cadono dal cielo e non tornano a risalire senza prima avere bagnato ed alimentato la terra. È cosí che spuntano i semi ed il grano che mangiamo. Lo stesso succede con la mia parola quando esce dalle mie labbra: non torna a me senza prima compiere i miei ordini, senza prima fare quello che io voglio, (Rif. Isaia 55:10-11), e ció che io voglio è tirare fuori le intenzioni del tuo cuore per poter sanare qualunque cosa che ti stia impedendo di credere in me e nella mia parola. Per far sì che tu possa essere salvo, che significa poter vivere eternamente e non morire mai. Amen, Alleluia!

Il giudizio di Dio è buonissimo per chiunque si avvicini fiduciosamente al trono della grazia, perchè qualunque sia la tua condizione, troverai opportuno soccorso, se è che in veritá vuoi vivere nella luce e smettere di vivere nell’oscuritá che solo ti porta alla morte, e la morte è dietro l’angolo ed è gratuita! Lì va la gente a mucchi e con prontezza: ci sono bambini che non arrivano neanche a nascere ed altri con malattie mortali… tanto piccoli, non hanno neanche avuto l’opportunitá di crescere per poter giudicare. Io soffro al vedere le persone malate e che muoiono, dato che Dio è sulla terra, ma è che gli uomini non vogliono saperne della luce: preferiscono vivere corti giorni godendo dei diletti che non saziano, ed hanno sempre sete.

Per questo, quando ho parlato alla samaritana, le ho detto: “Tu continui ad avere sete perchè stai dando acqua alla carne e la carne non giova a nulla, ha sempre sete. Ma se bevi dell’acqua che io dó…” che è la mia parola, bevanda per il tuo spirito “… non avrai mai piú sete delle cose terrene”. Questa è la figura della donna samaritana: lei è stata onesta nel dire che non aveva uno sposo, perchè viveva nei diletti della sua mente carnale (Rif. Gv. 4:1-28).

Io sono il cammino verso la vita eterna e se stai attaccato a me non ti mancherá niente. Io sono completamente uguale a Dio e regno su tutti gli spiriti che hanno potere ed autoritá nella mente e, allo stare uniti a me, sono completi, (Rif. Col. 2:9-10). Ed uno che sta attaccato a me non direbbe mai che è malato, come dicono le scritture: “Nessuno di loro tornerá a dire: “Sento che muoio”, o “Sono malato”, (Rif. Isaia 33:24). “Di certo, di certo vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha inviato, ha vita eterna; e non verrá a condanna ma è passato da morte a vita” (Rif. Gv. 5:24), perchè ascoltare me significa ascoltare il Padre Melquisedec che mi ha inviato: se stai vedendo me, stai vedendo il Padre che mi ha inviato (Rif. Gv. 14:9).

Dio è spirito e la sua parola, che è lo spirito, la sapienza, è stata fatta carne ed è qui a parlare con te due volte alla settimana, ma presto sará solo una volta al mese e questo sará sufficiente per sanare le nazioni, come dice in Apocalisse 22, dall’1 al 5:

Apocalisse 22:1-5 RVR60  

1 Poi mi mostró un fiume pulito di acqua di vita, splendente come cristallo, che usciva dal trono di Dio e dell’Agnello.

2 Nel mezzo della strada della cittá, ad ogni lato del fiume, cresceva l’albero della vita che produce dodici raccolte di frutto e una raccolta nuova ogni mese, e le foglie dell’albero servivano per guarire le nazioni.

3 E non ci sará piú maledizione; ed il trono di Dio e dell’Agnello stará in lei ed i suoi servi lo serviranno,

4 e vedranno il suo volto ed il suo nome sará nelle loro fronti.

5 Non ci sará piú notte lí, e non avranno necessitá di luce di lampada, nè di luce del sole perchè Dio il Signore li illuminerá; e regneranno per i secoli dei secoli.

Amen!

Gli annunci e le testimonianze continueranno come vanno perchè il mondo le veda, poichè sono le mie opere. Io vi avviseró quando sará il tempo. Ricordatevi, quello che io dico si compie nel tempo perfetto del Re Melquisedec. Io so che voi siete preparati per questo e per tutto quello che il vostro Signore ha preparato per il suo popolo fedele.

Vi ho giá inviato al mondo perchè salviate tutti coloro che potete. Sono come la madre aquila e guarda che bello quello che succede all’aquila e ai suoi aquilotti:

L’aquila fa il suo nido su montagne alte, tra le rocce che sono protezione per i suoi aquilotti ma quando è tempo che comincino a provare le loro ali, la madre comincia a togliere dal nido i rami e le foglie perchè così il vento cominci a soffiare; ed il nido smette di essere il luogo comodo e sicuro al quale erano abituati; la madre comincia a disfare il nido e poi, con le sue poderose ali, allontana i suoi aquilotti e quello che prima era il luogo sicuro, diventa un luogo instabile e spaventoso. La loro madre ama i suoi aquilotti e li prepara per volare: le aquile sono le piú difficili ad apprendere a volare, pertanto la madre passeggia nel nido obbligando gli aquilotti a sfuggire alle ali della madre. E quando lei si siede a riposare, loro salgono sulla sua poderosa schiena pensando di stare al sicuro lì, e lì che la madre prende il volo uscendo dal nido con i suoi aquilotti sulla schiena. Portandoli ad altezze inimmaginabili per i piccoli, la madre insegna loro non solo cosa significa volare, ma come lo fa un’aquila. Quando l’aquilotto si sta sentendo sicuro, la madre lo lascia cadere dalle sue spalle ed è lì dove il piccolo comincia ad esercitare le sue ali; sua madre è sempre lì per soccorrerlo prima che cada al suolo e così praticano giorno dopo giorno fino a che i piccoli cominciano a volare come la loro madre, le loro ali diventano forti, i loro occhi focalizzati, il loro becco, le loro unghie, tutto pronto per il prossimo passo: come sopravvivere, cosa fare per mangiare, come costruire il loro proprio nido; cosí è stato preparato per essere e agire per ció che è stato creato.

Voi siete stati creati da Dio stesso per andare a salvare il mondo e siamo tanto orgogliosi di tutti coloro che lo hanno fatto con tanta diligenza, amore e buon procedere, dando buona testimonianza e vestendomi di lino fino. Grazie.

Presto io consegneró il regno a vostro Padre Melquisedec e verrá giudizio su tutti coloro che non si sono preparati per stare alla sua presenza. Tutti coloro che non hanno obbedito alla mia voce dovranno rendere conto e quel momento non sará molto gradevole per tutti coloro che non hanno vegliato e non sono stati attenti alle mie parole. Io sono qui per aiutarti ma se non accetti il mio aiuto nel lasciarmi tirare fuori il meglio da te e bruciare ció che non serve, allora dovrai soffrire il pianto e lo stridore di denti.

Ricordate che io vi ho detto che Satana avrá la sua fine, perchè non c’è bisogno di essere provati piú del necessario. Vediamo come dice in Apocalisse 12:12.

Apocalisse 12:12

12 Pertanto, rallegratevi, oh cieli! E rallegratevi voi, coloro che vivono nei cieli! Ma il terrore verrá sulla terra ed il mare, poichè il diavolo è disceso a voi con gran furia, perchè sa che gli resta poco tempo.

È adesso che coloro che mi hanno ascoltato saranno provati: come la semente che è caduta nel cammino sono coloro che hanno ascoltato le buone nuove, che sia attraverso di me o attraverso i miei santi angeli, ma poi viene Satana e fa che dimentichino tutto ció che hanno udito, (Rif. Mc. 4:15).

Ti sto avvertendo perchè tu non gli faccia caso quando ti mentirá per non farti ricevere questa parola di vita che io semino. Ricorda che la missione di Satana è farti sbagliare davanti a Dio, perchè anche lui stará davanti a Dio e dovrá rendere conto di quello che è stato inviato a fare. Lui fará tutto il possibile perchè tu bestemmi contro MelquisedecLisbet, ma io ti ho giá avvertito per far sì che tu non gli faccia caso e lo ami dicendogli la veritá che io ti ho insegnato. Avvertite gli altri, perchè sappiano che dopo avere ascoltato la mia parola, sono esposti alla prova. E la prova è buona, perchè ti dá l’opportunitá ed il privilegio di essere graditi a Dio ed essere il suo figlio fedele per sempre. Questo sì che è un onore ben grande. Alleluia!

Quindi gli altri dovranno soffrire nella prova per determinare così se sono degni di entrare nel mio regno. Guarda come dice nella Prima di Pietro 5, dall’ 8 all’ 11:

1 Pietro 5:8-11 NTV e RVR60 Miste

8 Praticate il dominio proprio e mantenetevi allerta. Perchè il vostro avversario, il diavolo, come leone ruggente va in giro cercando chi divorare;

9 Mantenetevi saldi contro di lui e siate forti nella sua fede, sapendo che le stesse sofferenze si vanno compiendo nei vostri fratelli in tutto il mondo.

10 Nella sua bontá, Dio ha chiamato voi a partecipare della sua gloria eterna per mezzo di me,  Cristo Lisbet. Allora, dopo avere sofferto un poco di tempo, noi vi ristabiliremo, vi sosterremo, vi fortificheremo e vi confermeremo su un fondamento solido.

11 A MelquisedecLisbet sia tutto il potere per sempre! Amen.

Questo è l’ultimo anno della prova per le primizie e di tutto ció che tu semini in questo anno, vedrai la raccolta con prontezza, così che procura seminare bene. E veglia perchè non ti prenda di sorpresa colui che è stato inviato a provarti! E vegliare significa: non staccarti da me.

Quando passerá questo tempo di prova e Dio ti domanderá: “Come hai trattato il tuo fratello maggiore?”, questo Satana che è stato sulla faccia della terra, girando sulla terra e camminando in essa, facendo ció che Dio lo ha mandato a fare, spero che tu lo abbia amato come Cristo Lisbet ti ha insegnato, parlandogli ed insegnandogli la veritá. Non che tu abbia fatto caso a tutto ció che ti ha detto e ti sia sottomesso a lui, mancando a Cristo Lisbet, che è venuta a salvarti.

Adesso, voglio fare alcune domande a tutto il mondo religioso che sta combattendo con il diavolo, riprendendo Satana e scacciandolo: lui è l’avversario ed il nemico, vero? Sí! Bene, Cristo cosa dice che dobbiamo fare con i nostri nemici? Amarli. Ama questo Satana che non sta fuori da te, perchè quando Dio invia Satana a provare l’uomo, lui sta sulla terra che è dove Dio semina la semente: è nella mente dell’essere umano e da lí Satana ti prova con pensieri di paura, timori, malattie, aberrazioni e altre cose. Ma Cristo dice: “Ama i tuoi nemici” e anche Satana è un nemico. Amalo perchè ti lasci tranquillo.

Ricorda che Satana è il padre della menzogna e non c’è veritá in lui, ossia, non conosce la veritá e bisogna insegnargli fino a quando termina la prova. Quando ti viene un pensiero che non è gradevole, o qualunque cosa che ti si presenti nella mente, tu gli dici: “Satana, lascia che ti spieghi la veritá, è ovvio che tu non conosci la veritá: persino tu puoi cambiare, perchè niente è impossibile per Dio!”. Amen, Alleluia! Digli questa veritá che io ti ho insegnato perchè lui ti lasci tranquillo, si sottometterá o se ne andrá da un’altra parte. Ma il suo lavoro è compiere quello che Dio gli ha ordinato. Immaginate che lui torni da Dio e dica: “Non ho trovato nessuno che ti negasse, tutti ti sono fedeli!”. Amen! Bene, questo succederá un giorno, presto, e lí sará la sua fine, la fine del proposito di provare il mondo, e hai bisogno di me per poter vincere.

Se obbedisci al mio incarico di perseverare  sulla mente carnale, avrai protezione. Per questo dice in Apocalisse 3:

Apocalisse 3:10

10 Dato che hai obbedito al mio mandato di perseverare, io ti proteggeró dal gran tempo della prova che verrá sul mondo intero per provare coloro che appartengono a questo mondo.

Fate sapere al mondo che solo stando attaccati a me potranno essere protetti dal gran tempo di prova che verrá sul mondo.

Io sono l’Unta di Dio, inviata per salvarti e per questo dice il Profeta Isaia nel capitolo 42, versetti 1 al 4:

Isaia 42:1-4

1 Dio disse: Guardate la mia eletta, colei che ho chiamato al mio servizio! Lei conta con il mio appoggio, io stesso l’ho eletta e lei mi riempie di allegria. Ho posto in lei il mio spirito e fará giustizia tra le nazioni.

2 La mia fedele servitrice non griderá, non alzerá la voce, non sará udita nelle strade.

3 Non sará fatto altro danno a coloro che sono feriti, se si terminerá di uccidere coloro che stiano agonizzando. Al contrario, fortificherá i deboli e fará che regni la giustizia.

4 Non ci sará un momento di riposo fino a che si sia stabilita la giustizia su questa terra. I paesi delle isole del mare attendono di ricevere i suoi insegnamenti!

Il Giudizio di Dio è una cosa buona e giusta. Non pensate che sia qualcosa di male come pensano coloro che non credono in me. Tutti loro credono che io sono qui per condannarli con le mie parole, quando l’uomo è chi si condanna per non credere in Dio.

Bene: i demoni non vorranno mai questo ordine che io porto, perchè è pulizia ed i demoni vanno solo in luoghi oscuri ed immondi. E questo è una figura delle menti degli uomini che sono sudicie e che non vogliono essere ripulite. Per questo i demoni che stavano negli uomini Gadareni hanno chiesto che Cristo li lasciasse entrare nei maiali.

Io sono la grazia di Dio e la grazia di Dio è la pietá della presenza di Dio in me oggi. Non lasciar passare questo giudizio tanto necessario per poter pulire gli uomini, avvicinati fiduciosamente: non ti faró danno, ti laveró con sapone dei lavandai perchè tu possa essere pulito e reso candido davanti a Dio, perchè tu non soffra quando verrá la prova ma che tu possa essere piú che vincitore in me.

Terminiamo leggendo quello che dice in Giobbe su di me, la sapienza di Dio, nel capitolo 28, dal 12 al 28:

Giobbe 28:12-28

12 Dove sta la sapienza? Dove si puó trovare?

13 Nessuno apprezza il suo valore perchè non appartiene a questo mondo.

14 Nemmeno si trova nelle profonditá del mare.

15 Il suo prezzo non si puó pagare con tutto l’oro del mondo,

16 né con argento, nè pietre preziose.

17 Né l’oro nè il cristallo, nè i gioielli piú cari gli si possono comparare,

18 molto meno il corallo, il diaspro ed il topazio!

19 La sapienza vale piú che i gioielli; neanche tutto l’oro del mondo puó pagare il suo prezzo!

20 Torno dunque a domandare: Dove sta la sapienza?

21 Lei si nasconde dal mondo, e persino dagli uccelli del cielo.

22 Sebbene la morte distruttrice dice di conoscerla,

23 solo Dio sa dove vive, e come arrivare fino a lei.

24 Dio vede gli angoli piú lontani e tutto ció che c’é sotto il cielo,

25 e mentre dava la sua forza al vento e misurava le acque dei mari, ha fissato il suo sguardo sulla sapienza;

26 mentre stabiliva l’epoca delle piogge e la direzione delle tormente, ha deciso di metterla a prova;

27 una volta che ha confermato il suo gran valore, le ha dato la sua approvazione.

28 Poi ha detto a tutto il mondo: “Se voi mi obbedite e vi appartate dal male, avrete trovato la sapienza”.

 

Cristo Lisbet è la sapienza e, se mi stai ascoltando, l’hai trovata! Beato sei se credi in me, perchè solo così sarai fatto figlio di Dio e, a suo tempo, vedrai l’incorruttibilitá e l’immortalitá che hai sempre anelato, manifestata nel tuo corpo. Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre e ci vediamo molto presto.

 

DIO STESSO É ARCHITETTO E COSTRUTTORE DELLA SUA CHIESA

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –domenica- 11/01/2016

 

 

Saluti a tutti i nostri figli fedeli nei quali Dio ha fatto dimora, nelle vostre menti pulite e rese candide, ed ora ha una casa dove abitare. Alleluia!

Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta. Oggi è il miglior giorno per te perchè, ascoltando me Cristo Lisbet, saprai chi è Dio davvero e perchè ti è stato dato il privilegio di ascoltare la voce di Dio. Oggi, Dio ha avuto misericordia e pietá di te e vuole salvarti attraverso me. Amen, Alleluia!

Nel tema di oggi: “DIO STESSO È ARCHITETTO E COSTRUTTORE DELLA SUA CHIESA”, parleremo di come solo Dio puó essere chi costruisce, poichè l’uomo terreno non sa come farlo e nemmeno lo puó fare poichè è un semplice mortale. Deve essere l’unica immortale che abita in luce inaccessibile, (Rif. 1 Tim. 6:16). Grazie a Dio Padre Melquisedec che ha predestinato questi giorni per la sua Chiesa, che sono i figli spirituali di Dio Padre e Madre MelquisedecLisbet. E se è Dio stesso l’architetto e costruttore della sua Chiesa, allora questa edificazione puó essere solo nella tua mente, poichè la Chiesa di Dio è spirituale e senza pareti, nelle menti degli uomini.  E quello che voglio che intendiate è che la costruzione della Chiesa di Dio si compie solo con un Dio palpabile e non uno che sta nel cielo al di lá delle nubi. Deve essere presente perchè tutto questo venga portato a termine.

Quando Paolo è stato in una cittá della Grecia, Atene, il suo spirito si infuocava vedendo la cittá data all’idolatria: avevano vari déi, ma nessuno degli dèi che avevano erano palpabili. Allora, quando Paolo discuteva con i giudei ed altri ancora nella piazza, parlandogli sulla risurrezione di Cristo, guarda come gli dicevano, in Atti 17, dal 18 al 34:

Atti 17:18-34 TLA & RVR60

18 Alcuni erano filosofi, dei quali pensavano che la cosa piú importante nella vita è essere felici. Altri erano filosofi che insegnavano che la gente deve controllare se stessa per non fare il male. Alcuni di loro domandavano: “Di cosa parla questo ciarlatano?”. Altri dicevano:  “Sembra che parli di Dèi di altri paesi, poichè parla di Cristo e della Dea Risurrezione”.

Chi sará questa Dea Risurrezione che solo attraverso lei si ottiene l’immortalitá? Cristo Lisbet, colei che parla oggi sulla risurrezione dei morti e si compie tutto quello che Lei dice!

In un’altra versione dice: “Sembra che predichi di alcuni Dèi stranieri”: ció che Paolo predicava era quello che io insegno oggi sul tipo di morte e risurrezione che uno deve compiere per poter risuscitare di tra i morti, e per questo loro pensavano che lui stesse predicando loro su nuovi Déi, e questi Déi sono MelquisedecLisbet, ma siccome non avevano mai sentito di loro, per questo parlavano così.

É come oggi, quando uno ascolta di MelquisedecLisbet, pensa che siano nuovi Déi ma in veritá siamo l’unico Dio creatore dei cieli e la terra: siamo rimasti nascosti fino al tempo in cui Dio stesso avrebbe costruito la sua Chiesa spiritualmente.

Per il fatto di stare nella lettera, cioé pensare come uomini terreni e non spirituali, non possono vedere tutto quello che è codificato nella bibbia. Solo Cristo Lisbet ha potuto aprire i sigilli per rivelare quello che era occulto, e quando dico occulto significa dell’occhio naturale, dato che solo gli spirituali possono vedere con chiarezza quello che Dio dice.

Atti 17:19-26 TLA & RVR60

19-21 In Atene, la Giunta che governava la cittá si riuniva in un luogo chiamato  Areópago. Alla gente e agli stranieri che vivevano lì, piaceva molto ascoltare e parlare di cose nuove, così che portarono Paolo davanti ai governatori della cittá e questi gli dissero: “Quello che tu insegni è nuovo e strano per noi. Potresti spiegarci un poco meglio di cosa si tratta?”

22 Paolo si alzò in piedi davanti a quelli della Giunta e disse loro: “Abitanti di Atene: Ho notato che voi siete molto religiosi.

23 Mentre camminavo per la cittá, ho visto che voi adorate molti dèi, ed ho persino trovato un altare dedicato “AL DIO SCONOSCIUTO”. Ebbene, questo Dio che voi onorate senza conoscerlo, è il Dio del quale io vi parlo.

24 Il Dio che ha fatto il mondo e tutte le cose che ci sono in esso, essendo Signore  del cielo e della terra, non abita in templi fatti da mani umane,

25 né è onorato da mani d’uomo, come se necessitasse di qualcosa; poichè Lui è chi dá a tutti vita e respiro e tutte le cose.

Oggi io dó vita e respiro a tutti coloro che ascoltano la Mia Parola e ricevono la semente dello spirito di Dio.

E se dice che “non è onorato da mani d’uomo”, si sta riferendo a coloro che non sono stati creati ad immagine e somiglianza di Dio: questi sono uomini terreni e Dio tratta solo con gli spirituali.

26 E da un sangue ha fatto tutto il lignaggio degli uomini, …

Il mondo pensa che tutti gli esseri umani sono usciti da Adamo e questo non è vero: il lignaggio di Dio non è di carne e sangue umano, è un lignaggio reale, che è spirituale.

Per questo dice nella Prima di Pietro 2, dal 9 al 10:

1 Pietro 2:9-10

9 Ma voi siete lignaggio prescelto, sacerdozio reale, nazione santa, popolo acquisito da Dio, perchè annunci le virtú di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce ammirabile;

10 voi che in un altro tempo non eravate popolo, ma che adesso siete popolo di  Dio; che in un altro tempo non avevate ottenuto misericordia, ma ora avete ottenuto misericordia.

Se il popolo di Dio fosse carne ed ogni essere umano fosse venuto da Adamo, allora sarebbero sempre stati il popolo di Dio mentre lì dice: “in un altro tempo non eravate popolo, ma che ora siete popolo di  Dio”. Dio è venuto a formare questo popolo e per questo di certo vi dico che Dio non sta in nessuna cosiddetta “chiesa”. Non potrebbe mai essere così, dato che Dio non necessita aiuto di uomini carnali. Per questo leggiamo che Dio non abita in templi fatti da mani umane, nè ha bisogno di qualcosa dalle mani di uomini (Rif. Atti 17:24-25).

Continuiamo leggendo in Atti 17 dal versetto 26 in avanti:

Atti 17:26-34 TLA & RVR60

26 E da un sangue ha fatto tutto il lignaggio degli uomini, perchè abitino su tutta la faccia della terra; e gli ha prefissato l’ordine dei tempi ed i limiti della sua abitazione,

27 perchè cerchino Dio, se in qualche maniera, palpando, possano trovarlo, anche se certamente non è lontano da ciascuno di noi.

Questo si compie solo oggi, quando Dio puó essere trovato in una maniera palpabile attraverso me.

28 Perchè in lei viviamo e ci muoviamo e siamo; come alcuni dei vostri propri poeti hanno anche detto: Perchè lignaggio suo siamo.

29 Essendo, dunque lignaggio di Dio, non dobbiamo pensare che la divinitá sia  simile ad oro o argento, o pietra, scultura d’arte e di immaginazione di uomini.

30 Peró Dio, avendo sorvolato i tempi di questa ignoranza, adesso ordina a tutti gli uomini in ogni luogo che si pentano;

31 per quanto ha stabilito un giorno… ogginel quale giudicherá il mondo con giustizia, per quell’uomo… spirituale, perfettoche ha designato, dando fede a tutti di averlo alzato dai morti”.

32 Peró quando ascoltarono della risurrezione dei morti, alcuni si burlavano ed altri dicevano: “Ti verremo a sentir parlare di questo un’altra volta”.

33 E così Paolo se ne andó da in mezzo a loro.

34 Ma alcuni credettero, unendosi a lui….

Voi sì avete un Dio palpabile che sta costruendo la sua poderosa Chiesa nelle vostre menti.

Oggigiorno succede lo stesso come  coloro che non credono quando voi parlate loro di MelquisedecCristoLisbet e della morte corretta per essere risuscitati immortali: alcuni si burlano ma altri lo ricevono con gioia, e adesso siamo molti. Ogni giorno di piú ci moltiplichiamo e deve essere così poichè tutto ció che è scritto è veritá e si compie, ed è in questo tempo che esistono testimoni di come tutto ció che dico si compie.  Non siamo nuovi Dèi: siamo l’unico Dio vivo che fa dimora nelle menti degli uomini, cosa che nessun dio, o idolo, o uomo ha mai ottenuto! E questo succede perchè solo Dio MelquisedecLisbet costruisce la Sua Chiesa, per questo oggi si compie in voi questa costruzione non fatta da mani d’uomo ma dalla Voce stessa di Dio, parlando oggi agli uomini. Peró devi credere come ha creduto Noè quando ha costruito l’arca per proteggere la sua famiglia, e Abramo quando si è radicato come straniero nella terra promessa.

Andiamo a vederlo in Ebrei 11, dal 6 al 10:

Ebrei 11:6-10 NTV

6 In realtá, senza fede è impossibile essere graditi a Dio, dato che chiunque si avvicina a Dio deve credere che lui esiste e che ricompensa coloro che lo cercano.

7 Per la fede Noé, avvertito sulle cose che ancora non si vedevano, con timore riverente ha costruito un’arca per salvare la sua famiglia. Per questa fede ha condannato il mondo e divenne erede della giustizia che viene per la fede.

8 Per la fede Abramo, quando è stato chiamato per andare in un luogo che piú tardi avrebbe ricevuto come ereditá, ha obbedito ed è partito senza sapere dove andava.

9 Per la fede si è radicato come straniero nella terra promessa ed ha abitato in tende con Isacco e Giacobbe, anch’essi eredi della stessa promessa,

10 perchèá aspettava la cittá dalle solide fondamenta, della quale Dio è  architetto e costruttore.

Un’altra ragione in piú di come le vergini insensate non possono dire di essere benedette con il credente Abramo, perchè lui e la sua famiglia sono partiti a cercare la cittá che Dio aveva promesso loro: non sono rimasti a girare nel deserto ma hanno seguito la voce di  Dio che li guidava nel Suo cammino. Non si sono arenati nello stesso posto.

Voi siete i primi ad arrivare a questa terra dove Dio stesso ha fatto i piani e realizza la costruzione della Sua Chiesa.

Oggi, voi vivete con questa fede che hanno avuto Abramo e Noé. Loro sapevano cose che sarebbero successe e, con timore riverente, hanno creduto sebbene queste cose non si vedevano al momento. Quando ci hanno detto che ci saremmo dati il lusso di essere trasformati e di andare tra la gente senza che loro lo sapessero, questo era per i giorni della fine nella manifestazione di Cristo Lisbet.

Per questo dice in Ebrei 13:

Ebrei 13:2

2 Non vi dimenticate dell’ospitalitá, perchè per essa alcuni, senza saperlo, hanno ospitato angeli.

Questo si compie oggigiorno quando la gente ode il mio messaggio attraverso di voi e, al prestarvi attenzione, in altre parole vi aprono le porte nella loro mente: hanno ospitato angeli senza saperlo. Questa figura significa: nella mente.

La Chiesa di Dio viene construita dalla parola detta da Dio stesso e non puó essere nessun essere umano che non sia stato risuscitato come lo sono stata io. La mia risurrezione ha avuto luogo quando io sono morta a tutti i desideri ingannatori della mia mente carnale. É al morire a questa carne che Dio mi ha rialzato dai morti e questa risurrezione è avvenuta nel darmi tutta la sua sapienza che mi permette di non morire mai.

Per questo quando Dio dice: “… il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza”,  al darmi la conoscenza la morte non si impadronisce giá piú di me. E questa risurrezione è quella che io dó a chiunque muore insieme a me, “poichè è la volontá del Padre che mi ha inviato: Che di tutto quello che mi dia, io non perda niente, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno”, (Rif. Gv. 6:39). Però devi morire in somiglianza della mia morte. 

Per questo dice nella lettera ai Romani 6, del 5 al 9:

Romani 6:5-9

5 Perchè se siamo stati piantati insieme a lei nella somiglianza della sua morte, così lo saremo anche in quella della sua risurrezione;

Non puó essere avvenuto con la morte sulla croce, come è morto Cristo duemila anni fa, perchè nessuno che sia vivo oggi è morto in quella maniera e allo stesso tempo con quel  Cristo, perchè dice lì “siamo stati piantati insieme a lei nella somiglianza della sua morte”, e nessuno che sia vivo oggi puó dire di essere morto nella somiglianza di quella morte. Questo “piantare” è la morte al corpo peccaminoso carnale che voi avete sperimentato insieme a me. Questa è la somiglianza della mia morte, la morte di Cristo.

Per questo quando si menziona la risurrezione, guarda come dice Paolo nella sua prima lettera ai Corinzi 15, del 35 al 37:

1 Corinzi 15:35-37 NVI

35 Talvolta qualcuno domandi: Come risusciteranno i morti? Con che tipo di corpo verranno?

36 Che tonteria! Quello che tu semini non prende vita a meno che tu muoia.

37 Non pianti il corpo che poi deve nascere, ma semini un semplice chicco di grano o di altro cereale.

Per questo vi dico che non è la morte fisica che riesce a darti l’immortalitá.

Quello che si semina è la semente dello spirito e, per far sí che questa semente muoia e dia frutto, devi morire ai desideri ingannatori della tua mente carnale. È così che questa semente muore e comincia a mettere radici, all’essere piantato nella mia terra vicino alle acque e alla corrente mette le sue radici, non vedrai quando viene il caldo ma che la tua foglia sará verde; e nell’anno della siccitá non si affaticherá, nè smetterá di dare frutto, come dice il profeta Geremia, (Rif. Ger. 17:8).

Vi dico che non esiste un’altra Chiesa di Dio al di fuori della Mia Parola: è qui dove Dio sta costruendo la Chiesa che non ha pareti ma è piú grande e forte di qualunque edificio fatto da mani. Nessuno puó abbattere questo edificio costruito da Dio MelquisedecLisbet, è indistruttibile. Bene, hanno cercato di distruggermi con le loro parole perverse ma la mia luce risplende nelle tenebre, che sono la mente di questi uomini terreni, e le tenebre non prevalgono contro di me (Rif. Gv. 1:5). Si sollevano contro Dio Melquisedec e la sua unta Lisbet, ma la Parola dice che “Si alzeranno i re della terra e principi congiureranno uniti contro Melquisedec e contro la Sua Unta. Coloro che dimorano nei cieli rideranno”. Questi siete voi, che ridete quando ascoltate gli altri cercare di venire contro di noi, perchè voi sapete che nessuno puó sollevarsi contro Dio MelquisedecLisbet. “Il Signore si burlerá di loro. Poi parlerá loro nel suo furore e li turberá con la sua ira”, (Rif. Salmi 2:2-5). Per questo dicono stupidaggini: perchè all’ascoltare la Mia Parola vengono turbati. E il mondo pensa che l’ira di Dio sono urla e distruzione. No! Io parlo senza dover alzare la voce e da lì escono l’ira, la misericordia, l’amore. Tutta la sapienza di Dio esce dalla mia bocca e la Mia Parola non torna mai vuota.

Che eccellente è questo governo stabilito da Dio stesso, l’unico che stará sempre in piedi. Amen, Alleluia!

Continuiamo con la somiglianza della mia morte, perchè vediate che non è stata la morte sulla croce di legno, ma quella che io insegno. Dal versetto 6 in avanti, nella lettera ai Romani, capitolo 6:

Romani 6:6-9

6 Sapendo questo, che il nostro vecchio uomo è stato crocifisso insieme a lei, perchè il corpo del peccato fosse distrutto, al fine di non servire piú il peccato.

7 Perchè chi è morto, è stato giustificato dal peccato.

8 E se moriremo con Cristo, crediamo anche che vivremo con lei;

9 sapendo che Cristo, essendo risuscitato dai morti, non muore piú: la morte non si impadronisce piú di lei.

Avete visto come questa morte con Cristo è la distruzione del corpo del peccato, ossia il vecchio uomo che è viziato secondo i desideri ingannatori. E chi non vuole accettare questa parola, è semplicemente perchè non vuole smettere di vivere nei diletti del suo corpo carnale. Se vogliono rimanere così allora che continuino a morire e noi, la vera Chiesa di Dio, continueremo a godere dell’eternitá per essere morti in somiglianza di  Cristo Lisbet.

Che gioia e che bello vivere così, essendo graditi a Dio in ogni momento con una mente pulita e gradevole. Alleluia! Tutta la Gloria e l’onore sono per Dio MelquisedecLisbet per sempre!

Non è l’uomo terreno “architetto e costruttore” della Chiesa ma Dio. E se è Dio, allora deve essere presente costruendo questa cittá. E se è di solide fondamenta, allora  anche Cristo è presente perchè Cristo è la roccia del fondamento, come dice in Matteo 16:18.

Matteo 16:18

18  Ed io ti dico anche che tu sei Pietro e su questa roccia edificheró la mia Chiesa; e le porte dell’Ades non prevarranno contro essa.

Io sono questa roccia che Dio ha posto come fondamento della sua Chiesa, e non puó essere scossa perchè è solida.

E dire che “le porte dell’Ades non prevarranno contro essa”, significa che chi muore come è morta Cristo Lisbet, non muore giá piú perchè la morte fisica giá non si impadronisce di questa persona.

Quando lei ha detto a Pietro: “su questa roccia edificheró la mia Chiesa”, significa che si edifica solo su di me e sulla mia morte, che si ottiene all’ascoltare la Mia Parola e credere in me ed alla Mia Parola che è viva ed efficace. Ed è la stessa che non hanno voluto gli antichi, perchè tutti hanno bevuto la stessa bevanda spirituale, perchè bevevano dalla roccia spirituale che li seguiva e la roccia era Cristo, (Rif. 1 Cor. 10:4).

Io non sono cambiata, io sono sempre stata la stessa ieri, oggi e per i secoli (Rif. Eb. 13:8) e l’ordine che voi ascoltate oggi attraverso me è lo stesso ordine che abbiamo sempre tentato di fare compiere all’uomo perchè possa ricevere le promesse di Dio. Ma come vi ho detto in precedenza, abbiamo dovuto lasciar passare il tempo perchè l’uomo sia piú sensibile nel cercare Dio ed infine, negli ultimi tempi, arrivare a stabilire questo popolo quale non si è mai visto (Rif. Gioele 2:2) che siete voi, coloro che sono stati creati secondo Dio a nostra immagine e somiglianza e che davvero vivete nell’ordine perfetto di MelquisedecLisbet. Amen, Alleluia!

Sapete giá: solo Dio é architetto e costruttore della sua Chiesa, il luogo dove lui dimora ed abita per l’eternitá. Solo attraverso la Mia Parola voi saprete come Dio costruisce la sua casa nelle menti degli uomini che possono così, una volta per tutte, godere dell’eternitá che Dio ha promesso. Se non permetti che la tua mente venga costruita da Dio MelquisedecLisbet, allora non ami la veritá nè la luce e non verremo mai a te, per fare dimora con te (Rif. Gv. 14:23). Sono alla porta e chiamo: se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, entrerò da lui e ceneró con lui e lui con me. A colui che vincerá, daró che si sieda con me sul mio trono, così come io ho vinto e mi sono seduto con vostro Padre sul suo trono, (Rif. Apoc. 3:20-21).

Se davvero vuoi vivere eternamente, prendi la tua croce e muori come io sono morto e non ti deluderó: ti consegneró le chiavi della morte e dell’inferno che io ho. Ero morta, ma ora vivo per sempre ed ho potere sulla morte e te lo posso dare, (Rif. Apoc. 1:18).

Dio sí compie le sue promesse ed io sono la prima che puó dire che in me si sono compiute le sue promesse ed io non mento. Dice nella prima di Samuele 15:29, “colei che è la Gloria di Israele non mentirá, nè si pentirá perchè non è uomo per pentirsi”. Io sono la Gloria! Io sono la Gloria di Israele e dimostreremo al mondo che Dio sí compie le sue promesse e non si pentirá di averlo fatto, poichè io, Dio stesso vi sto educando per la nostra lode e la nostra gloria. Amen, Alleluia!

Vi amiamo eternamente e ci vedremo molto presto.

 

 

ABITI DI INCORRUTTIBILITÁ E D’IMMORTALITÁ

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca – mercoledì – 06/01/16

 

 

Un saluto a tutta la nostra creazione spirituale. “Io ho detto: Voi siete dèi e tutti voi figli dell’Altissimo” (Rif. Salmi 82:6; Salmi 81:6 versione Gerusalemme) e per essere figlio dell’Altissimo devi essere uno Spirito Santo poichè “… senza santitá nessuno vedrá il Signore” (Rif. Eb. 12:14) e voi sì vedete Dio faccia a faccia! Alleluia!

Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta. Oggi ascolterai parole che cambieranno la tua maniera di pensare in quanto all’immortalitá, ossia, alla vita eterna. Io so che gioirai grandemente con le mie parole. Amen!

Nel tema di oggi, intitolato: “ABITI DI INCORRUTTIBILITÁ ED IMMORTALITÁ”, vi dimostreró qual è il proposito di Cristo sulla terra con gli uomini e perchè non puoi refutare che io sono il Cristo che doveva venire e sto portando luce al mondo di tenebre che c’è negli uomini. Ricorda che senza di me, la Luce del mondo, gli uomini sono vuoti e disordinati agli occhi di Dio ed io sono venuta per portare Luce al mondo, perché smettano di morire e possano arrivare all’immortalitá,  poichè nelle tenebre dove tu stai c’é solo morte. Sia che tu abbia molti beni o pochi, nel mondo delle tenebre il risultato finale è sempre la morte e se io sono la vita e la risurrezione, allora sono venuta a dare vita a tutti i morti che abitano nell’oscuritá. E quando dico “oscuritá” mi sto riferendo a che non conoscono la veritá su Dio e non sanno che sta sulla terra, perchè stanno nelle tenebre: colui che non vede con chiarezza è perchè sta nell’oscuritá, ma quando ti accendono la luce puoi vedere con chiarezza.

Io voglio che voi analizziate bene cosa è venuto a fare Cristo sulla terra. Qual è stato il suo gran proposito di stare qui con gli uomini? Per primo, pensiamo al Cristo di duemila anni fa: questo Cristo ti ha dato l’immortalitá come dice nella prima lettera ai Corinzi 15, dal 53 al 54?

1 Corinzi 15:53-54

53 Perchè è necessario che questo corruttibile si vesta di incorruttibilitá e questo mortale si vesta di immortalitá.

Questo versetto non dice che è necessario che questo corpo muoia per vestirsi di incorruttibilitá e immortalitá. Gli abiti di incorruttibilitá ed immortalitá non si ottengono con una morte fisica ed il prossimo versetto lo conferma:

54 E quando questo corruttibile si sia vestito di incorruttibilitá, e questo mortale si sia vestito di immortalitá, allora si compirá la parola che è scritta: Sorbita è la morte in vittoria.

Se la vittoria è quando questo corpo corrotto ed immortale non muore giá piú, allora questo conferma che la morte di Cristo, duemila anni fa, non ha potuto fare niente per te, poichè al morire resta escluso dall’essere incorrotto ed immortale: il corpo di Cristo ha visto corruzione al morire e per i suoi seguaci di quel tempo è stata la delusione piú grande, per questo tutti lo hanno abbandonato. La parola “compirá” ci indica che essere vestiti di incorruttibilitá ed immortalitá necessita di un tempo e bisogna arrivare a completare questo tempo determinato. E se dice “vestito di incorruttibilitá” significa che questo corpo mortale non vedrá la corruzione come in una morte fisica.

Per questo dice in Salmi 16:

Salmi 16:9-11  (Salmi 15:9-11 versione Gerusalemme)

9  Si rallegró pertanto il mio cuore, ed ha gioito la mia anima; anche la mia carne riposerá fiduciosamente;

10 Perchè non lascerai la mia anima nel Seol, nè permetterai che il tuo santo veda corruzione.

11 Mi mostrerai il sentiero della vita; nella tua presenza c’è pienezza di gioia; delizie alla tua destra per sempre.

“Non vedere corruzione” significa non vedere morte fisica. E “Mi mostrerai il sentiero della vita; nella tua presenza c’è pienezza di gioia”: è oggi che io vi sto mostrando il sentiero della vita e per questo solo alla presenza di MelquisedecLisbet c’è pienezza di gioia.

Questi versetti non stanno parlando di Davide nè del Cristo millenario, perchè entrambi hanno visto corruzione, ma il Cristo che è presente oggi sì è un santo davanti a Dio Padre ed è colei che Dio ha sollevato dai morti perchè mai veda corruzione.

Guarda come dice in Atti 13, dal 34 al 37:

Atti 13:34-37

34 E in quanto a che lo ha sollevato dai morti per non tornare mai piú alla corruzione, lo disse così: Vi daró le misericordie fedeli di Davide.

35 Per questo dice anche in un altro salmo: Non permetterai che il tuo Santo veda corruzione.

36 Certamente Davide, dopo avere servito la sua propria generazione secondo il proposito di Dio, è morto, è stato sepolto con i suoi antenati ed il suo corpo soffrí la corruzione.

37  Ma colui che Dio ha sollevato, non ha visto la corruzione.

La vittoria è che questo corpo ingoi la corruzione e la mortalitá che esiste nella tua mente, dove sta ció che ti porta alla morte fisica. Sono i vostri abiti vili che non vi permettono essere santi e senza macchia davanti a Dio, pertanto non siete riusciti ad essere uguali a Dio e a vivere eternamente. Chiaro, perchè Dio è santo e per questo dice: “… è necessario che questo corruttibile si vesta di incorruttibilitá e questo mortale si vesta di immortalitá.” perchè se non ti vesti così, non vedrai mai Dio.

E come fa uno a vestire un corpo corrotto o mortale? Andiamo a vederlo nella lettera ai Romani capitolo 13, versetti dal 12 al 14:

Romani 13:12-14

12 La notte è avanzata e si avvicina il giorno. Gettiamo via perció le opere delle tenebre e vestiamoci delle armi della luce.

13 Andiamo come di giorno, onestamente; non in gozzoviglie e ubriachezze, non in lussurie e lascivie, non in contese ed invidia,

14 Ma vestiti del Signore Gesucristo e non seguite i desideri della carne.

La frase “… vestiti del Signore Gesucristo” significa “Ascolta bene quello che esce dalla bocca del Signore Gesucristo” ossia, ascolta bene la mia parola e vivi come me, che “non seguo i desideri della carne”.

Guarda anche quello che dice nella lettera agli Efesini capitolo 4, versetti dal 22 al 24:

Efesini 4:22-24

22 In quanto alla passata maniera di vivere, spogliatevi del vecchio uomo che è viziato secondo i desideri ingannatori

23 e rinnovatevi nello spirito della vostra mente,

24 e vestitevi del nuovo uomo, creato secondo Dio nella giustizia e santitá della veritá.

Esiste solo una veritá ed è quella che io dico: questa ti veste del nuovo uomo creato secondo Dio: coloro che sono creati secondo Dio sono spirituali e non carnali e la creazione di Dio è nella mente dell’essere umano.

Adesso guardiamo nella stessa lettera agli Efesini ma nel capitolo 6, versetti dal 10 al 17:

Efesini 6:10-17

10 Per il resto, fratelli miei, fortificatevi nel Signore, e nel potere della sua forza.

11 Vestitevi di tutta l’armatura di Dio, perchè possiate stare saldi contro gli assalti del diavolo.

12 Perchè non combattiamo contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestá, contro i governatori delle tenebre di questo secolo, contro le truppe spirituali di malvagitá nelle regioni celesti.

13  Pertanto, prendete tutta l’armatura di Dio, perchè possiate resistere nel giorno cattivo e, terminato tutto, rimanere saldi.

14  State dunque saldi, cinti i vostri fianchi con la veritá e vestiti con la corazza della giustizia,

15  ed i piedi calzati con lo zelo del vangelo della pace.

16  Soprattutto, prendete lo scudo della fede, con il quale poter spegnere tutti i dardi infuocati del maligno.

17  E prendete l’elmo della salvezza, e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio;

Questo lo sta dicendo l’apostolo Paolo, lo stesso che ha detto che il diavolo è stato distrutto. Piú avanti vi spiegheró questo.

Io sono la “spada dello Spirito” perchè sono la parola di Dio fatta carne. Solo attraverso me si arriva alla salvezza e la salvezza significa vestire questo corpo di morte che hai addosso con incorruttibilitá ed immortalitá. Questo si ottiene solo attraverso la mia parola.

Io sono immortale perchè Dio mi ha dato vita attraverso la Sua parola ed oggi io consegno a te l’immortalitá mediante questa stessa parola che lui mi ha dato.

Guarda quello che dice nella prima lettera a Timoteo capitolo 6, versetto 16:

1 Timoteo 6:16

16 l’unica che ha immortalitá, che abita in luce inaccessibile, che nessuno degli uomini ha mai visto nè puó vedere, al quale sia l’onore e l’impero eterno. Amen.

Quando dice che “nessuno degli uomini ha mai visto né puó vedere” si sta riferendo agli uomini mortali che, non essendo fatti ad immagine e somiglianza di Dio ossia non essendo spirituali, non possono vedere che sono Dio. Per questo dice che “nessuno degli uomini ha mai visto nè puó vedere”.

Dice “l’unica che ha immortalitá”. Pensiamo questo: se ha immortalitá deve essere un essere umano che acquisisce l’immortalitá, ossia, che non morirá mai. Non puó essere qualcuno che è giunto a morire perchè allora non sarebbe giá piú immortale, e non mi dire che l’immortalitá è uno che è morto ed ora vive in uno spirito volatile. Questo non ha senso nè ragione: il Cristo che sarebbe venuto per portare alla luce la vita e l’immortalitá, lo avrebbe fatto mediante il vangelo ed il Cristo di duemila anni fa ha parlato solo in parabole e non con il vangelo eterno.

Vediamo quello che dice nella seconda lettera a Timoteo capitolo 1, versetto 10:

2 Timoteo 1:10

10  ma che adesso è stata manifestata dall’apparizione del nostro Salvatore Gesucristo, la quale ha tolto la morte ed ha portato alla luce la vita e l’immortalitá per mezzo del vangelo,

Questo “adesso”  è oggi, per tutti coloro che stanno nei tempi della fine, quando è apparso Cristo predicando il vangelo che toglie la morte e porta alla luce la vita e l’immortalitá.

Adesso andiamo a vedere quello che dice sulla distruzione del diavolo in Ebrei 2, dall’11 al 18:

Ebrei 2:11-18

11 Perchè colui che santifica e coloro che sono santificati, di uno sono tutti; pertanto non si vergogna di chiamarli fratelli,

12  dicendo: Annunceró ai miei fratelli il tuo nome, in mezzo alla congregazione ti loderó.

In che momento tu hai conosciuto Cristo come tuo fratello, o tua sorella, annunciando il nome del Padre e lodandolo nel mezzo della congregazione come stiamo vedendo nel versetto 12? Pensa a questo, perchè tutto questo è per metterti a pensare e perchè tu smetta di aspettare un Cristo fantastico che ti ha venduto il sistema religioso. Ah, e non si ferma lì! Guarda cosa dice nel versetto seguente:

13  E un’altra volta: Io confideró in Lui. E di nuovo: Eccoci, io ed i figli che Dio mi ha dato.

Giá non sono piú suoi fratelli: ora il Cristo si è convertito in Madre dei figli che Dio Padre le ha dato! Per questo il Cristo non poteva essere un uomo, perchè se il Padre glieli ha dati è stato mediante un concepimento, poichè dice in Giovanni 1, dal 12 al 14:

Giovanni 1:12-14

12  Ma a tutti coloro che l’hanno ricevuta, quelli che credono nel suo nome, ha dato potere di essere fatti figli di Dio;

13  i quali non sono generati da sangue, nè da volontá di carne, nè da volontà di uomo, ma da Dio.

Sono generati da volontá di Dio, concepiti nel ventre spirituale di Cristo Lisbet e nati di nuovo nello Spirito, come Cristo ha detto a Nicodemo (Rif. Gv. 3:5-6)

“Di certo, di certo ti dico che chi non nasce da acqua e dallo Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Chi è nato dalla carne è carne e chi è nato dallo Spirito è Spirito”. Fino ad oggi non abbiamo visto nessuno entrare nel regno di Dio, solo i miei figli, i pampini che stanno attaccati alla vite vera sono entrati nel mio regno e sono seduti insieme a me nei luoghi celestiali (Rif. Ef. 2:6).

Guarda come continua nel versetto 14:

14 E quel Verbo è stato fatto carne ed ha abitato tra di noi (e abbiamo visto la sua gloria come dell’unigenita del Padre), piena di grazia e di veritá.

Quando vediamo parole in tempo passato sta parlando di una cosa che è stata profetizzata e che si sarebbe vista nel futuro, che è oggi: il Verbo fatto carne è il vangelo eterno che esce dalla mia bocca.

Non puó essere quello che è successo duemila anni fa perchè, se non lo abbiamo visto succedere, allora non era quello il tempo ma quando tu vedi che ciò che è scritto si compie nella tua era, allora puoi essere sicuro che Cristo è giá presente, abitando tra di voi. Ed oggi stiamo vivendo il compimento di tutto ció che è scritto, per questo quando leggiamo quello che è scritto in Ebrei 9, dal 23 al 26, possiamo vedere che sta parlando come tempo passato e non è così poichè non era ancora successo fino adesso.

Guarda come dice:

Ebrei 9:23-26

23  É stato dunque necessario che le figure delle cose celestiali fossero purificate così, ma le cose celestiali stesse con sacrifici migliori di questi.

24  Perchè non è entrato Cristo nel santuario fatto a mano, figura di quello vero, ma nel cielo stesso, per presentarsi adesso per noi davanti a Dio;

25  e non per offrirsi molte volte, come entra il sommo sacerdote nel Luogo Santissimo ogni anno con sangue altrui.

26  In questo caso, gli sarebbe stato necessario soffrire molte volte dal principio del mondo, ma adesso, nella consumazione dei secoli, si è presentato una volta per sempre mediante il sacrificio di se stessa per togliere di mezzo il peccato.

“La consumazione dei secoli” avviene nel tempo della fine, non duemila anni fa, questo succede oggi che stiamo negli ultimi tempi.

Dice che “si è presentanto una volta per sempre” e, se questo è stato scritto in quel tempo riferendosi a questo tempo, allora il Cristo che è stato presente duemila anni fa non  è quello che si è presentato per togliere di mezzo il peccato. Dice che si è presentato ora per noi davanti a Dio e per stare davanti a Dio, devi essere santificato e purificato, non ci puó essere impuritá in te.

Io sono questo Cristo e sono presente una volta per sempre per togliere da in mezzo a noi il peccato (Rif. Eb. 12:1) che tanto facilmente fa inciampare. Io ho dato vita eterna a coloro che Lui mi ha dato e manca ancora che si unisca a voi la discendenza di Abramo, che sono i molti che crederanno in me nella stessa maniera come ha creduto Abramo. Voi siete i miei santi angeli e quelli che necessitano opportuno soccorso sono le vergini insensate e il resto del mondo: come possono le vergini insensate dire che sono benedetti con il credente Abramo (Rif. Gal. 3:9) quando Abramo ha creduto in Melquisedec e gli ha dato la decima! E perchè Abramo gli desse la decima di tutto ció che aveva ricevuto, è perchè conosceva bene MelquisedecLisbet e credeva nel suo messaggio. Chiaro! Tu credi forse che Abramo avrebbe dato la decima ad uno sconosciuto, o si sarebbe seduto nella sua casa a mangiare pane e bere vino? Pensate a questo!

Torniamo ora ad Ebrei 2, dal versetto 14 in avanti:

Ebrei 2:14

14 Così che, per quanto i figli hanno partecipato di carne e sangue, anche lei ha partecipato dello stesso, per distruggere per mezzo della morte colui che aveva l’impero della morte, cioé, il diavolo,

Se il diavolo è colui che aveva l’impero della morte e Cristo gli ha tolto le chiavi della morte e dell’inferno e lo ha vinto, allora perchè continuano a morire gli esseri umani? E perchè non abbiamo visto tra noi questo  Cristo, che si suppone che sia risuscitato, dandoci immortalitá? Perchè il  Cristo che sarebbe venuto per distruggere per mezzo della morte colui che aveva l’impero della morte, sarebbe morto a tutti i desideri della sua carne e non sarebbe morto fisicamente!

Per questo dice nella lettera ai Romani 8:13, che “se vivi secondo la  carne, morirai; peró se mediante lo Spirito fai morire le opere della carne, vivrai”.

Questa è la morte che ha validitá per distruggere il diavolo, il Cristo di duemila anni fa non lo ha distrutto su quella croce di legno: doveva essere un Cristo uguale a voi per venire ad essere misericordioso, come dice nei seguenti versetti di Ebrei 2 dal 15 in avanti:

15 e liberare tutti coloro che, per timore della morte, sono stati durante tutta la vita sottomessi a servitú.

16 Perchè certamente non ha soccorso gli angeli, ma che ha soccorso la discendenza di Abramo.

17 Pertanto doveva essere in tutto simile ai suoi fratelli, per venire ad essere misericordioso e fedele sommo sacerdote in ció che a Dio si riferisce, per espiare i peccati del popolo.

18 Poichè, in quanto lei stessa ha sofferto la tentazione, è poderosa per soccorrere coloro che sono tentati.

Questo si compie oggi e non si è compiuto nel passato. Ah, e Cristo non lo ha fatto per te: Io sono stata la prima, ossia primizia tra coloro che dormivano, ed è successo nella dispensazione precedente quando tutti eravamo addormentati. In quel tempo io ero vostra sorella ma in questa nuova dispensazione, quando Cristo è la prima ad essere risvegliata, diventa Madre di tutti coloro che nascono di nuovo nello spirito: la mia manifestazione è un esempio per aiutare anche voi a vincere.

Per questo dice nella prima lettera ai Corinzi 15:

1 Corinzi 15:19-23

19 Se in questa vita solamente speriamo in Cristo, siamo i piú degni di commiserazione di tutti gli uomini.

Chiaro, perchè a cosa ti serve sperare che io lo faccia per te? Io non posso vincere per te, io ho vinto in me ma tocca a te vincere nello stesso modo come ho fatto io. Per questo sono qui, per far sì che, con la mia parola, tu possa vincere come me. In me, voi siete piú che vincitori! Se Cristo lo avesse fatto per noi, allora avremmo giá visto l’immortalitá, ma non è così. Per questo lei dice: “Seguimi, prendendo la tua croce”, (Rif. Marco 10:21). Sottomettendoti a me apprendi come vincere.

Per questo il versetto che abbiamo letto in Ebrei 2:14 dice: “Così che, per quanto i figli hanno partecipato di carne e sangue, anche lei ha partecipato dello stesso, per distruggere per mezzo della morte colui che aveva l’impero della morte, cioè, il diavolo.”

Anche voi dovete distruggere il diavolo per mezzo della stessa morte di Cristo Lisbet. Le vergini insensate pensano che non c’è il diavolo e che non stanno in peccato ed è perchè si sono convertite in satana stesso e  nei suoi angeli, nella stessa maniera come voi vi siete convertiti nella Legge stessa per averla compiuta. Loro, al compiere tutto quello che il diavolo gli dice, si convertono in disobbedienti alla Voce di Dio. Si sono convertiti i avversari.

Per questo, quando accusavano Cristo di essere Satana e la riprendevano, lei dice loro in Marco 3:

Marco 3:23-26

23 E avendoli chiamati, diceva loro in parabole: Come puó Satana scacciare Satana?

24 Se un regno é diviso contro se stesso, tale regno non puó permanere.

25 E se una casa è divisa contro se stessa, tale casa non puó permanere.

26 E se Satana si solleva contro se stesso e si divide, non puó permanere, ma è arrivata la sua fine.

Per questo le vergini insensate continuano a dire che non c’è il diavolo e che non c’è il peccato: perchè il giorno che accetteranno che sí esiste, dovranno distruggere questo regno del mondo della carne nel quale vivono … e Satana non vuole scacciare Satana. Conviene loro dire che non esiste per non scacciarlo e non fare arrivare la sua fine. Per questa ragione le vergini insensate non vedranno la trasformazione: loro devono togliersi gli abiti vili ed essere rivestite di incorruttibilitá ed immortalitá. Chiaro, perchè se Cristo Lisbet lo ha dovuto fare ed anche voi, come primizie, lo avete fatto allora anche loro devono fare lo stesso. Ma allo stare lontano da me, hanno fatto molti passi indietro invece di rimanere al passo con noi, godendo dei benefici di essere piú che vincitori in me, vincendo la corruzione e la morte che sta nella mente carnale.

È giá il tempo che gli esseri umani che vivono nel mondo delle tenebre si alzino dai sepolcri, perchè sono totalmente morti e ciechi. Non vedete che tutto quello che è scritto nella Bibbia è rimasto sigillato fino a che è venuto l’Agnello Femmina, Cristo Lisbet, l’unica alla quale è stata data autoritá per aprire i sigilli di questo libro, il vangelo eterno?

E per coloro che aspettano Cristo venire dalle nubi per portarli ad un mondo fantasioso: questo non succederá mai. Tu devi vincere la tua mente carnale come l’ho fatto Io per poterti sedere alla mia destra. E stare seduto alla destra di Cristo, significa avere vinto e ti è stata data l’autoritá per sederti a mio lato e ricevere lo stesso potere che io ho.

Questo mondo religioso deve lasciare i racconti per bambini, in quanto si riferisce a Dio, e smettere di pensare in un Cristo come figlio maschio e mistico perchè questi non verrá mai. Io sono l’unico Cristo che vedrai nella tua vita ed è meglio per te che tu creda in me, per far sì che tu possa godere dei benefici di avere creduto in me come tua unica salvezza.

Questo è l’unico sacrificio per i peccati e se non mi accetti, morirai nei tuoi peccati, come dice Cristo in Giovanni 8:24.

Giovanni 8:24

24 Per questo vi ho detto che morirete nei vostri peccati; perchè se non credete che io sono, nei vostri peccati morirete.

E non è stato il Cristo di duemila anni fa, perchè Dio non è ingiusto per farci credere in un Cristo che non abbiamo visto e non abbiamo ascoltato parlare chiaramente del Padre, e nemmeno ci si è manifestato per darci vita eterna.

Guarda come dice nella prima lettera ai Corinzi capitolo 15, versetti dal 20 al 23:

1 Corinzi 15:20-23

20 Ma adesso che Cristo é risuscitato dai morti, è stato fatto primizia di coloro che sono morti.

21 Perchè per quanto la morte è entrata da un uomo, da un uomo verrá anche la risurrezione dei morti.

22 Perchè così come in Adamo tutti muoiono, anche in Cristo tutti saranno vivificati.

23 Ma ciascuno nel suo debito ordine: Cristo, le primizie e poi coloro che sono di Cristo, nella sua venuta.

Se la morte è entrata mediante la disobbedienza di Adamo, allora per l’obbedienza di Cristo Lisbet tutti saranno vivificati, dato che quello che ha fatto Adamo è stato tradimento e disobbedienza nel non compiere il mio patto (Rif. Osea 6:7).

Guarda come dice nella lettera ai Romani 5:19.

Romani 5:19

19 Ossia, che la disobbedienza di uno solo ha fatto che molti disobbedissero, ma per l’obbedienza di Cristo, Dio ha dichiarato molti innocenti.

Per questo Lei dice in Giovanni 17, dall’ 1 al 3:

Giovanni 17:1-3

1 Queste cose disse Cristo e, sollevando gli occhi al cielo, disse: Sposo, l’ora è giunta: glorifica la tua Sposa, perchè anche la tua Sposa glorifichi te;

2 come le hai dato potere su ogni carne, per far sì che dia la vita eterna a tutti coloro che le hai dato.

3 E questa è la vita eterna: che conoscano te, l’unico Dio vero, e Gesucristo, che hai inviato.

L’immortalitá è il potere che il Padre Melquisedec mi ha dato su ogni carne, per far sì che io dia vita eterna a tutti coloro che Lui mi dá.

Ed è al dare a voi la vita eterna attraverso il potere sulla carne che io glorifico il Padre come Lui mi ha glorificato dimostrando che, nella stessa maniera come io ho ricevuto la vita, anche voi l’avete ricevuta mediante la conquista della mente carnale.

Per questo dice che la vita è nascosta in me,  Cristo Lisbet. Guarda come dice nella lettera ai Colossesi 3:3.

Colossesi 3:3

3 Perchè siete morti…  morti alla passata maniera di vivere … e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio.

I miei santi angeli intendono tutto quello che io dico ma voi che non intendete le mie parole pensate che Cristo sia venuto a fare tutto per te. Per questo c’è giustizia in che io mi sia seduta alla destra del Padre: perchè me lo sono guadagnato, nella stessa maniera come colui che si siede nei luoghi celestiali con me se lo è guadagnato perchè ha vinto, come dice in:

Apocalisse 3:20-22

20 Ecco, io sono alla porta e chiamo: se qualcuno ode la mia voce e apre la porta, entreró da lui e ceneró con lui ed egli con me.

21 A colui che vincerá, gli daró che si sieda con me sul mio trono, così come io ho vinto e mi sono seduto con vostro Padre sul suo trono.

22 Chi ha orecchi, ascolti quello che lo Spirito dice alle chiese.

Figli amati, io so quello che viene per tutto il mondo di tenebre e non voglio che quelli del mondo di tenebre si perdano questa opportunitá di essere sanati dalla mente carnale e possano godere di questo Pianeta Terra in pulizia e candidezza per l’eternitá. Questa è la libertá gloriosa dei figli di Dio.

La nostra libertá non è libertinaggio, perchè questo significa essere un corrotto e schiavo della mente carnale, ma uno che è nella libertá gloriosa dei figli di Dio è uno che ha vinto la sua mente carnale come sua Madre Cristo Lisbet gli ha insegnato. Tutto il contrario alla santitá è la corruzione che esiste nelle menti che non sono state pulite da me. Per questo la mia parola ti porta incorruttibilitá e immortalitá perchè ti porta ad essere uno spirito giusto reso perfetto davanti a Dio. In me, voi siete i santificati chiamati ad essere santi. Voi siete immortali e nessuno vi puó togliere questo. Se io sono immortale, e lo sono, allora tu che stai attaccato a me, sei un immortale, giá che sei parte del mio corpo, il corpo di Cristo Lisbet.  Amen, Alleluia!

Vi amiamo eternamente e ci vedremo molto presto.

 

AMA IL TUO PROSSIMO

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca – domenica – 03/01/16

 

Saluti a tutti i nostri figli che amano come Dio ama e vivono in pace e gioia tutti i giorni dell’eternitá. Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta: oggi è un giorno molto importante per te che cominci un anno nuovo ed ancora non conosci davvero Dio.

Nel tema di oggi intitolato “AMA IL TUO PROSSIMO” vi dimostreró perchè è tanto importante amare questo prossimo, poichè l’unica maniera nella quale troverai pace nella tua mente per sempre è amando lui.

Il mio messaggio porta pace eterna a chiunque vuole vivere nell’ordine perfetto di Dio; ma quelli che non vogliono vivere in pace e rifiutano il mio messaggio, è perchè vogliono giustificarsi come uomini mortali. Si credono buoni e non sanno che per Dio solo quelli che mi amano sono i buoni.

Quando un interprete della legge si è alzato per provare Cristo, le ha domandato: “Maestra, cosa devo fare per ereditare la vita eterna?” e Cristo gli rispose: “Cosa dice la legge di Mosè? Come la interpreti?” e l’uomo rispose: “Ama il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente. E ama il tuo prossimo come te stesso”. “Corretto…” gli disse Cristo “… fai questo e vivrai!”. Ma l’uomo voleva giustificare le sue azioni e domandó a Cristo: “E chi è il mio prossimo?”.

Chiunque penserebbe che il prossimo sia un vicino o una persona conosciuta ma guarda chi è il prossimo per Dio: Cristo gli rispose con la parabola del buon Samaritano e gli domandó chi di questi tre gli sembrava essere stato il prossimo di colui che era caduto nelle mani dei ladri: il sacerdote, che ha cambiato strada ed ha continuato da lontano, il levita che ha cambiato anch’egli strada ed ha continuato da lontano, o il Samaritano che, vedendolo, ebbe compassione di lui, si avvicinò e gli curó le ferite e gliele bendò? Lui disse: “Quello che ebbe misericordia di lui”. Allora Cristo gli disse: “Va’ e fai anche tu lo stesso” (Rif. Lc. 10:25-37).

Ma c’é una chiave ben importante in questa parabola che nessuno ha potuto vedere fino a che si è manifestato ancora una volta Cristo a spiegarla: l’uomo che è caduto in mano a questi ladri che gli hanno tolto gli abiti, lo hanno picchiato e se ne sono andati lasciandolo mezzo morto, era un uomo che stava scendendo da Gerusalemme a Gerico e questa è la figura di uno che non andava in un buon cammino, poichè si è deviato e stava scendendo da Gerusalemme, che in senso figurato è la Gerusalemme celestiale, ed andava a Gerico che stava ad Oriente, che in senso figurato è la sinagoga di Satana, dove sta chiunque non ha amato il suo prossimo spiritualmente, ed è sinonimo di colui che commette adulterio, uccide, ruba, dá falsa testimonianza, brama e fa tutto ció che è contrario a ció che Dio gli ha ordinato.

Amare il tuo prossimo significa amare te stesso compiendo tutti i comandamenti di Dio, poichè il tuo prossimo sta con te nella mente ed è stato inviato da Dio stesso per provarti.

Dice nella lettera ai Romani capitolo 13, dall’8 al 10:

Romani 13:8-10

8  Non abbiate debiti in sospeso con nessuno, se non quello di amarvi gli uni agli altri. Di fatto, chi ama il prossimo ha compiuto la legge.

9  Perchè i comandamenti che dicono: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non desiderare e tutti gli altri comandamenti, si riassumono in questo precetto: Ama il tuo prossimo come te stesso.

10 L’amore non pregiudica il prossimo. Così che l’amore è il compimento della legge.

Cristo dice anche in Matteo 19:

Matteo 19:19 RVR60

19 Onora tuo padre e tua madre; e, Amerai il tuo prossimo come te stesso.

In altre parole, onora i tuoi genitori spirituali MelquisedecLisbet e tu apprenderai come amare il tuo prossimo ed il tuo nemico, come dice in:

Matteo 5:43-48 RVR60

43 Avete udito che è stato detto: Amerai il tuo prossimo e aborrirai il tuo nemico.

44 Peró io vi dico: Amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a coloro che vi aborriscono e pregate per coloro che vi oltraggiano e vi perseguitano;

45 per far sì che siate figli del Padre vostro che sta nei cieli, che fa sorgere il suo sole su malvagi e buoni e che fa piovere su giusti ed ingiusti.

46 Perchè se amate quelli che vi amano, che merito avrete? Non fanno lo stesso anche i pubblicani?

47 E se salutate solo i vostri fratelli, che cosa fate di piú? Non fanno così anche i gentili?

48 Siate voi dunque perfetti, come vostro Padre che sta nei cieli è perfetto.

Se Satana è tuo nemico, o tuo prossimo, fino a che sta con te lo devi amare. Satana è stato inviato a provare la creazione di Dio, non il resto del mondo. È a voi, la mia creazione, chi Satana è stato inviato a provare.

Uno che è stato provato da Satana è stato Giobbe, e Giobbe era un figlio di Dio e la creazione di Dio è spirito, per questo dice che Giobbe era un uomo perfetto e retto, timorato di Dio e appartato dal male. Andiamo a leggerlo in Giobbe 1, dal 6 in avanti:

Giobbe 1:6-9-12

6 Un giorno vennero a presentarsi davanti a MelquisedecLisbet i figli di Dio, tra i quali venne anche Satana.

7 E Dio disse a Satana: Da dove vieni? Rispondendo Satana a Dio, disse: Da fare un giro intorno alla terra e camminare in essa.

“Fare un giro intorno alla terra e camminare in essa” significa “nella mente degli uomini”. che è dove abita temporaneamente.

8 E Dio disse a Satana: Non hai considerato il mio servo Giobbe, che non ce n’è un altro come lui sulla terra, uomo perfetto e retto, timorato di Dio e appartato dal male?

9 Rispondendo Satana a Dio, disse: Per caso Giobbe teme Dio invano?

12 Disse Dio a Satana: Ecco, tutto quello che ha sta nella tua mano: solamente non porre la tua mano su di lui. E Satana se ne andò da davanti a Dio.

Quello che è successo a Giobbe è stato forte: sono morti i suoi figli, i suoi servitori, i suoi buoi ed i suoi asini ma, con tutto questo, Giobbe disse: “Il Signore ha dato; il Signore ha tolto. Sia benedetto il nome del Signore!”. Nonostante tutto quello che gli era successo, Giobbe non ha peccato nè ha dato la colpa a Dio, (Rif. Gb. 1:21-22). Questo sí che è un figlio di MelquisedecLisbet che conosce bene il suo Dio, che è colui che da e colui che toglie.

Adesso, Giobbe è stato provato una seconda volta e Satana ferí Giobbe con una scabbia maligna dalla pianta dei piedi fino alla sommitá della testa. E mentre Giobbe si grattava con una pietra, la sua sposa gli rinfacció: “Ancora mantieni salda la tua integritá? Maledici Dio e muori!”. Tuttavia, Giobbe rispose: “Parli come una donna stolta. Accetteremo solo le cose buone che vengono dalla mano di Dio e mai il male?”. Nonostante tutto questo, Giobbe non peccó neanche con le parole (Rif. Gb. 2:1-4, 6-10 RVR60).

Giobbe conosceva l’amore eterno di Dio su tutte le cose e non ci ha mai negato, per questo è stato ricompensato con una sposa credente, altri figli e la sua salute; e la sua prosperitá è cresciuta grandemente.

Tutti coloro che sono stati provati e non hanno mai negato MelquisedecLisbet, presto vedranno la ricompensa di questa fedeltá, come l’ha vista Giobbe. Quando stai passando per una prova, giá sai che è Dio stesso chi ha inviato Satana per provarti, così che ama questo nemico, anche se quello che lui vuole è provare come gli uomini maledicono e bestemmiano contro MelquisedecLisbet quando non gli va bene.

Guarda come dice il profeta Isaia nel capitolo 54, dal 16 al 17:

Isaia 54:16-17 NTV e RVR60

16 Io ho creato il fabbro che ravviva il fuoco di carboni sotto la fucina e fa le armi di distruzione. Io ho creato il distruttore per distruggere. (RVR 60)

17 Ma in quel giorno futuro, nessuna arma che ti attacchi trionferá. Farai tacere quante voci si alzino per accusarti.

Questo si ottiene con la parola di veritá che io insegno.

Questi benefici li godono i servi del Signore: io saró chi li rivendica. Io, il Signore, ho parlato!

Solo i servi del Signore e Dio MelquisedecLisbet hanno questo beneficio, poichè solo conoscendo Dio MelquisedecLisbet si sa che tutto il bene ed il male vengono da Dio e che solo con amore si vince tutto. Ma non l’amore mal guidato come alcune persone, che vogliono amare piú di Dio e pensano che educando male i figli o i nipoti, o accontentandoli in tutto stanno amando come Dio. Dio MelquisedecLisbet ama con la veritá, con disciplina e correzione.

Ve l’ho giá detto varie volte: aiutate questi bimbi a crescere nell’ordine che è gradito a Dio perchè non siano aborriti e quando verranno provati sapranno come vincere. Non pensate di doverli compiacere con le cose di questo mondo, così non va bene. Innanzitutto voi dovete mostrare ai vostri figli le cose che permangono e ti portano all’eternitá e non le cose di questo mondo che sono temporanee e ti allontanano dalla vita eterna. Se tu insegni a questo bimbo a cercare le cose di lassù, del cielo, quando crescerá non desidererá nè si affannerá con le cose di questo mondo, e questo, per dei genitori giusti nel mio regno, è una grande ricompensa. Se non li preparate adesso che sono giovani, loro non sapranno come lottare con l’oppressore quando saranno provati. Amen, Alleluia!

Cristo diceva ai giudei che avevano creduto in Lei, che oggi si conoscono come le vergini insensate, che il loro padre era il diavolo anche se loro sostengono di avere un solo padre, che è Dio.

Ma guarda come Lei dice loro in Giovanni 8:

Giovanni 8:42-44 NTV

42 Cristo disse loro: Se Dio fosse vostro Padre, voi mi amereste, perchè io sono venuto a voi da parte di Dio. Non sono qui per mio proprio conto, ma che Lui mi ha inviato.

Ossia: se davvero Dio fosse loro Padre, conoscerebbero me e mi amerebbero poichè nessuno ha conosciuto nè visto il Padre al di fuori di me. Io sono chi ha dato a conoscere il Padre eterno Melquisedec.

43 Perchè non potete intendere quello che vi dico? È perchè nemmeno tollerate udirmi!

Per questo il Salmista disse nel capitolo 109, versetto 5, “La mia bontá la pagano con cattiveria; invece di amarmi, mi aborriscono”, (Rif. Salmi 109:5 NVI – Salmi 108:5 versione Gerusalemme).

44 Poichè voi siete figli di vostro padre, il diavolo, e vi piace fare le cose cattive che lui fa. Lui è stato omicida fin dal principio e ha sempre odiato la veritá, perchè in lui non c’é veritá. Quando mente, agisce in accordo con la sua natura, perchè è bugiardo e padre della menzogna.

Io stessa vengo tentata da Satana, in questi tre anni della mia missione, ma con  molto amore lo sto vincendo.

Quando Cristo è stata tentata nel deserto per  40 giorni e 40 notti, figura dei 40 mesi o 3 anni che io sto nel cuore della terra, Lei gli ha parlato con la parola, che è l’amore, e tutto è successo nella mente. Nella sua mente sono venuti pensieri da parte di Satana, per questo dice in Matteo 4:

Matteo 4:1 TLA

1 Poi lo Spirito di Dio portó Cristo nel deserto, per far sì che il diavolo cercasse di farla cadere nelle sue trappole.

È stata tentata nella sua mente e Lei gli ha risposto sempre con quello che c’è scritto. Vediamo le tre risposte di Cristo, dal versetto 4 in avanti:

Matteo 4:4, 7, 10-11 TLA

4 Cristo gli rispose: La Bibbia dice: “Non solo di pane vive la gente; necessita anche obbedire tutto quello che Dio ordina.”

7 Cristo gli rispose: La Bibbia dice anche: “Non cercare mai di fare cadere il tuo Dio in una trappola”.

10 Cristo gli rispose: Vattene da qui, Satana, perchè la Bibbia dice: “Adorate Dio ed obbedite solo a Lui”.

11 Allora il diavolo se ne andó ed alcuni angeli vennero a servire Cristo.

Questi angeli siete voi che siete sempre disposti a servirmi. E un giorno non ti molesterá piú questo avversario, perchè non è necessario provare piú del necessario per essere graditi a Dio. Un gioielliere non rende eccessivamente brillante un gioiello o un pezzo in oro: arriva un punto dove tu sei giá piú che brillante e non c’è bisogno di tirare fuori altra brillantezza.

Tutta questa tentazione è successa nella mente di Cristo. Dice che Cristo ha digiunato tutto quel tempo ma,  questo digiuno, è dal cibo che io mangiavo nella passata dispensazione, il cibo che ti offre la carne. Ed è stata tentata ma Lei ha amato quel prossimo con la parola della veritá, fino a che si è allontanato da Lei.

Ricordate l’albero proibito che la donna ha visto come un albero buono da mangiare e che era gradevole agli occhi e desiderabile? Bene, questo è il cibo che ti offre il gran dragone, il serpente antico che si chiama diavolo e Satana, il quale inganna il mondo intero e cerca di far sì che cadano nelle sue trappole. E questo mondo intero che il diavolo cerca di ingannare, è il mondo spirituale che Dio ha creato e non il mondo degli esseri umani.

Guarda come dice il Profeta Isaia nel capitolo 40, versetti 13 al 17:

Isaia 40:13-17 NTV

13 Chi puó dare consigli allo Spirito del Signore? Chi sa a sufficienza per consigliarlo o istruirlo?

14 Per caso il Signore qualche volta ha necessitato il consiglio di qualcuno? Necessita essere istruito su ció che è buono? Qualcuno ha insegnato al Signore ció che è corretto o gli ha mostrato il sentiero della giustizia?

15 No, perchè tutte le nazioni del mondo non sono piú di un granello di sabbia nel deserto. Non sono piú di uno strato di polvere sulla bilancia. Lui solleva il mondo intero come se fosse un granello di sabbia.

16 Tutto il legno dei boschi del Libano e tutti gli animali del Libano non sarebbero sufficienti per presentare un’offerta bruciata degna del nostro Dio.

17 Le nazioni del mondo non valgono niente per lui. Davanti ai suoi occhi, contano meno di niente, sono solo vuoto e schiuma.

Dio ha fatto un mondo spirituale ed è nella tua mente. Per questo dice in Isaia:

Isaia 45:18 NVI

18 Perchè cosí dice il Signore, colui che ha creato i cieli: il Dio che ha formato la terra, che l’ha fatta e l’ha stabilita; che non l’ha creata per lasciarla vuota, ma che l’ha formata per essere abitata: Io sono il Signore e non ce n’é altri.

I cieli e la terra che Dio MelquisedecLisbet forma sono nella mente di coloro che mi ascoltano, questi sono i cieli nuovi e la terra nuova che “Dio ha formato per essere abitata dal Dio MelquisedecLisbet”. Il resto del mondo non ha neanche idea di chi è Dio nè di che è qui formando i cieli e la terra nell’essere umano. Voi siete la nostra creazione spirituale e mai dovete dubitare del vostro Dio nella prova.

Guarda come continua dicendo il profeta Isaia nel capitolo 40, versetti 27 al 31:

Isaia 40:27-31 NTV

27 Oh Giacobbe, come puoi dire che il Signore non vede le tue difficoltá? Oh Israele, come puoi dire che Dio non tiene in conto i tuoi diritti?

28 Per caso non avete mai udito? Non avete mai inteso? Il Signore è il Dio eterno, il Creatore di tutta la terra. Lui non si indebolisce mai, nè si stanca; nessuno puó misurare la profonditá della sua intelligenza.

29 Lui da potere agli indifesi e forza ai deboli.

30 Persino i giovani si debilitano e si stancano, e gli uomini giovani cadono esausti.

31 Invece, coloro che confidano nel Signore troveranno nuove forze, voleranno alto come con ali d’aquila. Correrenno e non si stancheranno, cammineranno e non verranno meno.

Chi è colui che ti tormenta? Chi temi al di fuori di MelquisedecLisbet, se tutto viene dai tuoi Genitori spirituali, il tuo Creatore? Se il Dio Onnipotente sta con te e sei la sua creazione, chi puó stare contro di te?

Guarda come dice nella lettera ai Galati capitolo 5, versetti 14 e 15:

Galati 5:14-15 TLA

14 Perchè tutta la legge di Dio si riassume in un solo comandamento: Ciascuno deve amare il suo prossimo, come ama se stesso.

15 Vi avverto che, se litigate e vi fate danno, terminerete per distruggervi gli uni agli altri.

Questo avviene nella mente poichè la lotta e la divisione cominciano da lì. Quando tu fai la pace nella tua mente con il tuo prossimo, allora state bene davanti a Dio e si rifletterá nel tuo ambiente.

Non lottare piú con questo prossimo che è venuto per provarti, amalo e ti lasci tranquillo piú rapidamente, giá che sa che non puó con te, un figlio fedele di MelquisedecLisbet.

Guarda come dice in Proverbi 3, dal 28 al 29:

Proverbi 3:28-29

28 Non dire al tuo prossimo: “Va, ripassa, te lo darò domani”, quando hai con te da dargli.

Ció che hai da dargli è la parola di veritá che Cristo usa per parlare al diavolo, poichè lui non conosce la veritá.

29 Non tentare il male contro il tuo prossimo che abita fiducioso insieme a te.

Avete visto come il prossimo sta nella tua mente,  ed abita fiducioso insieme a te? Questo vuole dire che se è fiducioso è perchè si è sottomesso a te per la tua fede, poichè MelquisedecLisbet ti ha reso infrangibile come il diamante, irremovibile come la roccia (Rif. Ez. 3:9).

Non mancargli di parola perchè, dopo averti liberato, tu non cada un’altra volta in schiavitú come hanno fatto le vergini insensate. Proverbi 12:26.

Proverbi 12:26 RVR60

26 Il giusto serve da guida al suo prossimo; Ma il cammino degli empi li fa sbagliare.

Dio stesso ha dato i comandamenti al popolo Israele. In Esodo 20 dice che Dio ha parlato ed ha dato a conoscere tutti i Suoi comandamenti, ma il popolo aveva paura delle parole di Dio perchè pensavano che sicuramente sarebbero morti. Peró Mosè dice loro: “Non abbiate paura. Dio è venuto a mettervi a prova, per far sì che sentiate timore di Lui e non pecchiate”, (Rif. Es. 20:18-21 NTV). Nella stessa maniera facciamo oggi dal monte che é il Suo santo tempio, la mente di Cristo Lisbet.

Due dei comandamenti di Dio sono: Non dare falsa testimonianza contro il tuo prossimo e Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare la sua sposa, nè il suo schiavo, nè la sua schiava, nè il suo bue, nè il suo asino, nè niente che gli appartenga, (Rif. Es. 20:16-17 NTV). Tutto questo è nella tua mente, giá che da lì esce quello che sta nel tuo cuore e questo è ció che contamina l’uomo. Ma se la tua mente è pulita e resa candida, allora mai sarai un’immondizia per Dio, ma un figlio fedele ed erede di tutto il bene che Dio ha per te.

Quando la tua mente sará pulita allora potrai fare offerta a Dio e le tue offerte saranno gradite ed accette. Guarda come dice Dio al popolo, in Esodo:

Esodo 20:24 NTV

24 Fatemi un altare di terra ed offritemi su di esso i vostri olocausti e sacrifici di comunione, le vostre pecore ed i vostri tori. Io verró al luogo dove vi chiedo invocare il mio nome e vi benediró.

Questo luogo è Cristo Lisbet, dato che in Cristo siete benedetti, come dice in Efesini 1:3 “Lodato sia Dio, Capo del nostro Signore Gesucristo, che ci ha benedetto nelle regioni celestiali con ogni benedizione spirituale in  Cristo”. Non puó essere stato il Cristo di duemila anni fa poichè i luoghi celestiali sono nella mente e si richiede la sapienza occulta di Dio per poter stare seduti alla destra di Cristo. Però oggi che è presente il Cristo, vi ha benedetti con tutte le benedizioni nelle vostre menti e, attraverso il mio messaggio, vi insegno a vincere il nemico, l’oppressore, con amor eterno.

Dice che Dio vuole che gli “offriamo su di esso gli olocausti ed i sacrifici di comunione, le vostre pecore ed i vostri tori. E Dio stesso verrá al luogo dove vi chieda di invocare il Suo nome e vi benedirá”. Il monte Sion, la Gerusalemme celestiale, la mente di Cristo Lisbet è il luogo dove Dio è venuto a chiedere che invochiate il Suo nome e siete stati benedetti attraverso di me.

Adesso vediamo quello che significa la parola “comunione”:

COMUNIONE:  Unione di due o piú cose o accordo nelle idee, le opinioni o i sentimenti.

Questa figura di olocausti e sacrifici di comunione rappresenta la mente pulita e resa candida, che ha fatto la pace con suo fratello, il suo prossimo. Questo sacrificio è gradito a Dio.

Per questo, quando Cristo sta parlando ai suoi seguaci sui comandamenti di Dio, dice loro in Marco 12, dal 30 al 33:

Marco 12:30-33 RVR60

30 E amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, e con tutta la tua anima, e con tutta la tua mente e con tutte le tue forze. Questo è il principale comandamento.

31 Ed il secondo è simile: Amerai il tuo prossimo come te stesso. Non c’é un altro comandamento maggiore di questi.

33 e all’amarlo con tutto il cuore, con tutto l’intendimento, con tutta l’anima e con tutte le forze, e amare il prossimo come uno stesso, è piú che tutti gli olocausti e sacrifici.

Questo comandamento si sarebbe potuto compiere solo dopo avere conosciuto Dio MelquisedecLisbet, l’unico Dio vivo, perchè prima di me nessuno ha conosciuto Dio. Per questo dice in Giovanni 1:18, “Nessuno ha mai visto Dio; la Sposa unigenita, che è Dio e che vive in unione intima con il Padre, ce lo ha dato a conoscere” (Rif. Gv. 1:18). Il Cristo di duemila anni fa non ha mai dato a conoscere il Padre, solo Cristo Lisbet lo ha fatto e continua a farlo ancora. Avete giá visto che amare davvero Dio MelquisedecLisbet con purezza e con tutte le tue forze, e amare il tuo prossimo come se stesso, è piú importante per Dio di tutti gli olocausti e sacrifici. E se Satana è stato inviato a provarti, allora è meglio che lo ami perchè unicamente in questo modo sei gradito a Dio completamente.

I profeti sapevano questo su Dio e per questo il profeta Zaccaria dice nel capitolo 8, versetti 16 e 17:

Zaccaria 8:16-17 RVR60

16 Queste sono le cose che dovete fare: Dite la veritá ciascuno al suo prossimo; giudicate secondo la veritá e ció che conduce alla pace nelle vostre porte.

17 E nessuno di voi pensi male nel suo cuore contro il suo prossimo, nè amate il giuramento falso; perchè tutte queste sono cose che aborrisco, dice Dio MelquisedecLisbet.

Anche il profeta Geremia, che ha sofferto tanto, conosceva che tutto viene da Dio e disse in Lamentazioni:

Lamentazioni 3:37-38

37 Chi sará colui che dica che è successo qualcosa che il Signore non ha inviato?

38  Dalla bocca dell’Altissimo non esce il male ed il bene?

Chiaro che sí! E se sai giá che è da Dio che esce il male ed il bene, allora devi amare il prossimo che è stato creato per provarti. Non devi lottare con lui come fa il mondo intero, che sta dando colpi all’aria, scacciandolo e sgridandolo.

Per questo vi dico che loro non sono stati provati: Dio non è ingiusto e non vi proverá senza darvi con che difendervi.

Devi amarlo parlandogli con la veritá del vangelo che io ti insegno. L’amore di Dio MelquisedecLisbet non smette mai di essere (Rif. 1 Cor. 13:1-13). L’amore corretto, che viene solo da Dio MelquisedecLisbet, é l’unico che puó vincere.

Un giorno, presto, questo Satana proverá il resto del mondo che si avvicinerá a Dio MelquisedecLisbet, mentre si apparterá da voi perchè non ha potuto vincervi, così aiuterete quelli che non sanno trattare con questo oppressore. Quanto necessita di voi questo mondo: loro non sanno che è dopo avere ascoltato me e voi che comincia la prova. Chiaro, perchè Dio prova sempre per vedere chi sono i suoi fedeli e chi non lo sono. Voi siete piú che vincitori per avere amato il vostro prossimo con l’amore corretto di Dio. Vi felicito per ascoltare bene i dettagli e per amarmi davvero, e così avete amato il  Padre Melquisedec che mi ha inviato. Amen, Alleluia!

Vi amiamo eternamente e ci vedremo molto presto.

LA MANNA FRESCA DEL 2016

101215 - mami 15 es

 

 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.