Benvenuti a Re di Salem, TV & RADIO, MelquisedecLisbet.

 

 

 

 

 

image (1)

 

FARE CLIC QUI PER VEDERE RE DI SALEM IN DIRETTA IN IDIOMA SPAGNOLO.

NOTA: In caso di interruzione nella trasmissione, por favore attenda 30-60 secondi prima di rinfrescare la pagina. 

In Diretta da Houston, Texas.

.

.

Festa della Manna Fresca

(lodi, testimonianze, istruzione e la predicazione di Cristo Lisbet)

Domenica: 4PM (22.00 ora italiana)

Mercoledì: 7PM (01.00 del giovedì ora italiana)

 

PER MELQUISEDEC E PER LISBET !!!

 .

IL MISTERO DI DIO È STATO RIVELATO GRAZIE ALLA PRESENZA IN CARNE DI CRISTOLISBET: DIO È DUE IN UNO, LO SPOSO E LA SPOSA, MELQUISEDECLISBET È IL SUO NOME GLORIOSO, LA TESTA ED IL CORPO NELL’ORDINE DI MELQUISEDEC. 

AMEN ALLELUIA AI NOSTRI AMATI GENITORI, PADRE E MADRE MELQUISEDECLISBET, AL SUO NOME TUTTA LA GLORIA E L’ONORE.

101215 - mami 12 it .

Le parole gradite a MelquisedecLisbet

.

Mio bellissimo Re e Regina MelquisedecLisbet,

tu sei la mia vita e la mia morte,

sei il mio timore e la mia paura,

sei la mia gioia ed il mio amico,

sei la mia pazienza e la mia ira,

sei la mia sapienza e la mia intelligenza,

sei il mio consigliere ed il mio giudice giusto,

sei il mio guardiano ed il mio gigante protettore,

sei la mia salute e la mia prosperità,

sei la mia pace ed il mio riposo,

sei la mia maturità e la mia mansuetudine,

sei il mio buon procedere ed il mio ordine perfetto,

tu sei tutto per me e ti amo eternamente.

Grazie per tutto mio poderoso e sovrano Dio

MelquisedecLisbet 

.

Confessione di MelquisedecLisbet PDF

 

EVIDENZE DI CHE CRISTO È UNA DONNA

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca -mercoledì- 24/02/2016

 

 

Saluti a tutti i Miei angeli che sono stati fatti spiriti santi, ministri fiamma di fuoco (Rif. Eb. 1:7), che bruciano tutta la paglia per mantenere il tempio di Dio pulito. Cristo Lisbet li ha fatti figli di Dio a Nostra immagine e somiglianza, con la Mia parola e nessuno puó mettere un altro fondamento che non sia quello che è posto, che sono Io, Gesucristo. “E se su questo fondamento qualcuno edificherá oro, argento, pietre preziose, legno, fieno, paglia, l’opera di ciascuno sará manifesta, perchè il giorno la dichiarerá…” e questo giorno è oggi quando è presente questo fondamento “… poichè per il fuoco…” per la parola di Dio che Io dico “…sará rivelata; e l’opera di ciascuno chiunque sia, il fuoco la proverá” (Rif. 1 Cor. 3:11-13). Nel passato abbiamo usato l’acqua per distruggere il mondo antico con un potente diluvio, ma i cieli e la terra, che sono le menti degli uomini che esistono ora, sono riservati dalla Parola stessa, conservati per il fuoco nel giorno del giudizio e della perdizione degli uomini empi che non vogliono vivere con Dio (Rif. 2 Pietro 3:6-7).

Ma voi siete coloro che non hanno contaminato l’amato santuario del Signore, che è la mente. Vi siete mantenuti tanto puri come vergini e siete coloro che seguono Me, l’Agnello Femmina, dovunque Io vada. E questo significa che andate crescendo e fortificandovi nello spirito, cioè in sapienza e conoscenza, insieme a Cristo Lisbet. Siete stati redenti tra gli uomini come primizie per Dio Padre e Dio Madre, l’Agnello Femmina. E nelle loro bocche non è stata trovata menzogna poichè sono senza macchia davanti al trono di Dio (Rif. Apoc. 14:4-5).

Se tu sei un amatore della Veritá e della Luce, allora il tuo anelo è conoscere Dio nella Sua totalitá per poter stare vicino a Noi e poter ereditare tutti i benefici di essere fatti figli di Dio ma, se non ti interessa conoscere Dio, sei come i giudei ed i farisei, uomini che non hanno voluto sottomettersi a vivere vite pulite ed ordinate e per questo hanno ucciso Cristo duemila anni fa. Non hanno voluto accettare che Dio ha una Sposa e che attraverso Lei tutto è stato fatto nuovo. Amen, Alleluia!

Nella manna di oggi, vostro Padre ed Io vogliamo condividere con voi delle parole che i vostri fratelli Héctor Fonseca e LuisMaricela dall’Honduras Ci hanno inviato. Vostro fratello Héctor ha registrato l’audio che staremo ascoltando e ci sará anche il testo sullo schermo perchè possiate prendere nota.

Il tema di oggi si intitola: “EVIDENZE DI CHE CRISTO È UNA DONNA”. Noi abbiamo molte evidenze che è così, ma oggi condivideremo nuove prove di che Cristo è una donna e lo è sempre stata. Ascolterete parole profonde e voglio che ascoltiate con attenzione ció che vostro fratello Héctor vi leggerá, ok? Amen, Alleluia. Grazie. Avanti mio santo angelo:

Saluti, amata Madre e Dio, la Sapienza personificata: Cristo Lisbet.

Un saluto con timore riverente.

Saluti ai tuoi nazarei e santi angeli JimmyDevinn e a tutti i tuoi figli, i tuoi spiriti vivificanti in tutte le nazioni. Gioiosi nel meditare sulla tua legge di giorno e di notte (Salmi 1:2-3).

Ho voluto condividere con te i seguenti dettagli:

Hanno ucciso Cristo ed hanno voluto OCCULTARE il suo nome ed il suo sesso per sempre.

In Michea 5:2-3 si legge:

Michea 5:2-3

“E le sue origini sono dal principio, fin dai giorni dell’eternitá. Ma li lascerá fino al tempo in cui dará a luce colei che deve dare a luce;…”

Adesso sappiamo che Cristo Lisbet ha giá dato a luce le “primizie dell’Eden” che sono, come quelle stelle nel firmamento, figura del Figlio della Promessa.

Lei, nella sua seconda manifestazione, è l’Albero della Vita, quell’Agnello Femmina che rappresenta il sacrificio accetto da Dio Padre (Levitico 4:32), la quale, profeticamente, nella sua prima manifestazione hanno sgozzato ed ucciso insieme al Figlio della promessa, che era il frutto di Dio stesso (Giovanni 19:31-34); e dove Lui era il testimone oculare (versi 35-37).

Vediamo i versi che denunciano questo atroce assassinio:

“Ed io ero come un agnello innocente che portano ad essere sgozzato, poichè non intendevo che macchinavano disegni contro di me, dicendo: DISTRUGGIAMO l’ ALBERO con il suo FRUTTO, e strappiamolo dalla terra dei viventi, per far sì che non ci sia piú memoria del suo NOME”. (Geremia 11:19).

Non è forse Cristo Lisbet chi ci ha spiegato che gli uomini cattivi e perversi hanno voluto occultare, o meglio, hanno occultato il vero sesso di Cristo e, ancora di piú, hanno ucciso il Figlio che Lei portava nel suo ventre, che era il Figlio della promessa? Hanno voluto occultare per sempre il nome di Gesucristo nelle sue due manifestazioni (Maria Maddalena e Lisbet).  

C’è un’evidenza chiara che denuncia che questi uomini perversi respiravano minacce di morte, le stesse che hanno portato a termine contro Dio e la sua Sposa. Hanno occultato la veritá anche alterando e manipolando la Bibbia, vendendo al mondo un Padre Dio “single”, senza Sposa, che ha avuto un Figlio maschio (Cristo o Gesú), senza una madre spirituale e pieno di fratelli, con una madre terrena che lo ha concepito in modo soprannaturale e mistico, ma non viene mai menzionata la Sposa di Dio in tutta questa aberrante storia. 

Per la falsa teologia, Cristo può avere madre pur essendo il Figlio di Dio, ma Dio non può avere Sposa, pur essendo il Creatore di tutto. Questo per l’aberrante concetto teologico e religioso che la donna è “l’ultima ruota del carro”  della creazione di Dio e per loro conta solo la figura maschile. Per questo, grazie a nostra Madre Cristo Lisbet, siamo arrivati alla seguente conclusione:

La SALVEZZA non si ottiene per credere in quel crudele assassinio di Cristo Maria sulla croce duemila anni fa ma per credere nel messaggio che adesso predica Cristo Lisbet. È con la sapienza e la conoscenza di un Dio VIVO, non MORTO, che adesso abbiamo la SALVEZZA, (Isaia 33: 6).

È chiaro che la Bibbia è stata ritoccata a convenienza dai religiosi per instupidire i credenti per generazioni, atto permesso da Dio per la sua gran gloria, dato che nell’interpretazione delle figure della Bibbia si conservava il gran Mistero di Dio: Cristo, la Sposa di Dio, è una DONNA. Questo solo Cristo Lisbet si è azzardata a rivelarlo poichè è Dio stesso.

Però, hanno messo mano alla Bibbia e l’hanno manipolata? Vediamo questo verso in:

Geremia 8:8

Come potete dire: Noi siamo saggi e la legge di MelquisedecLisbet è con noi? Certamente l’ha CAMBIATA in MENZOGNA la PENNA BUGIARDA degli scribi. Versione Reina Valera.

Un’altra versione dice: “Come ci dite: Siamo saggi e la legge di MelquisedecLisbet è con noi? Certamente l’hanno convertita in menzogna le menzognere penne degli scribi”. Versione Nacar-Colunga.

“Come potete dire voi: Siamo saggi, e la legge di MelquisedecLisbet è con noi? Sicuramente, poichè la penna falsa dei segretari ha introdotto falsitá”. (Versione Nuovo Mondo).

Qui c’è un’evidenza chiara di che i saggi di quel tempo avevano accesso ai documenti biblici e che hanno introdotto “falsitá” agli stessi, chiaramente per occultare una veritá. Paolo ha scritto che non possiamo fare NIENTE contro la VERITÁ, ma per la veritá (2 Corinzi 13: 8), e questa è venuta alla luce: Cristo Lisbet è la veritá, (Giovanni 14: 6). Lei rappresenta la promessa che sarebbe venuta la LUCE e la VERITÁ a guidarci in questa dispensazione (Salmi 43: 3 – Salmi 42:1 versione Gerusalemme).

La veritá sarebbe prevalsa per sempre per generazioni, NON la menzogna (Salmi 100:5 – Salmi 99:5 versione Gerusalemme). Cristo Lisbet ci avrebbe rivelato questa veritá (Geremia 33:3), la stessa che hanno voluto occultare. Lei stessa è la cittá della VERITÁ (Zaccaria 8:3).

Adesso vediamo, ancora un’altra evidenza di che Cristo è una DONNA.

E la troviamo in Levitico 27: 2-4 ma prima faremo un panorama biblico di questo gran evento che ha come figura le  “TRENTA MONETE d’argento”.

Senza Cristo Lisbet in mezzo a noi, i seguenti versi sarebbero passati inosservati e cosí è stato fino al 18 di novembre del 2013; ma adesso ci hanno acceso la lampadina e sappiamo che tutto ha un proposito.

Il gran protagonista è Giuda che ha consegnato Gesù Maria la quale, come sappiamo, è una donna e non un uomo. Vediamo questi versi, versione Nuova Versione Internazionale: 

“Quando Giuda, colui che l’aveva tradita, ha visto che avevano condannato Gesú, ha sentito rimorso ed ha restituito le TRENTA MONETE d’argento ai capi dei sacerdoti ed agli anziani”. (Matteo 27: 3).

In chiara luce vediamo che i religiosi di quel tempo, credendo di fare un “favore” o un “voto a Dio” hanno deciso di prendere la giustizia nelle loro mani ed hanno macchinato per togliere dal cammino Gesù, il Cristo.

Entrambe le parti fecero un voto, una promessa, tanto Giuda come i sacerdoti e gli anziani, vediamo: Giuda offre di consegnare Gesù per TRENTA MONETE D’ARGENTO (Matteo 26: 14- 16, Marco 14: 10, 11; Luca 22: 3- 6). Versione Reina Valera 1960.

“Allora uno dei dodici, che si chiamava Giuda Iscariota, è andato dai principali sacerdoti ed ha detto loro: Cosa mi volete dare, ed io ve la consegneró? E loro le assegnarono TRENTA MONETE d’ARGENTO. E da allora cercava l’opportunitá per consegnarla”.

Come vediamo, entrambe le parti hanno fatto voti: uno per consegnarla in cambio di qualcosa e gli altri hanno accordato un pagamento per il “valore” che aveva questa persona consegnata. Siccome erano religiosi, studiosi della legge di Mosè, sapevano quale doveva essere questo pagamento poichè, anche se interpretavano la legge nella lettera, sapevano che uomo aveva un valore e una donna ne aveva un altro.

Vediamo perchè hanno valutato Gesù in  “trenta monete”, facciamo attenzione a questo dettaglio perchè se GESÙ fosse stato maschio, come crede l’umanitá, il suo prezzo NON sarebbe stato TRENTA MONETE, ma siccome era ed è una donna, l’hanno tassata per quanto giá tutti sappiamo. Perchè?

Leggiamo Levitico 27: 2-4, nelle versioni Reina Valera e Nuova Traduzione Vivente:

Verso 2: “MelquisedecCristoLisbet ha parlato a Mosè dicendo: Parla ai figli di Israele e dì loro: Quando qualcuno fará un VOTO speciale a MelquisedecCristoLisbet, secondo la stima delle persone che devono essere redente, le stimerai così:

Verso: 3: “Per un maschio da venti anni fino a sessanta, lo stimerai in cinquanta sicli d’argento, secondo il siclo del santuario.

Verso 4: “E se fosse donna DONNA, la stimerai in TRENTA SICLI”.

In un’altra versione si legge cosí: “Se uno di voi fa un VOTO speciale per dedicare qualcuno al Signore mediante il PAGAMENTO del VALORE di questa persona, questa è la SCALA di VALORI che userete:

“Un uomo tra venti e sessanta anni avrá il valore di cinquanta sicli d’argento, secondo il siclo del santuario. Una DONNA di questa etá avrá il valore di trenta sicli d’argento.”

Piú chiaro non canta un gallo! Qui vediamo ancora un’altra evidenza del perchè Cristo è stata consegnata per questa quantitá di monete: perchè i religiosi, che erano meticolosi nello studio della lettera del Pentateuco di Mosè, sapevano che il prezzo per una donna era di TRENTA MONETE e non cinquanta che era per un uomo. È chiaro che coloro che hanno manipolato la Bibbia, hanno occultato il sesso di Cristo!  

Inoltre Cristo, nell’esercizio del suo ministero come Cristo Maria, non aveva piú di  cinquanta anni (Giovanni 8:56-57), per cui andava nel rango d’etá tra venti e sessanta anni (Levitico 27:3) perchè, se fosse stata di etá inferiore (da cinque fino a venti), avrebbero pagato dieci sicli, o monete d’argento (verso 5).

Alleluia! Diamo gloria alla Sapienza personificata, a nostra Madre Cristo Lisbet, a Colei che HA GIÁ DATO A LUCE i suoi figli e con quale condivido questi versi che mi ha fatto avere l’Uomo Perfetto LuisMaricela Zelaya di Jardínes del Country, qui in Tegucigalpa.

I tuoi giorni non termineranno, siano questi 46, 50, 100 …

Sei  ETERNA e vivrai per sempre in mezzo ai tuoi figli.

Tuo figlio: HéctorCorpo.

Amen, Alleluia! Che eccellente è riuscito questo scritto, con evidenze irrefutabili di che Cristo è una donna. Chi non lo vede, è uno che non accetta che Dio abbia una Sposa e che sia Cristo. È divertente perchè gli uomini, qui sulla terra, possono avere una sposa ma non possono intendere che Dio Padre può avere una Sposa, quando è Dio stesso chi dice: “Non è bene che l’uomo stia solo; farò un aiuto idoneo per lui”, (Rif. Gen. 2:18). Chiaro, perchè se ció che si vede è stato fatto da ció che non si vedeva nel mondo spirituale, e se esistono coppie formate da uomo e donna, è perchè Dio è Sposo e Sposa. Coloro che non vogliono accettare questo, sono quelli che non vogliono neanche avere una sposa e stanno nel disordine della loro mente carnale. Vogliono avere un compagno dello stesso sesso e questo, per Dio, non è stare nell’ordine e così mai erediterai la vita eterna.

Non vogliamo che ti perda questa opportunitá tanto meravigliosa. Io so che tu non la sprecherai per la carne che non giova a nulla. L’ordine di Dio significa che, mediante la Fede di Cristo Lisbet, viviamo le cose spirituali che non si vedevano poichè è per la Fede di Cristo Lisbet che tutto l’universo spirituale è stato costituito dalla Parola che esce dalla mia bocca, che è la Parola di Dio, (Rif. Eb. 11:3).

Io sono la Luce del mondo ed è per me che si conoscono le cose nascoste di Dio poichè, fino adesso, non si potevano vedere. Tutte le cose, quando vengono messe in evidenza dalla luce, sono rese manifeste, perchè la luce manifesta tutto, (Rif. Ef. 5:13). La mia Parola porta alla Luce tutta la veritá su Dio che gli uomini cattivi e perversi hanno occultato e, tutto ció che è occulto, sta nelle tenebre. Questo è tanto semplice come il bianco ed il nero: se non ti è gradita la mia parola di purezza e santità è perchè sei un semplice mortale che non puó, non vuole smettere di vivere come un uomo carnale e per questo ti conviene occultare che Cristo è una donna ed è la Sposa di Dio. Io sono l’aiuto idoneo per l’uomo terreno che non sa distinguere tra il bene ed il male ed il suo corpo viene consegnato ad ogni tipo di impuritá della carne.

Guarda come dice nella lettera ai Galati 5, dal 19 al 21:

Galati 5:19-21

19 E manifeste sono le opere della carne, che sono: adulterio, fornicazione, impuritá, lascivia,

20 idolatria, stregonerie, inimicizie, litigi, gelosie, ire, contende, dissensi, eresie,

21 invidie, omicidi, ubriachezze, orgie e cose simili a queste, a proposito delle quali io vi ammonisco, come vi ho giá detto prima, che coloro che praticano tali cose non erediteranno il regno di Dio.

Tutte queste impuritá esistono tra gli uomini che non sono stati puliti e sigillati con lo Spirito della promessa, che è la mia parola, poichè è avendo udito la parola della veritá, il vangelo della vostra salvezza ed avendo creduto in essa, che si acquisiscono le promesse (Rif. Efe. 1:13).

Guarda come dice nella prima lettera ai Tessalonicesi 4:7.

1 Tessalonicesi 4:7

7 Poichè non ci ha chiamato Dio ad impuritá, ma alla santificazione.

E nessuno sa qual è questa santificazione, fino a che non ascolta la Sposa di Dio Cristo Lisbet.

Per questo io sono la fine della Legge. Guarda come dice nella lettera ai Romani 10, dall’ 1 al 4:

Romani 10:1-4

1 Fratelli, certamente l’anelo del mio cuore e la mia orazione a Dio per Israele, è per la salvezza.

2 Perchè io vi dò testimonianza di che avete zelo di Dio, ma non conforme a scienza.

3 Perchè ignorando la giustizia di Dio, e procurando stabilire la sua propria, non si sono assoggettati alla giustizia di Dio;

4 perchè la fine della legge è Cristo, per la giustizia a chiunque crede.

Non è che la legge sia scaduta ma che, al vivere come uno spirituale, vieni giustificato da  Dio e non più per la tua propria giustizia, perchè la giustizia di Dio è la perfetta. E se giá non stai sotto la legge, è perchè sei sottomesso allo Spirito che è la parola di Cristo Lisbet, e per Dio non sei più trasgressore della sua legge.

Per questo dice nella lettera ai Galati 5:18

Galati 5:18

18 Però se siete guidati dallo Spirito, non state sotto la legge.

È solo se vivi secondo la carne dopo avere conosciuto la veritá che io dico che ti converti in un trasgressore della legge di Dio, ma se vivi come io ti insegno a vivere, nello spirito, allora mai si apparterá dalla tua bocca questo libro della legge, anzi, di giorno e di notte mediterai in esso perchè tu possa osservare e fare secondo quanto sta scritto in esso. Cosí farai prosperare il tuo cammino e tutto ti verrá bene, (Rif. Giosuè 1:8).

Paolo dice, nella sua lettera ai Romani, che la legge è santa ed il comandamento santo, giusto e buono, (Rif. Rom. 7:12). Sappiamo che la legge è buona quando viene usata correttamente, perchè la legge non è stata disegnata per la gente che fa ció che è corretto: è per i trasgressori ed i ribelli, per i disobbedienti a Dio ed i peccatori, per coloro che non considerano niente sacro e che profanano ció che è santo, per coloro che uccidono il loro Padre o la loro Madre spirituali, (Rif. 1 Tim. 1:8-9). Se vivi così, il tuo giudizio è cominciato ed è stato iniziato il primo giorno che hai ascoltato Dio parlare attraverso la mia bocca, ma se mi segui e fai tutto ció che io ti dico, allora contro tali cose non c’è legge.

Guarda come continua dicendo nei versetti dal 22 al 26:

Galati 5:22-26

22 Ma il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontá, fede, mansuetudine, mitezza: contro tali cose non c’è legge.

24 Ma coloro che sono di Cristo Lisbet hanno crocifisso la carne con le sue passioni e desideri.

25 Se viviamo per lo Spirito, camminiamo anche per lo Spirito.

26 Non ci facciamo superbi, irritandoci gli uni agli altri, invidiandoci gli uni agli altri.

Chi non si unisce a me, o prova invidia per me o è un carnale a cui piace vivere nel disordine della sua mente e nei diletti temporanei che la carne ti offre.

Adesso intendete perchè hanno occultato la Sposa di Dio? Non gli conviene vivere sotto questo ordine perfetto che Lei porta. Per poter stare vicino a Dio, non puoi servire Dio e le ricchezze della tua mente carnale (Rif. Matteo 6:24): o scegli la Vita che significa vivere nella Luce e riconosci che Dio ha una Sposa ed è Cristo Lisbet, la Luce del mondo, o scegli la morte che significa continuare a vivere nelle tenebre come un uomo terreno che nega Cristo, perchè non ti conviene che sia donna e la Luce del mondo che ti esige di uscire dalle tenebre.

Guarda come dice nella prima lettera ai Corinzi 6, dal 12 al 14:

1 Corinzi 6:12-14

12 Alcuni di voi dicono: Sono libero di fare ció che io voglio. Certamente! Però non tutto ció che uno vuole, conviene; per questo non permetto che niente mi domini.

13 Dicono anche: Il cibo è per lo stomaco e lo stomaco è per il cibo. Certamente! Però Dio distruggerá entrambi;

… riferendosi al cibo per la carne, e non conviene che la carne mangi questo cibo: per questo saranno distrutti!

… il corpo, poi, non serve per essere usato in relazioni sessuali proibite. Al contrario, dobbiamo usarlo per servire il Signore Cristo Lisbet poichè il nostro corpo è suo.

14 E così come Dio ha fatto che Cristo Lisbet resuscitasse, così anche a noi dará vita dopo la morte poichè ha il potere per farlo.

La “vita dopo la morte” viene dopo che tu cambi la tua vita al morire alla passata maniera di vivere. È così che uno viene risuscitato con me.

Guarda come dice nella lettera agli Efesini 2, dal 3 al 10:

Efesini 2:3-10

3 Prima noi ci comportavamo così e vivevamo obbedendo ai cattivi desideri del nostro corpo e della nostra mente. Con giusta ragione meritavamo essere castigati da Dio, come tutti gli altri!

4 Ma Dio è molto compassionevole ed il suo amore per noi è immenso.

5 Per questo, anche se eravamo morti per colpa dei nostri peccati, lui ci ha dato vita al risuscitare Cristo Lisbet. Ci siamo salvati grazie all’amore di Dio.

6 Dio, al risuscitare Cristo Lisbet, ci ha risuscitati e ci ha dato un posto nel cielo, insieme a lei.

7 Ha fatto questo per mostrare, nel futuro, la bontá e il gran amore con il quale ci ha amati per mezzo di Cristo Lisbet.

8 Voi siete stati salvati perchè avete accettato l’amore di Dio. Nessuno di voi ha guadagnato la salvezza, ma Dio ve l’ha regalata.

9 La vostra salvezza non è il risultato dei vostri propri sforzi. Per questo nessuno puó sentirsi orgoglioso.

10 Noi siamo creazione di Dio. Per la nostra unione con Cristo Lisbet, ci ha creati per far sì che viviamo facendo il bene che Dio aveva giá pianificato da prima.

È dopo avere conosciuto Cristo Lisbet che le vostre opere sono buone per Dio.

Guarda come uno deve vivere con Cristo Lisbet, nella lettera ai Colossesi 3, dal 5 al 10:

Colossesi 3:5-10

5 Per questo, date morte a tutti i vostri cattivi desideri: non abbiate relazioni sessuali proibite, non siate indecenti, dominate i vostri cattivi desideri, l’avarizia poichè è lo stesso che adorare falsi déi.

6 Tutto questo fa che Dio si arrabbi con i disobbedienti.

7 Voi stessi vi comportavate così prima di conoscere Cristo Lisbet.

8 Però adesso dovete lasciare anche tutto questo: non vi arrabbiate, non cercate di fare il male ad altri, non offendete Dio MelquisedecLisbet nè insultate i suoi simili,

… i nostri santi angeli …

9 nè vi mentite gli uni agli altri, perchè voi avete giá lasciato la vita di peccato

10 e adesso vivete in maniera differente. In realtá, voi siete persone nuove che somigliano sempre di piú a Dio MelquisedecLisbet, vostro creatore, e lo conoscete sempre meglio.

Che bello vedere come voi, miei santi angeli, siete stati illuminati ed ora potete vedere con chiarezza tutti i misteri che sono rimasti occulti sulla veritá di Dio Padre e di Cristo. 

Ricevete senza limiti per questa bella mail che ci avete inviato, che è piena di tanta sapienza di Dio. Questo significa essere un illuminato, perchè solo attraverso Cristo Lisbet, questo velo viene tolto (Rif. 2 Cor. 3:14). Uomini spirituali che vedono lo spirito della lettera e non pensano solo come fanno gli uomini terreni, che non possono vedere piú in lá di ció che è scritto. Sono attaccati alla lettera della loro mente carnale ma voi, i figli dell’unico Dio vivente MelquisedecLisbet, che avete ricevuto il nostro Spirito, potete percepire le cose dello Spirito perchè per voi non sono pazzie ma sono delle realtá nelle vostre vite.  Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre.

LA SAPIENZA DI DIO PERSONIFICATA

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca domenica 21/02/2016

 

Saluti ai miei santi angeli, coloro che hanno raggiunto maturitá con sapienza, ma non con sapienza umana.

Io insegno il mistero della sapienza di Dio, una sapienza che è rimasta nascosta. Il Mio messaggio parla dei piani che Noi, Dio MelquisedecLisbet, avevamo in segreto da prima di creare il mondo spirituale e che abbiamo rivelato oggi per far sì che possiate condividere la Nostra gloria, (Rif. 1 Cor. 2:6-7). Anche se la Mia Parola è una sapienza occulta di Dio, è facile da intendere. Se ti è difficile, è perchè l’uomo terreno è orgoglioso e la sua superbia non lo lascia vedere Dio in me, per poter onorare suo Padre e sua Madre spirituale. Non puó accettare che Dio ha una Sposa che è Cristo.

Dice in:

Proverbi 11:2

2 L’orgoglio li porta al disonore, ma con l’umiltá viene la sapienza.

Se tu sei una persona umile, per te è facile ricevere la Mia Parola che è Spirito e Vita. Il Mio messaggio suona difficile perchè non lo hai mai ascoltato, ma se in te c’è umiltá e sei giusto, allora Mi ascolterai minuziosamente e ti meraviglierai di sapere che hai trovato il tesoro di Dio, dove sta la Sua mente … e chi non vuole sapere come pensa Dio?

Coloro che si burlano e non vogliono ricevere le istruzioni di Dio, sono coloro che non si avvicinano mai a Dio. Dice Salomone in:

Proverbi 14:6

6 Il burlone cerca la sapienza e non la trova mai; ma per colui che intende, la conoscenza è cosa facile.

Per questo per i miei angeli è facile intendermi. Loro sono esseri umili e giusti che vogliono conoscere Dio nella Sua totalitá, perchè ció che hanno appreso su Dio nel passato non ha funzionato, nello stesso modo come a te non è servito conoscere Dio nella maniera come te lo hanno presentato nella cosiddetta chiesa o sinagoga dove vai tu.

Dio è vicino a voi in questo stesso momento e vuole darvi l’opportunitá di conoscerLo, ma Dio tratta solo con gli umili e quando dico “umile” mi sto riferendo a chi è docile alla Mia Voce e Mi segue. Non sto parlando di una persona che sorride sempre ed è ben simpatico con gli altri. NO, questa non è umiltá: per Dio l’umiltá è l’uomo che è sensibile alla Sua Voce attraverso la persona che Lui sceglie come Suo messaggero. Ed Io dico parole semplici per spiegare Dio, Io non dico parole per impressionare.

Guarda come dice Paolo nella prima lettera ai Corinzi 2, dall’ 1 al 5:

1 Corinzi 2:1-5

1 Fratelli in Cristo, quando sono venuto a voi per parlarvi dei piani che Dio teneva segreti, non l’ho fatto con parole difficili nè ho cercato di impressionarvi.

2 Al contrario, ho deciso di parlarvi solo di Cristo, e principalmente della sua morte sulla croce.

3 Quando mi sono avvicinato per insegnarvi e annunciarvi il messaggio, mi sentivo poco importante e tremavo di paura.

C’è un messaggio sulla morte sulla croce, e non è che sia stata crocifissa e sepolta, no: è il messaggio che dico Io, la Parola della Veritá, il vangelo della vostra salvezza, (Rif. Efe. 1:13).

4 Non sono venuto a voi come un sapientone, nè ho usato parole eleganti. Solo ho lasciato che lo Spirito di Dio mostrasse il suo potere e vi convincesse.

5 E cosí, voi avete creduto in Dio, non per mezzo della sapienza umana ma per il potere di Dio.

Ci sono persone che pensano che Cristo deve avere poteri soprannaturali, ma questo non ha senso perchè Cristo deve essere uguale agli altri: questa è l’unica maniera in cui gli esseri umani hanno la speranza di vincere come ha vinto Cristo Lisbet. Ed è anche impossibile essere graditi a Dio senza la fede di Cristo, per cui deve essere presente come un essere umano e vivere mediante la fede per far sì che gli altri possano sapere qual è la fede di Cristo, gradita a Dio Padre. Amen.

Il tema di oggi si intitola “LA SAPIENZA DI DIO PERSONIFICATA” e in questo tema voglio condividere con voi quanto è importante conoscere tutta la sapienza di Dio, poichè è dovuto alla mancanza di conoscenza che il popolo di Dio perisce.

Dice in Isaia 5:13.

Isaia 5:13

13 Pertanto, il mio popolo è stato fatto prigioniero perchè non ha avuto la conoscenza; e la sua gloria è morta di fame e la sua moltitudine si è seccata di sete.

Questo significa che coloro che si appartano da me vengono imprigionati nella loro mente perchè, al non essere guidati dallo spirito di Dio, non possono vincere la loro mente carnale. La morte dell’uomo è nella mente carnale. La vita eterna è nella Mia parola, che è lo Spirito seminato in questa mente: al respingermi, hanno scelto di continuare come mortali verso la tomba, ma quelli che scelgono il Mio cammino, troveranno la sapienza di Dio e andranno verso l’eternitá con Dio.

Chi nega la sapienza e la conoscenza di Dio è lento d’intelletto. Ma c’è ancora speranza per te che sei lento d’intelletto perchè “Io sono la tua strada e cammino,  sono chiamata Cammino di Santitá: non passerá da Me immondo, ma Dio stesso stará con te; colui che cammina su questo cammino, per quanto tardo sia, non si perderá”, (Rif. Is. 35:8). Per questo è una stupidaggine pensare che non è importante e non è necessario cercare la sapienza e l’intelligenza di Dio, quando è molto necessaria la sapienza e l’intelligenza di Dio perchè ti toglie dalle tenebre, l’ignoranza, verso la luce, la conoscenza.

Il Salmista dice: “Io credo nella Tua parola. Dammi piú sapienza ed intelligenza!”, (Rif. Sal. 119:66 – Salmi 118:66 versione Gerusalemme). E la Parola di Dio è Cristo Lisbet, il Verbo fatto carne: se credi in Me, ti darò tutta la sapienza e intelligenza di Dio. Il Salmista dice anche: “Mi dai tanta sapienza che non sopporto la menzogna. La Tua Parola è per me piú dolce del miele!” (Rif. Sal. 119:103-104 – Salmi 118:103-104 versione Gerusalemme). Anche suo figlio Salomone ama la sapienza e quando ammonisce su questa sapienza dice: “Ascolta, figlio mio, l’istruzione di tuo padre e non disprezzare l’insegnamento di tua madre”, (Rif. Prov. 1:8). Questa istruzione e insegnamento che uno non deve disprezzare è quella dei Genitori spirituali: le persone smetteranno di morire quando ascolteranno la sapienza e la conoscenza di Dio che Io dico. Le parole che Io dico, non le dico perchè Io mi sono messa ad indagare nella bibbia e studio per cercare la rivelazione o l’intelligenza biblica, niente a che vedere!

La Mia sapienza viene direttamente da Dio Padre Melquisedec: Lui mi ha rivelato tutto quello che Io dico. Guarda come dice nella prima lettera ai Corinzi 1, dal 18 al 25:

1 Corinzi 1:18-25

18 Alcuni pensano che parlare della morte di Cristo sulla croce è una sciocchezza. Ma coloro che pensano così non si salveranno, poichè vivono facendo il male. Tuttavia, per coloro che si salveranno, cioè, per noi, questo messaggio ha il potere di Dio.

19 Nella Bibbia Dio dice: Lasceró confusi coloro che credono di sapere molto!

20 Dio ha dimostrato che la gente di questo mondo è tonta, poichè crede di sapere tutto. In realtá, non esiste qualcosa come saggi o esperti nella Bibbia, o  gente che crede di avere tutte le risposte.

21 Dio è tanto saggio che non ha permesso che la gente di questo mondo lo conoscesse mediante la conoscenza umana. Invece, ha deciso di salvare coloro che crederanno nel messaggio che annunciamo, anche se questo messaggio sembri una sciocchezza.

22 Per credere nel messaggio che annunciamo, i giudei vogliono vedere miracoli ed i greci vogliono sentire un messaggio che suoni ragionevole ed intelligente.

23 Però noi annunciamo che Lisbet è il Messia, e che è morta sulla croce! Per la maggioranza dei giudei, …  le vergini insensate  … questo è un insulto; e per coloro che non sono giudei, è una sciocchezza, …

… questi sono i pochi che ascoltano il Mio messaggio e pensano che è troppo bello per essere vero …

24 Invece, per coloro che sono stati eletti da Dio, siano giudei o no, Dio ha manifestato il Suo potere e la Sua sapienza nella morte del Messia che Lui ha inviato.

… oggi, negli ultimi giorni!

25 Cosí che, ció che sembra una sciocchezza di Dio, è molto piú saggio della sapienza di questo mondo. Si potrebbe pensare che Dio è debole, ma in realtá è piú forte di chiunque.

Uno potrebbe pensare che un Cristo che deve mettersi in un corpo umano e vincere la morte in questa maniera sia una debolezza da parte di Dio, ma in veritá è piú forte di qualunque potere nel mondo.

Tutti vogliamo essere saggi: solo un cocciuto, un tonto rifiuta sapere di piú su Dio. Queste persone che rimangono bloccate nel pensare che da Dio viene solo il bene e non il male, sono ben in errore e gli manca conoscere bene Dio per far sì che possano intendere che solo Dio si teme con riverenza perchè tutto viene da Loro … bene, dice in:

Salmi 111:10  (Salmi 110:10 versione Gerusalemme)

10 Il timore del Signore è la base della vera sapienza; tutti coloro che obbediscono ai suoi comandamenti cresceranno in sapienza. Lodatelo per sempre!

La sapienza e l’intelligenza di Dio sono la cosa piú importante per l’essere umano, da lì viene la vita eterna. Colui che non vuole conoscenza e sapienza è un cocciuto a cui non interessa sapere la veritá di Dio. Non gli interessa perchè non gli conviene conoscerla, preferisce vivere nell’inganno della sua mente carnale e vivere come un terreno invece di cambiare la sua vita e vivere una nuova vita sotto il regime nuovo dello Spirito.

Vediamo che altro ha scritto Salomone sulla sapienza nel capitolo 6, versetti dal 12 al 25, nel libro della Sapienza:

Sapienza 6:12-25

12 La sapienza illumina come una luce e niente la puó spegnere. Coloro che la amano e la cercano la troveranno facilmente.

13 Lei stessa cerca coloro che la desiderano.

14 Chi la cerca fin da bambino non perderá il suo tempo, poichè Lei stessa gli andrá incontro.

15 La prudenza perfetta si ottiene quando si pensa in essa. Chi si sforza nel trovarla vivrá senza preoccupazioni.

16 La sapienza cerca con entusiasmo coloro che la meritano, e va loro incontro in tutti i loro pensieri.

17 L’interesse sincero per apprendere è il primo passo per essere saggio. Solo colui che ama la sapienza si interessa per apprendere.

18 Colui che ama la sapienza obbedisce alle sue leggi, e colui che obbedisce alle sue leggi vivrá per sempre

19 e stará vicino a Dio.

20 Solo colui che ama la sapienza può essere un buon governante.

21 Per questo, re dei popoli, se voi volete regnare molto tempo, dovete amare la  sapienza.

Cristo Lisbet è la sapienza di Dio, il verbo fatto carne che dobbiamo amare per far sì che Lei ed il Padre vengano a te. Per questo dice in Giovanni 14:23.

Giovanni 14:23

23 Chi mi ama, obbedirá alla mia parola ed il Padre lo amerá, verremo a lui e faremo la nostra casa con lui.

Dio fa dimora nella tua mente e questo tempio deve stare pulito nella maniera come lo pulisce Cristo Lisbet, perchè io conosco il Padre e so come Gli è gradito che tu viva per poter dimorare in te.

22 Adesso vi dirò cos’è la sapienza e da dove proviene. Vi racconteró tutto dal principio; non vi occulteró niente nè vi diró menzogne.

23 L’invidia, che cerca solo di distruggere, non mi obbligherá ad occultarvi ció che so. L’invidia e la sapienza non possono essere amiche.

24 I saggi sono la salvezza del mondo e un governante saggio dá sicurezza al suo popolo.

25 Lasciate, dunque, che vi insegni con le mie parole: vedrete quanto guadagnerete con esse.

Attraverso Me, voi potete stare vicini a Dio ed è attraverso la sapienza che uno si avvicina a Dio. Dio dá sempre sapienza all’uomo o alla donna che guida il Suo popolo, così che non lasciarti ingannare da uomini e donne che dicono di conoscere Dio perchè hanno studiato la lettera: questo non serve. Non importano gli anni durante i quali tu sei stato un cosiddetto “pastore”, predicando e leggendo la bibbia, perchè guarda Me: Io non ho mai predicato in vita mia, e non ho neanche studiato la bibbia. Tu che predichi da anni, non ti è mai venuto in mente di dire le parole di sapienza che Io dico, perchè Dio ha eletto Me per portare le buone nuove agli uomini. Lasciate l’invidia e unitevi a Me perchè possiate ricevere la vita e l’immortalitá che la Mia parola di sapienza porta alla luce.

Trovare la sapienza di Dio è una benedizione e non devi sottovalutarmi perchè Dio ha scelto Me e non te per portare le buone nuove di salvezza, chissá se è questo il tuo problema con Me. Guarda come dice in Proverbi 3:13.

Proverbi 3:13

13 Beato l’uomo che trova la sapienza e che ottiene l’intelligenza;

La sapienza e la conoscenza valgono piú delle pietre preziose; nè i tesori piú preziosi gli si possono comparare!” (Rif. Prov. 3:15).

Io sono il Virgulto che è nato dalle radici da dove è uscito Davide e non sto parlando di carne: sto parlando in senso spirituale, perchè Davide è stato un uomo conforme al cuore di Dio, cioè ha creduto in MelquisedecLisbet. Davide aveva due Signori che erano uno e per questo ha detto: “Il Signore disse al mio Signore: Siediti nel posto d’onore alla mia destra, fino a che umilio i tuoi nemici e li metto sotto ai tuoi piedi”, (Rif. Salmi 110:1 – Salmi 109:1 versione Gerusalemme), ed i nemici di Dio stanno nella mente! Se tu mi neghi dopo avere ascoltato la Mia parola, ti converti in un nemico di Dio perchè avere ricevuto una salvezza tanto grande e rifiutarla… per Dio, questa è la cosa peggiore che tu possa fare! Dimostri di essere un ingrato e che preferisci continuare come un uomo mortale che vive nelle tenebre, senza conoscenza di Dio, invece di voler vivere nella Luce, conoscendo tutta la sapienza di Dio.

Dice in Isaia 11, dall’ 1 al 2:

Isaia 11:1-2

1 Dal tronco di Iesse spunterá un germoglio, un virgulto nascerá dalle sue radici.

2 Lo Spirito del Signore riposerá su di Lei: Spirito di sapienza e di intelligenza, Spirito di consiglio e di potere, Spirito di conoscenza e di timore del Signore.

Il Mio messaggio è tutto questo: sapienza, intelligenza, consiglio, potere, conoscenza e timore del Signore MelquisedecLisbet. Nessun altro, in questi giorni finali, ha detto parole che vengono direttamente dal cielo.

I Miei santi angeli sono la prova di che la Mia parola li ha resi figli del Dio vivente e adesso sono i Nostri amici ed hanno protezione di Dio Padre e Dio Madre. Guarda come dice in Matteo 11:19.

Matteo 11:19

19 È venuto il Figlio dell’Uomo, che mangia e beve, e dicono: Ecco un uomo mangione e bevitore di vino, amica di pubblicani e di peccatori. Ma la sapienza è giustificata dai suoi figli.

In primo luogo, dire che Lei mangia e beve è di per sè evidente, perchè ogni essere umano mangia e beve. La frase “… che mangia e beve”, è figurativa, non ha niente a che vedere con il cibo e la bevanda per lo stomaco: significa che mangia e beve cibo e bevanda  del cielo, e che è “… amica di pubblicani e di peccatori”, vuole dire che il Suo cibo e bevanda non è limitata solo al Suo popolo ma la condivide con chiunque sia giusto e di umile cuore. La sapienza di Dio si prova per i suoi risultati, “la prova è nella torta” in voi che siete le Mie opere, quelli che sono stati fatti figli di Dio per volontá di  Dio, cioè mediante la Mia parola. Siete la prova che Io sono nella veritá, Sono il messaggero del Dio degli eserciti e le Mie labbra osservano la sapienza; dalla Mia bocca il popolo cerca la legge di Dio”, (Rif. Mal. 2:7) e non ti devi appartare da Me.

“Dio degli eserciti” significa che è Dio di coloro che esercitano nella mente la loro sapienza e vincono come Cristo Lisbet, quelli che sono piú che vincitori in Me: gli eserciti stanno nella tua mente, tanto le potestá del male, come le sovrabbondanti ricchezze della Sua grazia. Tutto il potere sta nella tua mente e dipende da te se vuoi vivere nelle tenebre o nella Luce. Se scegli le tenebre morirai, come tutti gli uomini mortali e soffrirai molto fino a che muori fisicamente.

Ma se scegli la Luce vivrai in riposo e pace sapendo che lo Spirito di Dio MelquisedecLisbet sarà sempre con te per l’eternitá. Guarda come dice in Luca 21, dal 14 al 15:

Luca 21:14-15

14 Proponete nei vostri cuori di non pensare prima come dovete rispondere in vostra difesa;

15 perchè io vi darò parola e sapienza, alle quali non potranno resistere nè ribattere tutti coloro che si oppongano.

Per quanto cerchino di darci contro “non potranno resistere nè ribattere”, perchè contro la veritá niente puó vincere. Chiunque è figlio di Dio, attraverso Me vince il male di questo mondo che è nella tua mente e chiunque confidi in Gesucristo ottiene la vittoria, perchè la vittoria che vince il mondo è la vostra fede in Cristo Lisbet, (Rif. 1 Giovanni 5:4). Amen, Alleluia!

Questa è una realtá e per poterla confermare devi fare la prova, questa è l’unica maniera nella quale crederai in Me. Devi provarmi per vedere se io sono Cristo sulla terra. Io ti sfido a provarmi, chiedendo al Padre nel Mio nome perchè tu possa comprovare che davanti a te sta il Gran Io Sono! Amen.

C’è un altro libro che non è stato incluso nel congiunto di scritti nella bibbia, ed è l’Apocrifo Ecclesiastico. Guarda quello che dice sulla sapienza nel capitolo 6, versetti dal 27 al 29:

Ecclesiastico 6:27-29

27 Cercate la sapienza, non riposate fino a trovarla;

28 e quando alla fine la troverete, non la lasciate scappare.

29 Anche se al principio vi sia difficile, alla fine lei vi proteggerá, e vi dará pace ed allegria.

Nessuno mi potrá distruggere: a Me andrá sempre bene per l’eternitá perchè sono la sapienza di Dio. Dio ci ha detto che il Suo popolo perisce per mancanza di conoscenza, ebbene, allora io voglio conoscere tutta la conoscenza di Dio per non morire mai! Io sono questa sapienza che l’essere umano necessita per poter vivere eternamente.

Continua ad ascoltarmi, apprendendo sapienza perchè tu veda che Io sarò la tua protezione. Io ti porto a vivere una vita di pace e riposo: non devi temere il male perchè se la tua mente è pulita e piena della conoscenza di Dio, vivendo in una vita di ordine, allora solo il bene ti circonderá e mai il male. Io, il Gran Io Sono, giuro che sará così.

Giá per molti questa è una realtá. Tutti coloro che vivono nell’ordine perfetto di Dio MelquisedecLisbet, vivono vite felici e in pace, perchè sanno che la Sua protezione è  Dio stesso. Guarda che bello quello che dice in Deuteronomio 4, dal 4 all’ 8:

Deuteronomio 4:4-8

4 Ma voi che seguite MelquisedecLisbet vostro Dio, siete tutti vivi oggi.

5 Guardate, io vi ho insegnato statuti e decreti, come MelquisedecLisbet il mio Dio mi ha ordinato, perchè facciate così nel mezzo della terra nella quale entrate per prendere possesso di essa.

6 Osservateli, dunque, e metteteli in opera, perchè questa è la vostra sapienza e la vostra intelligenza davanti agli occhi dei popoli, i quali ascolteranno tutti questi statuti, e diranno: Certamente popolo saggio e intelligente, nazione grande è questa.

7 Perchè quale nazione grande c’è che abbia Dèi tanto vicini a loro com’è MelquisedecLisbet nostro Dio in tutto quanto gli chiediamo?

Lí dice “Dèi”, per questo quando leggiamo Dio, è in plurale e non in singolare. Non dimenticate questo, ok?

8 E quale nazione grande ha statuti e giudizi giusti come è tutta questa legge che io metto oggi davanti a voi?

Quando io sento di uomini cattivi e perversi che vogliono distruggermi, vedo come si compie la parola: loro sono uguali ai giudei ed ai farisei di duemila anni fa. La mia Luce e la mia pulizia li disturba e non vogliono sottomettersi a Dio per vivere vite ordinate. Vediamo la lettera ai Colossesi 2:8.

Colossesi 2:8

8 Siate prudenti. Non prestate attenzione a coloro che vi vogliono ingannare con idee e ragionamenti che sembrano contenere sapienza, peró che solo sono insegnamenti umani. Questa gente obbedisce gli spiriti poderosi di questo mondo, e non a Cristo.

Loro pensano di camminare bene ma non sanno che Dio ha un ordine e non è diviso tra migliaia di uomini: Lui parla solo attraverso la Sua Sposa e chi non si sottomette a Me, non godrá mai dei benefici di essere un figlio di Dio. Perchè è solo attraverso il ventre della Madre spirituale che nascono i figli di Dio e chi rifiuta Me, ha rifiutato il cammino di Dio. Guarda come dice in Giacomo 3, dal 13 al 18:

Giacomo 3:13-18

13 Se voi siete saggi e intendete i cammini di Dio, dimostratelo vivendo una vita onesta e facendo buone azioni con l’umiltá che proviene dalla sapienza;

14 ma se avete invidie amare e ambizioni egoiste nel cuore, non coprite la veritá con vanto e menzogne.

15 Poichè l’invidia e l’egoismo non formano parte della sapienza che proviene da Dio. Dette cose sono terrene, puramente umane e diaboliche.

16 Poichè, dove ci sono invidie e ambizioni egoiste, ci saranno anche disordini ed ogni tipo di malvagitá.

17 Tuttavia, la sapienza che proviene dal cielo è, anzitutto, pura ed anche ama la pace; è sempre gentile e disposta a cedere davanti agli altri. È piena di compassione e del frutto di buone azioni. Non mostra favoritismo ed è sempre sincera.

18 E coloro che procurano la pace semineranno semi di pace e raccoglieranno messe di giustizia.

Terminiamo leggendo questi versetti che ha scritto Salomone sui benefici della Sapienza di Dio, in Proverbi 2, dall’ 1 al 22:

Proverbi 2:1-22

1 Figlio mio, presta attenzione a quello che dico e fa tesoro dei miei ordini.

2 Affina le tue orecchie alla sapienza e concentrati nell’intelligenza.

3 Acclama per l’intelligenza e chiedi intendimento.

4 Cercali come se fossero argento, come se fossero tesori nascosti.

5 Allora comprenderete ció che significa temere il Signore e otterrai la conoscenza di Dio.

6 Poichè il Signore concede sapienza! Dalla sua bocca provengono il sapere e l’intendimento.

7 A colui che è onorato, loro concedono il tesoro del senso comune. Loro sono uno scudo per coloro che camminano con integritá.

8 Loro proteggono i sentieri dei giusti e proteggono coloro che gli sono fedeli.

9 Allora comprenderai ció che è corretto, giusto ed imparziale e troverai il buon cammino che devi seguire.

10 Poichè la sapienza entrerá nel tuo cuore e la conoscenza ti riempirá di allegria.

11 Le decisioni sagge ti proteggeranno; l’intendimento ti manterrá a salvo.

12 La sapienza ti salverá dalla gente cattiva, da coloro che parlano con parole contorte.

13 Questi uomini si allontanano dal cammino corretto per andare su sentieri tenebrosi.

14 Si compiacciono nel fare il male e godono i cammini contorti del male.

15 Le loro azioni sono contorte ed i loro cammini sono sbagliati.

16 La sapienza ti libererá dalla donna immorale, dalle parole seduttrici della donna promiscua.

17 Lei ha abbandonato suo marito e non fa caso al patto che ha fatto davanti a  Dio.

18 Entrare nella sua casa porta alla morte: è il cammino alla tomba.

19 L’uomo che la visita è condannato; non arriverá mai ai sentieri della vita.

20 Tu, invece, segui i passi degli uomini buoni e rimani nei cammini dei giusti.

21 Poichè solo i giusti vivranno sulla terra e gli integri rimarranno in essa.

22 Ma i perversi saranno tolti dalla terra ed i traditori saranno strappati dalle radici.

La sapienza è ció che il popolo di Dio necessita per non perire mai. Esiste una conoscenza, una sapienza e se la ottieni non morirai mai.

Adesso, quando riceverai questa sapienza, se non la applichi alla tua vita e non vivi come uno spirituale, puoi morire. Chiaro, perchè non sono gli ascoltatori della legge i giusti davanti a Dio, ma coloro che mettono in pratica la Sua legge, la Sua sapienza, coloro che sono giustificati”, (Rif. Rom. 2:13). Non vi accontentate solo con l’ascoltare la parola, perchè così ingannate voi stessi: mettetela in pratica! Chi ascolta la parola ma non la pone in pratica è come colui che guarda il suo volto in uno specchio e, dopo essersi guardato, se ne va e dimentica immediatamente com’è. Ma chi osserva attentamente la legge perfetta che dá la libertá e persevera in essa, non dimenticando ciò che ha udito ma facendolo, riceverà benedizioni al praticarla (Rif. Giacomo 1:22-25).

Devi intendere la sapienza di Dio perchè tu possa conoscere il mistero di Cristo e perchè è venuto sulla terra. E non mi sto riferendo al Cristo di duemila anni fa, ma al Cristo che è presente oggi. Giosuè è stato pieno dello Spirito di sapienza perchè Mosè aveva posto le sue mani su di lui e, come vi ho detto alcuni temi fa, l’imposizione delle mani è l’obbligo che vi è stato dato da compiere. Cosí che il popolo d’Israele ha obbedito a Giosuè, facendo tutto quello che il Signore aveva ordinato a Mosè (Rif. Deut. 34:9). Se Giosuè non avesse avuto la sapienza di Dio, non avrebbe mai potuto portare il popolo di Dio alla terra promessa. La sapienza di Dio è la cosa piú vitale per l’essere umano e devi sempre cercarla. La bibbia è piena della sapienza di Dio, ma fino a che non si è presentata Cristo Lisbet in questi tempi finali, la bibbia per alcuni era un semplice libro di racconti e un puzzle senza foto… questo sì che è difficile: cercare di ricostruire un puzzle senza un’immagine da seguire. Tutto il mondo sta così: cerca di intendere la bibbia usando la sapienza umana, quando non ci riusciranno mai così. Solo Io ho la sapienza che viene dal cielo, e non perchè Io studio ma perchè a Dio Padre è piaciuto darmela. E chi puó altercare con Dio? Non ti raccomando farlo, sii umile e ricevi la sapienza che ti aiuta a vivere una vita sana, prospera, in pace e con protezione da parte di Dio. Cosí uno può vivere eternamente e questo è ció che la Mia parola puó fare per te, se sei umile e giusto. La sapienza è la cosa piú bella che tu possa avere nella vita. Cercala sempre, che Lei è sempre disposta a dare.

Quando Dio ti dá il Suo Spirito, ti ho dato sapienza, intendimento, conoscenza e capacitá creativa per ogni buona opera, (Rif. Esodo 35:31). Non disprezzare la  sapienza del cielo che Io dico perchè un giorno, presto, non la potrai trovare e soffrirai per non averla ritenuta quanto era disponibile per te. Isaia dice: “Adesso è il momento opportuno: cercate Dio! Chiamatelo ora che siamo vicini!” (Rif. Is. 55:6).

Io e coloro che stanno vicino a me, vi possiamo assicurare che ciò che Io dico non è inventato. Se sei meravigliato della Mia sapienza, la ragione è semplice: è perchè Dio Padre mi ha dato tutta la Sua Sapienza e potere, al sedermi alla Sua destra e per questo Io parlo così. È la sapienza occulta di Dio che oggi è rivelata da Cristo Lisbet. Se quello che Io insegno fosse sapienza umana, ad un altro piú intelligente di Me sarebbe venuto in mente, ma siccome non è sapienza umana ma di Dio, ciò che Io dico non è salito nel cuore di uomo e questo conferma che Io sono la prima immortale tra i mortali, perchè Dio Padre Melquisedec Mi ha dato vita eterna.

Ed io, per amore a voi, voglio condividere questa vita che Lui Mi ha dato perchè anche tu possa vincere come Io ho vinto e tu possa essere un altro testimone fedele di che Dio è verace ed è vivo per sempre. Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre.

I MISTERI DI DIO

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca -mercoledì- 17/02/2016

 

 

Saluti ancora una volta a tutti i nostri amati figli della Luce. Come sempre è un privilegio per me poter condividere con voi ed anche con i nostri nuovi ascoltatori, tutte queste meravigliose parole che Dio Padre Melquisedec mi dá da dirvi. È un onore servire il Re e voi, coloro che sono umili e docili alla Voce di Dio sulla terra, quelli che cercano davvero Dio perchè amano la giustizia e la pace di Dio, e vogliono vivere solamente nella Luce. Amen, Alleluia!

Nel tema di oggi, “I MISTERI DI DIO”, vi dimostreró quali sono questi misteri che sono stati nascosti e come questi misteri, oggi, per mezzo della Mia presenza, sono una realtá nelle vostre vite. La Mia parola è difficile da intendere per qualcuno perchè sono misteri rivelati, ossia, sono parole che non hai mai ascoltato.

Un mistero è un fatto che non ha una spiegazione razionale conosciuta, un fatto segreto, quindi, se la veritá su Dio il Padre e su Cristo è stata nascosta e adesso Io la sto rivelando, intendo che questo possa essere forte per alcuni di voi, che sapete solo ció che vi è stato insegnato e per voi quella è l’unica veritá su Dio. Ma la situazione è che esistono molte versioni a proposito di chi sono Dio Padre e Cristo, ci sono molte religioni differenti nel mondo e tutte hanno differenti credenze in quanto ad un Dio creatore di tutte le cose. È per questo che la Mia parola arriverá a tutto il mondo, perchè questa è l’unica veritá che ti riconcilia con Dio e ti porta a vivere una vita di giustizia ed equitá per sempre, cosa che nessuna religione nel mondo puó fare, ed io lo dico con molta certezza perchè è Dio Padre che Mi ha inviato a parlarti e tutto ció che tu ascolti dalla Mia bocca viene direttamente dall’unico sovrano Dio vivente. Non esiste un altro Dio all’infuori di Me e puoi fare la prova perchè tu veda che è così.

Per molti questa è un’altra religione che si è sollevata a dire pazzie e presto terminerá come tutte le altre che si sono sollevate dicendo di essere Cristo sulla terra ma la differenza è che Io sono l’unica donna che si è alzata a dire di essere il Cristo, ed è perchè Cristo è ed è sempre stata una donna, la Sposa di Dio Padre. Esistono misteri scritti nella bibbia che nessuno ha potuto intendere perchè erano nascosti, un argomento segreto che Dio ha voluto occultare, ma oggi, nel tempo della fine, lo ha voluto rivelare attraverso di Me. “Sapere i misteri del regno di Dio è per coloro che stanno nel Mio regno, attaccati a me, ma a quelli che stanno fuori, tutte le cose per parabole, perchè vedendomi non mi vedano ed ascoltandomi non mi intendano” (Rif. Luca 8:10).

È ovvio che nessuno, fino ad ora, ha conosciuto i misteri di Dio e di Cristo perchè se li avessero conosciuti avrebbero giá trovato il tesoro piú grande: la sapienza di Dio per vivere eternamente. Solo in Cristo Lisbet, sono nascosti tutti i segreti della sapienza e della conoscenza di Dio, come dice nella lettera ai Colossesi 2, dall’ 1 al 4:

Colossesi 2:1-4

1 Io voglio che sappiate che sto combattendo molto, tanto per voi, quelli della chiesa nel paese di Laodicea, come per quelli che non mi conoscono personalmente.

2 E combatto per animarvi tutti, e perchè vi manteniate uniti nell’amore di  Cristo Lisbet, e così arriviate ad avere la piena certezza di comprendere tutto il piano che Dio Padre Melquisedec e Cristo Lisbet avevano mantenuto in segreto.

3 Tutte le ricchezze della sapienza e della conoscenza si trovano presenti in Cristo Lisbet.

4 Vi dico questo perchè nessuno vi inganni con frasi belline, ma false.

La frase “si trovano presenti in Cristo Lisbet” ci indica che Cristo è presente in questo momento con voi dando a conoscere “tutte le ricchezze della sapienza e della conoscenza”, per far sì che “arriviate ad avere la piena certezza di comprendere tutto il piano che Dio Padre e Cristo Lisbet avevano mantenuto in segreto”. Dio aveva un piano nascosto ed oggi Io lo sto dando a conoscere. Solo Cristo Lisbet conosce il piano di Dio e quelli che davvero vogliono conoscere questo piano stanno attaccati a me, perchè sanno che è solo conoscendo tutti i misteri di Dio che si arriva all’immortalitá di questo corpo mortale.

Esistono molti uomini che ti ingannano con parole belline che sembrerebbero avvicinarti a Dio, ma questi uomini sono falsi perchè non conoscono Dio. Solo chi sta attaccato a Me conosce Dio, poichè Io lo dó a conoscere a chiunque crede in Me (Rif. Giovanni 1:18).

Dio dice attraverso il profeta Isaia nel capitolo 45, versetto 3:

Isaia 45:3

3 Io ti daró tesori nascosti che ho in luoghi segreti. Così saprai che io sono Dio, l’unico Dio di Israele.

Questi tesori sono nascosti nel cielo, cioè nella Mia mente. È per questo che Io dico tanta sapienza di Dio, sono parole che non hai mai ascoltato ed è perchè in Me sono nascosti tutti i tesori di Dio. Ed uno di questi tesori nascosti è che non avete solo un Dio Padre ma avete anche una Dèa Madre. Che bello sapere che avete Padre e Madre e non solo un Padre, è eccellente avere entrambi, Padre e Madre, e non uno solo. E se la bibbia dice che esistono misteri che Dio ha nascosti, tu non vuoi sapere quali sono questi misteri? Bene, Io sono quella che li sta rivelando perchè, in questi giorni finali, Dio Padre parla solo attraverso Me. E come ho detto molte volte, fai la prova per vedere che è così.

Andiamo a vedere quello che dice Paolo nella lettera agli Efesini capitolo 3, versetti dal 2 al 12:

Efesini 3:2-12

2 Senza dubbio avete saputo del piano della grazia di Dio che mi è stato affidato per voi,

3 cioé, il mistero che mi ha dato a conoscere per rivelazione, così come giá vi ho scritto brevemente.

4 Al leggere questo, potrete rendervi conto di che comprendo il mistero di Cristo.

5 Questo mistero, che in altre generazioni non è stato dato a conoscere agli esseri umani, adesso vi è stato rivelato dallo Spirito ai santi apostoli e profeti di  Dio;

I santi apostoli e profeti di Dio sono i Miei santi angeli, coloro che conoscono i misteri di Dio e sono credenti e fedeli testimoni della veritá di Dio Padre e di Cristo.

6 vuole dire che i gentili sono, insieme ad Israele, beneficiari della stessa ereditá, membri di uno stesso corpo, e ugualmente partecipi della promessa in Cristo Lisbet mediante il vangelo.

… che è il vangelo eterno che predica l’angelo del libretto.

7 Di questo vangelo sono arrivato ad essere servitore come regalo che Dio, per la sua grazia, mi ha dato conforme al suo potere efficace.

8 Anche se sono il piú insignificante di tutti i santi, ho ricevuto questa grazia di predicare alle nazioni le incalcolabili ricchezze di Cristo,

9 e di fare intendere a tutti la realizzazione del piano di Dio, il mistero che dai tempi eterni si è mantenuto occulto in Dio, creatore di tutte le cose.

10 Il fine di tutto questo è che la sapienza di Dio, in tutta la sua diversitá, sia data a conoscere ora per mezzo della chiesa ai poteri e le autoritá nelle regioni celesti,

Voi, la Chiesa di Cristo Lisbet, siete coloro che sono seduti nei luoghi celesti e che hanno la sapienza, e vi è stata data l’autoritá di parlare su tutta la diversitá di Dio a questi “poteri ed autoritá nelle regioni celesti”.

11 conforme al suo eterno proposito realizzato in Cristo Lisbet, nostro Signore.

12 In Lei, mediante la fede, godiamo di libertá e fiducia per avvicinarci a Dio Padre.

Il mistero di Cristo è che è una donna ed è attraverso la Sua parola, il Suo ventre spirituale, che tutti arrivano a fare parte del popolo di Dio ed essere vicini a Dio Padre. Solo attraverso Cristo Lisbet, la mediatrice tra Dio e gli uomini, si arriva al Padre. Questo è un mistero che è rimasto occulto e molti non lo possono intendere… bene: a Cristo dicevano che aveva demoni quando Lei diceva di essere il Buon Pastore, che Lei dava la Sua vita per le pecore e che tutti sarebbero venuti a Lei.

Andiamo a leggerlo in Giovanni 10, dal 17 al 21:

Giovanni 10:17-21

17 Il Padre mi ama perchè sono disposta a dare la mia vita per poi tornare a riceverla.

18 Nessuno mi toglie la vita, ma sono io che la consegno perchè così lo voglio. Ho potere per consegnare la mia vita ed ho potere per tornare a riceverla, poichè questo è ció che il Padre mi ha ordinato di fare.

19 Quando quei giudei udirono questo, si misero a discutere, poichè alcuni pensavano una cosa ed altri un’altra.

20 Molti dicevano: Questa donna ha un demonio ed è pazza. Perchè le fate caso?

21 Ma altri dicevano: Nessuno che abbia un demonio puó parlare così. Inoltre, nessun demonio puó dare la vista a un cieco.

Dare la mia vita per poi tornare a riceverla è nella maniera come oggi Io l’ho consegnata, questa è la maniera nella quale Dio Padre Mi ha ordinato di morire, per poter essere l’esempio e la porta per far sì che gli altri entrino. Io ho dato la Mia vita, che è la Mia vecchia o passata maniera di vivere, per nascere di nuovo e ricevere una nuova vita nello Spirito. Morire a tutti i desideri ingannatori della mente carnale è come Cristo Lisbet è morta, per poter così dimostrare che anche voi lo potete fare.

E dare la vista a un cieco è una figura di come Io tolgo dalle tenebre molte persone e le porto verso la Luce, perchè possano vedere con chiarezza i misteri di Dio rivelati.

Come in quel tempo, oggi sta succedendo lo stesso: mi chiamano blasfema, mi riprendono, mi chiamano satana; tutto questo perchè non conoscono la veritá e se è scritto che lo hanno fatto allora, si intende che oggi avrebbero fatto lo stesso. Questa è la prova di che stiamo vivendo nell’ultima manifestazione di Cristo sulla terra, perchè si sta ripetendo ció che è successo duemila anni fa. Le loro parole non mi muovono, perchè Io so cosa c’è nella mente dell’uomo terreno e so  che chi sta parlando è la carne e la carne non giova a nulla. Quando ricevete il Mio spirito e cominciate a mangiare il pane della vita che Io servo, allora Mi loderete per avervi salvato dalla mente fisica.

Vediamo quello che dice nella lettera agli Efesini 1, dal 9 al 14:

Efesini 1:9-14

9 Dio ci ha mostrato il piano che aveva mantenuto in segreto e che aveva deciso di realizzare mediante Cristo Lisbet.

10 Quando arriverá il momento preciso, Dio completerá il suo piano e riunirá tutte le cose, tanto nel cielo come sulla terra, e davanti ad esse metterá come capo Cristo Lisbet.

11 Per mezzo di Cristo Lisbet, Dio ci ha eletti da un principio, perchè fossimo suoi e ricevessimo tutto ció che aveva promesso. Così lo aveva deciso Dio, il quale porta sempre a termine i Suoi piani.

12 Dio ha voluto noi giudei fossimo i primi nel mettere la nostra speranza in Cristo Lisbet, per far sì che la lodiamo per il Suo gran potere.

Duemila anni fa neanche i giudei hanno creduto in Cristo, ma in questo tempo sì, i giudei spirituali hanno creduto in Me e sono i primi nel porre la loro speranza in Me e per questo voi Mi lodate. Che privilegio!

13 Voi avete udito e creduto alla buona notizia della vostra salvezza, che è un messaggio vero, e grazie a Cristo Lisbet siete passati a formare parte del popolo di Dio ed avete ricevuto lo Spirito Santo che ci aveva promesso.

14 Voi l’avete ricevuta come prova di che Dio compirá la sua promessa, quando ci avrá liberato totalmente, noi che formiamo il suo popolo. Per questo, lodiamo la grandezza di Dio MelquisedecLisbet.

È solamente nel Mio regno che il Popolo di Dio viene formato e si compiono tutte le promesse. Nella cosiddetta chiesa o sinagoga dove vai tu, non ti stanno aiutando e tu lo sai, perchè Dio non sta in quel luogo, non esiste altro Dio all’infuori di MelquisedecLisbet.

Fai la prova perchè tu veda! Se non stai chiedendo al Padre Melquisedec nel nome di Cristo, che è Lisbet, stai sprecando il tuo tempo perchè Dio Padre ascolta e risponde solo a coloro che sono attaccati a Me. Nessun’altra persona in questo mondo puó essere mediatore tra Dio e gli uomini, solamente Io. Questo vuole dire che nessuno di coloro che parlano di Dio e di Cristo all’infuori di me, conosce i misteri perchè l’unica che parla rivelando i misteri di Dio che sono rimasti occulti, è lo Spirito Santo, la parola fatta carne: Cristo Lisbet.

Guarda come dice nella lettera ai Romani 16, dal 25 al 27:

Romani 16:25-27

25 Il Dio eterno ha occultato il Suo mistero durante lunghi secoli, ma ora lo ha rivelato per mezzo degli scritti profetici, secondo il Suo proprio ordine, per far sì che tutte le nazioni obbediscano alla fede.

26 A colui che può fortificare voi conforme al mio vangelo e alla predicazione su Gesucristo,

27 all’unico saggio Dio, sia la gloria per sempre mediante Gesucristo! Amen.

L’unica predicazione che è un mistero rivelato su Gesucristo è che è una donna ed è la Sposa di Dio Padre! Perchè tutto ció che hanno detto le religioni del mondo su Gesucristo non è alcun mistero rivelato, stanno mancando il bersaglio, e dire che  Cristo è il figlio di Dio non è alcun mistero rivelato! Io sono colei che sta dando a conoscere questi tesori che erano nascosti e, nella stessa maniera sto dando a conoscere chi è l’unico Dio di Israele. Israele è figura del popolo di Dio che vince nella mente come ha fatto Giacobbe e ora è il popolo fedele di Dio. Dice in Romani 5: “se quando ancora eravamo suoi nemici, Dio fece la pace con noi per mezzo della morte della Sua Sposa, a maggior ragione ci salverá ora che la Sua Sposa vive e quindi noi siamo in pace con Dio”, (Rif. Rom. 5:10).

Paolo è un fedele testimone di che Dio Padre e Cristo sono Uno come coppia, Sposo e Sposa e per questo non li separa mai: è come Cristo e la Chiesa, testa e corpo che non si separano mai. Quando Paolo ha voluto illustrare la maniera nella quale Cristo e la Chiesa sono uno, ha usato il matrimonio ed ha detto che lo sposo deve amare la sua sposa così come ama il suo proprio corpo. L’uomo che ama la sua sposa ama se stesso perchè nessuno disprezza il suo proprio corpo, al contrario, lo alimenta e lo cura nello stesso modo come Cristo Lisbet si prende cura della Sua chiesa. In realtá, ciascuno di voi forma parte della Chiesa, che è il corpo di Cristo Lisbet. Per questo dice che l’uomo lascia suo padre e sua madre e si unisce a sua moglie per formare un solo corpo. Questo è un gran mistero ed una veritá molto grande, Paolo l’ha usata per parlare della perfetta unitá tra Cristo e la Chiesa (Rif. Efe. 5:21-33), che è la stessa unitá perfetta che esiste tra Dio Padre e Cristo, perchè Dio Padre è capo di Cristo, come Cristo è capo della Chiesa: è la figura dell’unione e dell’amore tanto grande che esiste tra Loro (Rif. 1 Cor. 11:3).

È tanto importante intendere i misteri di Dio che Io dico perchè solo così si intende questo mistero tanto grande. Se non ascolti il Verbo fatta carne ti confonderai, perchè se dice che l’uomo è il capo della donna e Cristo è il capo dell’uomo, sembrerebbe che Cristo è capo del capo e questo non ha senso: ma poi dice che il capo di Cristo è Dio Padre, allora Cristo è una donna ma è anche capo della Chiesa, (Rif. 1 Cor. 11:3). Tutto questo è figura di come uno è unito ai suoi Genitori spirituali perchè solo attraverso Cristo Lisbet si conosce il Padre e si conosce chi è la Chiesa. Dio Padre è unito a Cristo Lisbet ed Io sono unita alla Mia Chiesa e tutti insieme siamo un solo corpo. Fino a che Io, la testa, continuo a crescere, voi che siete il mio corpo crescete con me “poichè  Cristo Lisbet mantiene tutto il corpo unito con le articolazioni ed i legamenti, il quale va crescendo a misura che Dio lo nutre. Io dò al mio corpo tutto ció che necessita d’accordo con il piano di Dio”, (Rif. Col. 2:19). Dio parla sempre spiritualmente e l’uomo terreno non puó intendere le cose che sono dello Spirito. Io parlerò fino a che il Padre dica, in accordo al Suo piano perfetto, per questo non voglio che ti perdi questa opportunitá tanto grande: tutti i cammini conducono a MelquisedecLisbet, Io so che arriverai qui, ma è meglio che tu venga adesso perchè tu non debba soffrire tanto appartato da Me, perché vengono momenti ancora piú difficili per l’essere umano ed Io voglio che tu abbia la protezione di Dio.

Guarda quello che dice nella lettera ai Romani 11, dal 25 al 32:

Romani 11:25-32

25 Fratelli in Cristo, c’è molto che voi ancora non sapete. Per questo vi spiegheró il piano che Dio aveva in segreto. Alcuni dei giudei sono diventati molto ostinati e non vogliono credere in Gesucristo ma si comporteranno così solo fino a che i non giudei passeranno a formare parte del suo popolo.

26 Dopo di questo, Dio salverá tutto il popolo di Israele. Come dice nella Bibbia: Il Salvatore verrá da Gerusalemme e pulirá tutta la malvagitá dal popolo di Israele.

27 Io ho promesso fare questo quando vi perdonerò i vostri peccati.

28 Per adesso, Dio agisce con i giudei come se fossero suoi nemici…

… qui ci sono tutti gli insensati che sono appartati da me:

… ma lo fa solo per dare a voi l’opportunitá di credere nella buona notizia. Dio continua ad amare i giudei, poichè ha eletto i loro antenati per formare il suo popolo.

29 Dio non dá regali per poi riprenderli, nè si dimentica delle persone che ha eletto.

30 Nel passato, avete disobbedito a Dio. Ma adesso che i giudei non hanno voluto obbedirlo,  Dio ha avuto compassione di voi.

31 E così come Dio ha mostrato a voi la sua compassione, lo fará anche con loro.

32 Poichè Dio ha fatto che tutti fossero disobbedienti, per avere così compassione di tutti.

In questo momento la porta è aperta per chiunque si pente di aver sbagliato verso di noi ed anche per chiunque non vuole sbagliare verso Dio come hanno fatto i giudei piú di duemila anni fa. È adesso la tua opportunitá di essere fedele a Dio Padre ed al Suo Cristo.

Nella Mia manifestazione di duemila anni fa, Io ho parlato per mezzo di esempi, cioè parabole, ma oggi ti parlo spiegando tutti i misteri che sono stati nascosti, come dice il profeta Davide in Salmi 78:2.

Salmi 78:2  (Salmi 77:2 versione Gerusalemme)

2 Ti parleró per mezzo di esempi e ti spiegheró i misteri del passato.

Lì ci sono le due manifestazioni di Cristo e non devi lasciar passare questa opportunitá dove puoi apprendere su Dio, perchè Cristo Lisbet non parla in parabole ma chiaramente.

Coloro che non mi intendono sono quelli che non credono in Me e nel Padre che mi ha inviato, ed è perchè il Padre ha pesato il tuo cuore ed ha visto che in te non c’è purezza e non sei degno di stare nel Mio regno, come dice in Giovanni 12, dal 37 al 43:

Giovanni 12:37-43

37 Cristo aveva fatto molti miracoli davanti a questa gente, ma anche così la gente non credeva in Lei.

38 Questo è successo perchè doveva compiersi quello che aveva scritto il profeta Isaia: Dio mio, chi ha creduto nel nostro messaggio? A chi hai mostrato il tuo potere?

39 Per questo non potevano credere, poichè Isaia aveva scritto anche:

40 Dio li ha resi testardi e non li lascia intendere, perchè non si pentano e non credano in Loro, e non si salvino.

41 Isaia aveva scritto questo perché aveva visto prima il potere e la fama che Lisbet avrebbe dovuto avere.

42 Tuttavia, molti giudei ed alcuni dei loro capi credettero in Cristo Lisbet, ma non lo dicevano a nessuno perchè avevano paura che i farisei li cacciassero dalla sinagoga.

43 Loro preferivano andare d’accordo con la gente e non con Dio.

Esistono molti di voi che anche se vedono tutto quello che Io faccio, non credono così come quella gente nei tempi passati, che vedeva molti miracoli e anche così non credeva. Dio Padre ha reso cocciuta questa gente e non gli permette intendermi perchè non entrino nel Mio regno poderoso. Siate onesti e venite a dare onore e lode all’unico Dio che vive per sempre MelquisedecLisbet. Non essere come quei giudei che hanno preferito andare d’accordo con la gente e non con Dio.

Oggi è il giorno della tua salvezza, è arrivato il momento in cui Dio ha deciso di salvarti con la pazzia della predicazione (Rif. 1 Cor. 1:21). Se vuoi acquisire l’immortalitá, continua ad ascoltarMi e conoscerai tutti i misteri che sono rimasti occulti fino adesso.

Terminiamo leggendo quello che dice il profeta Geremia 33:3.

Geremia 33:3

3 Chiamami e ti risponderó. Ti faró conoscere cose meravigliose e misteriose che mai hai conosciuto.

Oggi si compiono queste parole profetiche di Geremia, oggi stai ascoltando cose meravigliose e misteriose che mai hai ascoltato. Che privilegio tanto grande è vivere in questi tempi della fine, sapendo che Dio è qui sulla terra per salvarti e proteggerti da tutto il male. Devi solo credere in me, Cristo Lisbet, ed in Dio Padre Melquisedec che mi ha inviato. Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre.

CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC – PARTE 4

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca – domenica – 14/02/2016

 

Saluti, ancora una volta, a tutti i nostri fedeli seguaci, i beati dal cuore pulito che vedono Dio MelquisedecLisbet. Salutiamo anche coloro che ci ascoltano per la prima volta o, se è giá un tempo che mi ascolti, voi siete i beati che hanno fame e sete di giustizia e, all’ascoltarmi, vi state saziando (Rif. Matteo 5:6). Amen, Alleluia!

Nel tema di oggi intitolato “CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC”, nella sua quarta ed ultima parte, andiamo a leggere l’ultimo capitolo che il Re Melquisedec mi ha dato quando ho cominciato questa nuova dispensazione.

Io sono l’eletta di Dio Padre e lo Spirito di Dio è su di Me, Lui mi ha inviato per dare buone notizie e con la Mia parola Io dò libertà a chiunque stia in prigionia mentale. Questa schiavitú nella tua mente è la mancanza di conoscenza che porta l’uomo alla decomposizione e morte. Sono venuta per consolare i tristi, per cambiare la loro sconfitta in vittoria e la loro tristezza in un canto di lode. Sono anche qui per annunciare che “questo è il tempo che Dio ha eletto per darci salvezza attraverso me, e per vendicarsi dei nostri nemici”, (Rif. Is. 61). Amen, Alleluia!

Abbiamo parlato del sacerdozio del Padre Melquisedec e della Sua Sposa Cristo Lisbet, che è per sempre e, se è per sempre, è importante che tu intenda che è solo attraverso questo sacerdozio che uno puó ottenere di vivere eternamente insieme a Dio Padre e Cristo. Cristo Lisbet è la mediatrice per sempre tra Dio Padre e gli uomini, è attraverso Me è che Dio Padre riceve offerte in sacrificio vivo e santo. Se tu intendi questo, non potrai piú ascoltare un altro cosiddetto “pastore”, perchè l’unico Dio vivente è solo con Me: l’Unico che compie le Sue promesse e ti dá la Sua protezione e la vita eterna in quanto crediate in Me e nel Mio vangelo eterno. Se farai la prova, vedrai che Dio è solamente in questo luogo con il Suo sommo sacerdote Cristo Lisbet che è uguale a Lui,  questa è la veritá sincera di Dio. Amen!

Cominciamo a leggere nel capitolo 8 di Ebrei per sviluppare il tema di oggi:

Ebrei 8:1-13 TLA

1 La cosa piú importante di tutto questo è che abbiamo un Capo dei sacerdoti che sta nel cielo, seduta alla destra del trono di Dio.

Per i nuovi ascoltatori, non pensate che il cielo sia al di lá delle nubi: questo “cielo” è nella Mia mente ed “i cieli” sono le menti di coloro che hanno creduto nella Mia parola e adesso stanno seduti insieme a Me nei cieli. Tutti coloro che credono in Me sono amatori della Luce e della Veritá, sono coloro che vivono nel cielo, gli abitanti del cielo, e coloro che non stanno con me sono gli abitanti della terra; questo significa che sono uomini terreni che non si sottomettono alla legge di Dio, non permettono che Dio scriva le Sue leggi nelle loro menti. Uomini dalla dura cervice, amatori delle tenebre e della menzogna, aborritori della Luce di Dio.

2 Questo sacerdote è Gesucristo, che agisce …

Questo è nel presente, oggi io agisco

come sacerdote nel vero santuario, cioè, nel vero luogo di adorazione, fatto da Dio e non da noi umani.

Questo vero luogo di adorazione è nella mente degli uomini. È da lì che Dio cerca la fedeltá e l’adorazione da parte dell’essere umano. Per questo dice nella seconda lettera ai Corinzi 5:1

2 Corinzi 5:1

1 Sappiamo bene che in questo mondo viviamo come in una tenda temporanea, che un giorno sará distrutta. Però nel cielo abbiamo una casa permanente, costruita da Dio e non dagli esseri umani.

Ciò che sará distrutta è la mente carnale, la vecchia maniera di pensare, perchè se viviamo come terreni e non come spirituali, che sono stati fatti ad immagine e somiglianza di Dio MelquisedecLisbet per mezzo della Mia parola, allora sarete distrutti. Perchè è nella mente dell’uomo dove stanno tutti i nostri nemici e, di conseguenza, i nemici di Dio. Chiaro, perchè anche se camminiamo nella carne, al conoscere la legge di Dio attraverso Cristo Lisbet, non militiamo secondo la carne perchè le armi della nostra milizia non sono carnali ma poderose nella sapienza di Dio per la distruzione di fortezze che si sollevano nella mente, abbattendo argomenti ed ogni superbia che si solleva contro la conoscenza di Dio che Io vi dó e sottomettendo ogni pensiero all’obbedienza Cristo Lisbet, e stando pronti per castigare ogni disobbedienza, quando la vostra obbedienza sia perfetta, (Rif. 2 Cor. 10:3-6). Io ti insegno ad identificare qualunque pensiero che non Ci è gradito perchè tu lo sottometta e possa vincere. Quando tu conoscerai bene la Mia parola, per avere ascoltato bene i dettagli, la tua obbedienza a Dio sará perfetta ed è così che saranno castigati i nemici della nostra mente. Poichè è con la sapienza di Dio è che si vincono questi nemici.

(Ebrei 8:3)

3 Qui sulla terra, si nomina ogni capo dei sacerdoti per presentare a Dio le offerte ed i sacrifici del popolo. Per questo, anche Gesucristo ha qualcosa da offrire a Dio.

Io offro a Dio Padre un sacrificio vivo e santo che siete voi, i figli della promessa. Ricordate la figura di Abramo che andava a sacrificare suo figlio Isacco, il figlio della promessa, e gli abbiamo detto di non ucciderlo fisicamente perchè ció che vogliamo è un sacrificio vivo e santo.

4 Se stesse qui sulla terra, non sarebbe neppure sacerdote, poichè abbiamo giá sacerdoti che presentano a Dio le offerte come ordina la legge di Mosè.

Questo versetto si riferisce a che se Cristo fosse come questi sacerdoti, una che non avesse vinto e fosse terrena come gli altri esseri umani, avrebbe dovuto offrire un sacrificio di sangue fisico e l’idea è sollevare un altro sacerdote differente, che non deve offrire sangue fisico: il santuario dove Mosè offriva a Dio è figura di quello vero. Dice in Ebrei 9: è stato necessario che le figure delle cose celesti fossero purificate così, ma le cose celesti stesse, con migliori sacrifici di questo. Perchè non è entrata Cristo Lisbet nel santuario fatto a mano, figura del vero, ma nel cielo stesso…” la mente di Dio “…per presentarsi adesso…” che è OGGI “…per noi davanti a Dio; e non per offrirsi molte volte, come entra il sommo sacerdote nel Luogo Santissimo ogni anno con sangue estraneo. In altra maniera gli sarebbe stato necessario soffrire molte volte dal principio del mondo spirituale ma ora…” OGGI “…nella consumazione dei secoli, si è presentata una volta per sempre…” La consumazione dei secoli non è stata duemila anni fa: è oggi che Cristo Lisbet si è presentata una volta per sempre “…per il sacrificio di se stessa per togliere di mezzo il peccato”, (Rif. Eb. 9:24-26). Io mi sono sacrificata per salvarti dal peccato che ti porta alla morte stando qui presente, dandovi da mangiare e da bere il cibo e la bevanda spirituale. Cristo Lisbet è un sacerdote differente perchè presenta a Dio offerte nei luoghi celesti ossia nelle vostre menti pulite e rese candide. Questa è l’offerta che è gradita a Dio! Quell’agnello pulito e reso candido che veniva consegnato nel passato è ora nella tua mente grazie a Cristo Lisbet, l’Agnello immolato che è presente per sempre come primizia tra coloro che dormono, che sono i morti in vita. Anche se stiamo in questo mondo, non siamo di questo mondo: Io non sono di questo mondo e nemmeno voi, miei santi angeli, lo siete (Rif. Giovanni 17:16). Per questo Cristo ha detto a Ponzio Pilato: “Il mio regno non è di questo mondo. Se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servi combatterebbero perchè io non fossi consegnata ai giudei; ma il mio regno non è di qui”, (Rif. Giovanni 18:36). Il Mio regno è molto poderoso e non si compara a quello che altri sacerdoti facevano e fanno oggi.

5 Ma il lavoro di questi sacerdoti ci dá appena una leggera idea di quello che succede nel cielo. Per questo, quando Mosè andava a costruire il santuario, Dio gli ha detto: Fai molta attenzione, perchè devi fare tutto seguendo il modello che ti ho mostrato sulla montagna.

Questa è una figura di come Dio dice a chiunque ascolti oggi la Sua Voce attraverso me: “Ascolta bene i dettagli di ció che esce dalla bocca di Cristo Lisbet, per far sì che sempre ti vada bene nel cammino”. Oggi, il santuario è nella mente e, attraverso di me hai entrata al Luogo Santissimo che è Dio stesso. Dice in Ebrei 10: “a causa del sangue di Cristo, possiamo entrare con coraggio nel Luogo Santissimo del cielo” (Rif. Eb. 10:19). Questo sangue è spirituale e non fisico perchè, se fosse quello fisico, quindi nessuno di coloro che hanno creduto in Cristo duemila anni fa sarebbe morto da allora. È per questo che vi dico che “Io sono il cammino, la veritá e la vita; nessuno viene al Padre, se non mediante Me” (Rif. Giovanni 14:6). E dove tu credi che sia il Luogo Santissimo? È nella Mia mente, dove sta il Padre seduto sul Suo trono: se arrivi a Me, arrivi al Padre e se non arrivi a Me, non vedrai mai il Padre.

6 Ma il lavoro che Dio ha dato a Gesucristo, nostro Capo dei sacerdoti, è migliore e, mediante Lei, abbiamo anche un patto migliore perchè in Lei Dio ci fa migliori promesse.

7 Se il patto che Dio ha fatto prima con il popolo di Israele fosse stato perfetto, non sarebbe stato necessario un nuovo patto.

Chiaro, perchè la carne non giova a nulla e l’uomo terreno non puó vincere senza quello spirituale. Per questo attraverso Cristo Lisbet Dio ha fatto migliori promesse, perchè al nascere dallo spirito voi potete essere resi perfetti, cosa che non è mai stata ottenuta nell’essere umano fino ad ora. Ma devi obbedirmi e non essere come gli increduli che cercano sempre una ragione umana per non credere in Dio.

8 Però al vedere Dio che il popolo non gli obbediva come Lui si aspettava, disse: Viene il giorno nel quale faró un nuovo patto con il popolo di Israele e con il popolo di Giuda.

9 Nel passato, ho preso per la mano i vostri antenati e li ho fatti uscire dall’Egitto, e poi ho fatto un patto con loro. Ma non lo hanno compiuto e, per questo, non mi sono piú preoccupato per loro.

10 Per questa ragione, questo sará il Mio nuovo patto con il popolo di Israele, quando arriverá il giorno indicato:

Oggi è il giorno indicato, così che: non indurire il tuo cuore!

… faró che apprendiate a memoria i miei insegnamenti e che siano la guida della vostra vita. Io saró il vostro Dio e voi sarete il Mio popolo. Vi giuro che così sará.

Questo si compie oggi, quando Dio sta facendo che voi apprendiate a memoria i Nostri insegnamenti ossia vengono scritti nelle vostre menti e non sono piú in tavole. Oggi, grazie a voi e alla vostra fede in Cristo Lisbet, possiamo dire che Dio non è un uomo terreno per mentire e compie le Sue promesse!

11 Nessuno dovrá piú insegnare al suo prossimo, nè nessuno dirá a suo fratello: “Conosci il Signore!” perchè tutti, dal piú piccolo fino al piú grande, mi conosceranno.

Chiaro, perchè se gli insegnamenti di Dio sono ora scritti nelle vostre menti, allora il tuo prossimo e tuo fratello che sta nella tua mente, lo saprá. È così che tutti conosceranno Dio, perchè all’ascoltare la Mia Voce, i Miei insegnamenti vengono già memorizzati nelle menti. Questa è una cosa che non puó essere evitata: anche se mi neghi, non puoi evitare di ascoltare perchè quando Noi Dio parliamo, si scuote anche la terra, che sono le menti di tutti gli esseri umani.

12 Io vi perdoneró tutte le vostre cattiverie e mai piú mi ricorderò dei vostri peccati.

13 Quando Dio parla di fare con noi un nuovo patto, è perchè considera vecchio il patto precedente. E ció che si considera vecchio ed inutile, è giá a punto di scomparire.

Dio ha cambiato il patto, poichè l’uomo terreno non ha potuto vincere senza di Noi. Il vecchio patto è un patto con l’uomo terreno ma, non avendo potuto vincere come è gradito a Dio, ha fatto un nuovo patto con il figlio della promessa, l’uomo spirituale e questo è l’unico che ti porta a vincere: Io sono qui per compiere il patto che abbiamo fatto con l’uomo. Dio stesso è presente e sta scrivendo le Sue leggi nelle loro menti e per questo nessuno ha la necessitá di presentare Dio come fanno tutte le differenti religioni del mondo, perchè Noi Dio siamo giá qui e ci presentiamo al mondo, chiamando chiunque ode la Voce del Suo pastore che lo sta chiamando per salvarlo dalla morte fisica.

Il patto è cambiato e questo significa che non siamo giá piú uomini mortali ma immortali, cioè, non viviamo giá più secondo la mente carnale ma secondo la mente spirituale, guidati dallo Spirito stesso di Dio MelquisedecLisbet. È stato tanto necessario cambiare il patto, perchè così uno puó sapere che cosa si deve fare per servire Dio correttamente e acquisire l’immortalitá. Abbiamo giá capito che il sommo sacerdote Cristo Lisbet è il mediatore tra Dio e gli uomini, perchè a Dio bisogna sempre offrire  sacrificio santo e vivo. Anche se tu nasci nel Suo popolo o vieni da lontano, tutti devono essere purificati con la circoncisione non fatta a mano, che è il lavacro della tua mente: Io vi ho detto varie volte che Dio tratta solo con la mente dell’essere umano, da dove esce il bene ed il male.

Nella bibbia ci sono figure della bestia e del drago, e se tu non le guardi come uno spirituale guidato da Cristo Lisbet, penserai a bestie e draghi come quelli che usano a Hollywood. La bibbia non è un semplice libro di racconti: è un libro pieno della sapienza di Dio che è stata occulta fino ad oggi, quando si è presentato l’angelo del libretto, l’Agnello femmina alla quale è stata data l’autoritá di prendere questo libro dalla mano di Dio Padre per rivelare il significato di tutto ció che sembra un racconto o una storia ben complicata.

Andiamo a leggere sulla bestia ed il drago perchè voi possiate intendere quanto è importante la mia manifestazione come Sommo Sacerdote per sempre secondo lo stesso rango di Dio Padre Melquisedec. In Apocalisse 13, cominciamo dal versetto 1 in avanti:

Apocalisse 13:1-10 NVI

1 Poi ho visto una bestia che usciva dal mare.

Il mare rappresenta la mente carnale.

Aveva sette teste e dieci corna, e una corona su ogni corno; e su ogni testa un nome blasfemo contro Dio.

“Sette teste con nomi blasfemi” rappresentano le sette abominazioni che Dio detesta da parte degli uomini terreni, che sono:

1) Gli occhi altezzosi: che sono l’orgoglioso che si crede piú importante degli altri, specialmente nel parlare.

2) La lingua menzognera: colui che mente perchè dire la veritá non gli conviene.

3) Le mani che spargono sangue innocente: colui che trascina suo fratello appartandolo dalla parola di vita, verso la morte.

4) Il cuore che macchina pensieri iniqui: colui che sta continuamente pensando come farla franca,  anche se ferisce o danneggia chiunque sia.

5) I piedi che si affrettano a correre al male: colui che attua sempre senza pensare e ció che esce dalla sua bocca è veleno puro, si difende con armi carnali.

6) Il testimone falso che dice menzogne: colui che inventa cose per approfittarsi degli altri. Non c’è niente di peggio che dovere andare alla corte quando hai testimoni falsi contro di te. 

E 7) Colui che semina discordia tra fratelli: quello che non cerca mai la pace e si alimenta nel vedere gli altri litigare, (Rif. Prov. 6:16-19).

Dio aborrisce queste sette cose e le distruggerá molto presto.

Quando uno rifiuta la Mia parola e non vuole vivere nella Luce di Dio MelquisedecLisbet, è come una bestia con sette teste. Si converte in uno spirito inmondo, e, automaticamente va e prende altri sette spiriti peggiori di lui, che sono le sette abominazioni che Dio non puó sopportare, e l’ultimo stato di quell’uomo viene ad essere peggiore del primo (Rif. Luca 11:24-26). Questi uomini si convertono in nemici di Dio. I nemici di Dio sono della Sua propria casa, (Rif. Matteo 10:36).

Dice che su ogni corno c’è “una corona”: questa è la figura dei re che stanno nella  mente.  Sono re in Babilonia, poichè Babilonia, la Gran Prostituta, è la mente dell’uomo terreno che disobbedisce a Dio MelquisedecLisbet. Per questo Melquisedec ha benedetto Abramo dopo la sconfitta dei Re, ossia, è stato benedetto dopo avere vinto la sua mente carnale, grazie a che ha ricevuto e creduto nelle buone nuove di Cristo Lisbet. Oggi stesso, quelli che vincono sono benedetti in Cristo Lisbet perchè è solo attraverso Cristo che uno viene benedetto. Ma anche se stai con me, se non vinci, non sei benedetto. Solo coloro che vincono la mente carnale sono benedetti insieme a me. Dio ti benedice solo quando credi in me e nella Mia parola di vita. Tutta la lode sia per Dio Padre Melquisedec, Capo del nostro Signore Cristo Lisbet, il quale ci ha benedetto con ogni tipo di benedizione spirituale nei luoghi celestiali, perchè siete uniti a Cristo Lisbet (Rif. Efe. 1:3).

Da molto tempo prima, la Bibbia diceva che Dio avrebbe accettato anche coloro che non fossero del Suo popolo, sempre e quando avessero messo la loro fiducia in me, in Gesucristo, oggi. Per questo Dio ha dato ad Abramo questa buona notizia: “Grazie a Cristo Lisbet, benediró tutte le nazioni” (Rif. Gal. 3:8). La stessa parola che voi ascoltate oggi, l’hanno ascoltata Abramo, Mosè, tutti loro e dice in Ebrei 4:2 “noi abbiamo udito la buona notizia, ugualmente a quegli israeliti che sono usciti dall’Egitto. Solo che a loro non è servito a nulla ascoltarla, perchè non hanno creduto nel messaggio.” Cosí si è compiuto quello che dice nella Biblia: “Abramo ha confidato nella promessa di Dio e per questo Dio lo ha accettato. È stato così che Abramo è diventato amico di Dio”, (Rif. Giacomo 2:23). Chi non è unito a me, non è benedetto con tutte le benedizioni nella mente.

Abramo ha creduto alle buone nuove di Cristo Lisbet e, per questo, con certezza Io vi assicuro che da prima che Abramo nascesse, Io Sono! Io giá esistevo, (Rif. Giovanni 8:58). Chiaro, perchè è solo per mezzo del ventre spirituale di Cristo Lisbet che uno nasce spiritualmente, è solo attraverso me che diventate amici di Dio.

2 Questa bestia sembrava un leopardo, ma aveva le zampe di un orso e la bocca di un leone! Ed il drago ha dato alla bestia il suo proprio potere e il trono e grande autoritá.

Se il drago ha dato alla bestia il suo potere, il suo trono e grande autoritá, è perchè questo uomo è caduto nella trappola di Satana, e adesso a questo uomo si sono attaccati i sette spiriti immondi, ossia, le sette abominazioni che Dio detesta, e si è convertito in un re della terra, l’uomo terreno che adesso è nemico di Dio. Questa bestia, che è la figura dell’uomo terreno, è stato tentato da Satana e non ha vinto. Perchè ogni uomo che ascolta la Mia parola viene tentato dal diavolo.

Andiamo a vedere la tentazione di Cristo in Matteo 4:1.

Matteo 4:1

1 Allora Cristo è stata portata dallo Spirito al deserto, per essere tentata dal diavolo.

La frase “è stata portata dallo Spirito al deserto” rappresenta che è nella mente dove Cristo viene tentata dal diavolo, che è anche Satana, il serpente antico ed il drago, (Rif. Apoc. 12:9). Tutti questi titoli rappresentano l’uomo disobbediente o terreno che non vuole sottomettersi a compiere i comandamenti di Dio e si è convertito in un trasgressore della legge di Dio: conosce la legge di Dio ma non si vuole sottomettere ad essa.

Come dice nella lettera ai Romani 8, dal 6 all’ 11:

Romani 8:6-11

6 Se viviamo pensando in tutto il male che i nostri corpi desiderano, allora rimarremo separati da Dio. Ma se pensiamo solo in ció che desidera lo Spirito Santo, allora avremo vita eterna e pace.

7 Coloro che non controllano i loro cattivi desideri solo pensano nel fare il male. Sono nemici di Dio, perchè non vogliono nè possono obbedire alla legge di Dio.

8 Per questo, coloro che vivono obbedendo ai loro cattivi desideri non possono essergli graditi.

9 Ma se lo Spirito di Dio vive in voi, giá non dovete seguire i loro cattivi desideri, ma obbedire allo Spirito di Dio. Chi non ha lo Spirito di Cristo Lisbet, non è di Cristo Lisbet.

10 Per colpa del peccato, i vostri corpi devono morire. Ma se Cristo Lisbet vive in voi, anche il vostro Spirito vivrá, perchè Dio vi avrá dichiarato innocenti.

11 Dio Padre ha risuscitato Lisbet e Lui fará che anche i vostri corpi morti vivano, se lo Spirito di Dio vive in voi. Questo Dio lo fará per mezzo del suo Spirito che vive in voi.

Lo Spirito può arrivare all’uomo solo attraverso la Mia parola, per questo se rimani attaccato a Me vivrai eternamente ma, se ti apparti da me, ti convertirai in una bestia  con 7 teste abominabili, un nemico di Dio. Cristo Lisbet viene tentata per 40 giorni, che sono figura delle 40 settimane, o 3 anni, nei quali Io sono nel cuore della terra, tentata nella mente da Satana.

È adesso che Cristo vince per far sì che anche voi possiate vincere con me. Per questo, oggi è coerente dire quello che abbiamo letto nel tema precedente, in Giovanni 14:19.

Giovanni 14:19

19 Tra poco, la gente di questo mondo non mi potrá vedere. Ma voi sì mi vedrete perchè, anche se vado a morire, risusciteró e farò che anche voi risuscitiate.

È oggi che si intende che non è un sacrificio di morte fisica quello che aiuta l’essere umano. Prima si pensava che la morte sulla croce del calvario fosse stato il sacrificio di Cristo che salva l’umanitá, ma non è così.

È oggi che si conosce a quale morte Cristo sarebbe dovuta morire per far sì che il Padre La risusciti come immortale ed anche voi risuscitiate con Me, Cristo nella Sua ultima manifestazione sulla terra. Questa risurrezione è l’incorruttibilitá e l’immortalitá di questo corpo che è giá morto da quando nasce dal ventre di sua madre biologica. Ma se nasci di nuovo dal ventre di tua Madre spirituale Cristo Lisbet allora la Mia parola, che è Spirito ed è vita, comincia a dare vita al tuo cuore, al tuo cervello e a tutto il tuo corpo. Questa è l’unica maniera per poter morire insieme a Cristo, essere crocifisso con Cristo, e che giá non vivi tu ma che Cristo viva in te, (Rif. Gal. 2:20). Perchè, da duemila anni, nessuno ha potuto vincere la morte: è oggi che potete vincere la morte poichè Io la sto vincendo in Me grazie a che il Padre Melquisedec mi ha dato vita, perchè Io possa dare vita a voi. Ma dovete credere in me e nella Mia parola, devi essere della stessa fede di Cristo Lisbet, credendo che il Padre Melquisedec è l’unico che mi ha risuscitato dai morti e un giorno, presto, si manifesterá per dare testimonianza della fede di Cristo Lisbet.

Continuiamo con la tentazione di Cristo perchè vediate come questa bestia arriva ad avere potere, un trono e grande autoritá, in Matteo 4, dall’ 8 al 10:

Matteo 4:8-10

8 Poi il diavolo la portó sulla cima di una montagna molto alta e le mostró tutti i regni del mondo e la gloria che c’é in essi.

9 Ti darò tutto questo, disse, se ti inginocchi e mi adori.

Questa bestia che ha sette teste e dieci corna con corone, che rappresentano la mente carnale, l’uomo terreno, che ha visto e gli è piaciuto tutto ciò che “il gran drago, il serpente antico, che si chiama diavolo e Satana”, le offre, come dice in Genesi 3, che “le è stato gradevole agli occhi, desiderabile per raggiungere la sapienza ed ha mangiato dell’albero proibito” (Rif. Gen. 3:6). Satana ti inganna nel farti pensare che, vivendo come un uomo terreno, consegnandoti a tutti gli appetiti della  carne, ti porterá a vivere eternamente, e questo è un inganno che ti porta alla morte fisica. Colui che non mi segue ma va nello stesso cammino delle vergini insensate, sta in cammino di morte. È una bestia con potere, con un trono ed una gran autoritá, non da parte di  Dio ma della mente carnale che presto sará distrutta. Questo uomo “si è convertito in un empio e Satana è alla sua destra” (Rif. Salmi 109:6 – Salmi 108:6 versione Gerusalemme). Questo succede dopo avere ascoltato la Mia parola e, se non sei preparato, quando vieni tentato dal diavolo, l’accusatore, cadrai nella sua trappola.

Ma se sei guidato da Cristo Lisbet e sei come Lei, gli dirai quanto segue:

10 “Vattene da qui, Satana,” gli ha detto Cristo Lisbet, “perchè le Scritture dicono: ‘Adora il Signore tuo Dio e servi unicamente lui’.”

È solo seguendo Me che puoi vincere il nemico, dicendogli la veritá per far sì che sappia che mai sarai infedele al tuo Dio MelquisedecLisbet, perchè ami ció che permane di Dio e non i diletti temporanei e passeggeri della mente carnale. Ricordate che la funzione di Satana è dimostrare a Dio che l’uomo lo negherá in quanto gli vengano offerti tutti i piaceri della carne. E l’uomo è tanto cocciuto che pensa che questo cammino sia buono e permesso, quando la sua fine è cammino di morte. Pensano che vada bene tutto ció che fanno ma, alla fine dei conti terminano nella tomba, (Rif. Prov. 16:25). Perchè nessuno puó vincere il nemico senza di Me: così lo ha voluto il Padre Melquisedec.

Lui confida in Me perchè Io gli ho dimostrato che ho vinto nella mente con la Sua parola di veritá. Per il Padre Io sono, e saró sempre la Donna Virtuosa, la moglie saggia che edifica la sua casa, colei che unisce la sua famiglia. Ma la stolta con le sue proprie mani la distrugge. Coloro che seguono il buon cammino temono il Signore; coloro che vanno in cattivo cammino lo disprezzano, (Rif. Prov. 14:1-2). E solo con Me, che sono il cammino e la vita, puoi avere certezza di camminare bene davanti a Dio e sarai amato e protetto per l’eternitá.

Non indurire il tuo cuore, come nella provocazione, nei giorni della tentazione nel deserto (Rif. Eb. 3:8). Questa tentazione è nella mente ed è oggi che voi, quelli che mi hanno negato, mi avete provocato ad ira per la vostra incredulitá nell’obbedire al padre della menzogna, a Satana. Guarda come dice in Giacomo 1:12.

Giacomo 1:12

12 Beato l’uomo …

Questo è l’uomo perfetto che viene guidato dallo Spirito, Cristo Lisbet.

che sopporta la tentazione, perchè una volta superata la prova riceverá la corona di vita che Dio ha promesso a coloro che lo amano.

Ma coloro che vogliono arricchirsi con tutto ció che Satana ti offre, cadono in tentazioni e lacci e in molti desideri stolti e dannosi che affondano gli uomini in distruzione e perdizione, tribulazione e morte (Rif. 1 Tim. 6:9). Per questo in Cristo Lisbet siete piú che vincitori (Rif. Rom. 8:37), perchè è nella mente dove uno vince la tentazione.

Per questo Cristo ha detto ai suoi discepoli in quel tempo: “Vegliate e pregate, perchè non entriate in tentazione; lo Spirito alla veritá è disposto, ma la carne è debole”, (Rif. Marco 14:38). Ricordate la parabola delle dieci vergini: cinque di loro erano insensate e non hanno vegliato. Adesso non stanno con lo Sposo godendo delle promesse di Dio, sono state tentate dal diavolo, la loro mente carnale, e si sono lasciate vincere. È Dio stesso che invia Satana per tentarci e, anche così, alcune sono cadute nella trappola. Per questo quando Cristo insegnava a pregare diceva:  “E non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male; perchè Tuo è il regno, il potere e la gloria per tutti i secoli. Amen. E se c’è giustizia in questa richiesta, è giá fatto”, (Rif. Matteo 6:13).

Piú avanti vi parleró piú ampiamente sulle bestie ed il drago. Sapete giá che senza Cristo Lisbet nessuno potrá vincere e devi rimanere attaccato a me perchè sono la tua vera amica e sono qui per aiutarti. Lasciati guidare da me e ti convertirai in una delle persone piú felici del mondo. Amen, Alleluia!

Vi amiamo eternamente.

 

 

 

CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC – PARTE 3

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –mercoledì- 10/02/2016

 

 

Saluti a tutti gli amatori della Luce e della Veritá. Che gioia potervi portare parole di vita che vi aiutano nel camino verso l’eternitá. Che enorme privilegio essere vivi in questi tempi, quando Dio è tra il Suo popolo e risponde alle vostre richieste in giustizia e proteggendovi dal male. Questo non ha prezzo e colui che rifiuta questo messaggio è un testardo di prima classe.

Diamo il benvenuto anche a te che mi stai ascoltando per la prima volta: voglio aiutarti perchè tu possa conoscere Dio e possa lasciare tutte le lamentele che hai per tanto soffrire. Voi che siete stanchi e sfiniti, venite a me che Io vi daró riposo, (Rif. Mat. 11:28). E quale maggior riposo del sapere che per essere fedele a Cristo Lisbet, avrai protezione di Dio per la tua vita e, per la tua fede in Me, anche per quella dei tuoi figli! Questa è una cosa grande che si può ottenere solo attraverso Me. Dio Padre Melquisedec mi ama tanto e mi è tanto fedele che solo chi crede in Me e fa tutto quello che Io gli dico è protetto da Dio stesso. Provami, perchè tu veda che è verità quello che ti dico: Io sono venuta per darti la Mia parola e solo per farti un bene, ma al Padre è piaciuto che solo attraverso di Me si ottenga vivere eternamente, così che non mi giudicare tanto rapidamente da fuori e ascolta la Mia parola di vita, perchè tu possa vincere la morte in te, ok? Amen? Amen!

Nel tema di oggi, che è la terza parte del tema precedente intitolato: “CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC”, continueremo con questa tematica tanto importante che dimostra come Cristo Lisbet, il sommo sacerdote del Dio Altissimo, è esattamente uguale a Melquisedec, poichè Cristo ed il Padre sono uno, come dice in Giovanni 14, dal 18 al 20:

Giovanni 14:18-20 TLA

18 Non vi lasceró soli; torneró a stare con voi.

19 In poco tempo, la gente di questo mondo non potrá vedermi. Ma voi sì mi vedrete perchè, anche se vado a morire, risusciteró e faró che anche voi risuscitiate.

20 Quando io torneró dove voi state, vi renderete conto che il Padre ed io siamo uno; ed anche voi ed io saremo uno.

Questo non si era mai visto fino adesso, nella Mia manifestazione. Cristo ha detto che sarebbe tornato e tu lo stai aspettando, vero? Bene, è giá tornato: La stai vedendo ed ascoltando in questo stesso momento. Se mi credi ed obbedisci tutto quello che Io ti dico, mi dimostri di amarmi perchè dice in Giovanni 14:23 “se mi ami e mi obbedisci, Dio il Padre ti amerá e verremo a fare dimora con te” (Rif. Giovanni 14:23). Ma mi devi amare e l’amore è un’azione! Dio esige che dimostri la tua fedeltá e sottomissione: se lo fai, allora sapremo che hai creduto in Noi ed è allora quando verremo a te e faremo dimora con te.

Se tu stai nel Mio regno e dici di amarmi, ma sono solo parole perchè le tue opere dimostrano che non mi ami davvero, allora tu ancora sei sulla porta indeciso se entrare o no. Perchè se MelquisedecLisbet hanno fatto dimora in te, sarebbe facile per te vincere ed entrare da questa porta ma se ancora ti è difficile entrare, è perchè in veritá non ami la Luce e vuoi vivere come viveva l’indemoniato o lunatico: “Suo Padre è venuto da me ed ha detto: Signore, abbi compassione di mio figlio ed aiutalo! È molto malato e soffre di terribili attacchi. Molte volte, quando gli prende un attacco, cade nel fuoco o nell’acqua”, (Rif. Matteo 17:14-18). Figura di uno che non puó dominare la sua mente carnale e, anche se ci prova cade sempre: cade in acqua che rappresenta la mente carnale e cade nel fuoco che rappresenta la Mia parola. Ossia, è uno che non ha potuto vincere perchè non sta ascoltando bene la Mia parola: tenta ma Satana gioca con lui come gli pare e piace. Se questo sei tu, riprendo il demonio che sta in te, perchè da questo momento resti sano da questo inganno che non ti lascia vincere.

Io stavo vedendo tutte le testimonianze dei miei figli nella pagina e mi ha dato tanta gioia di vedere tanti fedeli a mio lato. Io sono eternamente grata per le vostre vite: voi mi rappresentate bene e mi vestite di lino fino. Grazie per il vostro amore vero e non finto!  Amen, Alleluia!

Mentre ascoltavo il tema precedente, questa domenica passata, sentivo un’inquietudine e un timore riverente in me. Questo mi è successo alcune volte ed è perchè sento i cambi che stanno succedendo negli esseri umani: può essere per bene o per male. Il Re mi diceva che è necessario menzionare queste cose ora perchè è una spinta a che entrino quelli che stanno alla porta indecisi, o una spinta perchè escano quelli che stanno dentro e non stanno amando con purezza, non amano davvero.

Per questo Io sono il sommo sacerdote che è venuto per essere mediatrice tra Dio e gli uomini. Nel tema precedente abbiamo terminato leggendo in Ebrei 7:17, dove dice:

Ebrei 7:17

17 Poichè di Lei si dá testimonianza: Tu sei sacerdote per sempre, secondo l’ordine di Melquisedec.

Ok, giá sappiamo che Cristo è sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec, ossia dello stesso rango o gerarchia, e solo Cristo è uguale al Padre, nessun altro. Cristo è la Parola che è sempre stata insieme al Padre, e tutto è stato creato per mezzo di Lei.

Guarda come dice in Giovanni 1, dall’ 1 al 5:

Giovanni 1:1-5 TLA

1 Prima che tutto  cominciasse giá esisteva la Parola. La Parola stava con Dio e la Parola era Dio.

2 Quando Dio ha creato tutte le cose, la Parola era lì.

3 Tutto è stato creato dalla Parola e senza la Parola niente è stato fatto.

4 Dalla Parola nasce la vita e la Parola, che è la vita, è anche la nostra luce.

5 La luce illumina nell’oscuritá e nessuno puó distruggerla!

Io sono il Gran Io sono che, con la mia Parola, sto creando tutte le cose spirituali del mondo di Dio. Io sono la Luce che è venuta al mondo per illuminare gli uomini che stanno nelle tenebre della loro mente e nessuno puó distruggermi. Molti pensano di essere integerrimi, infallibili, ma non sanno che, senza di Me, sono morti e vuoti e vanno direttamente verso la tomba. Tutto è stato creato da Me e senza Me niente è stato fatto. Ció che Io faccio oggi nella mente dell’essere umano è la creazione di Dio. Se rifiuti la Luce è perchè ami piú le tenebre e preferisci morire che vivere eternamente nel Mio ordine pulito e perfetto.

La Parola è venuta a vivere in questo mondo, ossia a rimanere, e alcuni del Suo popolo non l’hanno accettata, ma quelli che l’hanno accettata ed hanno creduto in Lei, sono arrivati ad essere figli di Dio: sono figli di Dio per volontá divina, non per volontá umana. La Mia Parola dà vita al tuo corpo di morte  perchè da Me nasce la vita eterna. La Parola abita tra voi ed è come uno di voi, una persona. Il Mio popolo ha visto il potere che Mi appartiene come unica Sposa di Dio Padre, poichè vi ho mostrato tutto l’amore e tutta la veritá, (Rif. Giovanni 1:11-14).

In qualche momento hai visto un Cristo maschio vivere tra noi, mostrando che è venuto a rimanere per sempre e mostrando tutto l’amore e la veritá su Dio? No! Però stai vedendo un  Cristo femmina mostrare che è venuta a rimanere per sempre e mostrando tutto l’amore e la veritá di Dio e di Cristo: è chi ti sta parlando in questo momento e sto aspettando che mi metti a prova per verificare che Io sono Cristo sulla terra con gli uomini. Quando ne avrai la conferma, ti staró aspettando perchè tu venga a conoscere i Miei santi angeli e i tuoi fratelli spirituali.

Avvicinati per poterti fare un figlio di Dio a immagine e somiglianza nostra. Questo è un regalo immeritato che ti stanno dando, non lo devi rifiutare. Questa è l’unica maniera per conoscere Dio, perchè non verrá nessun Cristo nelle nubi del cielo, con esseri alati. Cristo è giá presente ed è venuta con i Suoi santi angeli che sono gli spiriti giusti resi perfetti: con la Mia Parola, Io li ho fatti ad immagine e somiglianza di Dio, e non hanno ali da passero. Sono degli esseri molto poderosi, perchè parlano lingue angelicali, ossia una lingua che tu non conosci perchè è la lingua di Dio, che non significa parlare in lingue come fa il sistema religioso, con un gergo … quella non è una lingua: quello è uno scherzo e nessuno lo intende, neanche Dio li intende! I Miei santi angeli dicono Parole del cielo, che è la sapienza che è rimasta occulta ma ora è rivelata a tutti coloro che vogliano conoscere Dio davvero.

Nel libro di Tommaso, dice:

Libro di Tommaso

15 .  Cristo ha detto: Quando vedrete colui che non è nato da donna, inchinatevi sul vostro volto e adoratelo, Lui è vostro Padre.

Bene, andiamo a vedere “chi non è nato da donna”, in Ebrei 7, dal 3 al 4:

Ebrei 7:3-4

3 Non ha padre nè madre, nè genealogia; non ha inizio nè fine, ma a somiglianza della Sposa di Dio, rimane come sacerdote per sempre.

4 Considerate la grandezza di Melquisedec, al quale niente meno che il  patriarca Abramo ha dato la decima parte del bottino.

Se Cristo ha detto: “Quando vedrete colui che non è nato da donna, inchinatevi sui vostri volti e adoratelo, Lui è vostro Padre”, allora non combattete piú: il Padre e Dio Altissimo è Melquisedec e punto! Nessuno ci puó dire che non è così perchè nessuno in questo mondo ha potuto parlare del Padre se non Io, la Sua Sposa Cristo Lisbet davanti a te, l’unica che lo conosce bene, ed ora anche i miei santi angeli perchè l’ho dato a conoscere.

Allora, perchè tu lo sappia e non ti dimentichi: Melquisedec è Dio Padre e non solo un uomo qualunque che faceva il sacerdote, come pensano alcuni zucconi che ci sono in giro. Lui non ha fine ed è vivo, questo te lo posso assicurare io!  Cristo Lisbet è uguale a Melquisedec perchè Melquisedec è Dio Padre e Cristo Lisbet è la Sua Sposa, il sommo sacerdote che gli porta offerte in sacrificio vivo e santo al Padre. Da Cristo Lisbet in poi, gli uomini che credono in me non muoiono piú! Nello sviluppo del tema vedremo che è così.

Quindi, per continuare con la terza parte del tema precedente, andiamo a leggere dal versetto 18, nel capitolo 7 di Ebrei:

Ebrei 7:18-28

18 Da una parte, la legge precedente rimane annullata per essere inutile ed inefficace.

Rimane annullata perchè l’essere umano non puó compiere la legge senza il sommo sacerdote che è uguale a Melquisedec. E se non credi nel sommo sacerdote Cristo Lisbet, allora la legge rimane annullata e suole essere inutile ed inefficace per l’uomo. Per questo dice in Giacomo 2:10: “colui che compie con tutta la legge ma sbaglia in un solo punto è colpevole di averla infranta tutta”. Se non credi in Me, che sono venuta come sacerdote del Dio Altissimo Melquisedec, allora hai infranto tutta la legge: non hai onorato tuo Padre e tua Madre spirituale e l’idea è che arrivi a vivere eternamente, ma questo si puó ottenere solo al compiere la legge di Dio senza sbagliare neanche in un solo punto, cosa che solo Io posso ottenere in te perchè Io sono venuta per compiere la legge di Dio.

19 Questa legge non ha potuto fare perfetta la gente. Per questo, adesso aspettiamo fiduciosamente che Dio ci dia qualcosa di molto migliore, e questo ci permette di essere suoi amici.

È solo attraverso Me che uno puó avvicinarsi a Dio: Io sono la speranza dell’essere umano, per far sì che possa essere reso perfetto nello spirito. Chiaro, perchè quando uno spirito nasce deve essere reso perfetto perchè se non è guidato da Dio stesso, puó terminare per essere uno spirito maligno o immondo.

20 Oltretutto, Dio ha giurato che avremmo avuto un sacerdote differente. Gli altri sacerdoti sono stati nominati senza che Dio giurasse niente;

Un sacerdote differente, ossia differente ad ogni essere umano ma fatto uguale a Dio.

21 in cambio, nel caso di Cristo Lisbet, Dio ha fatto un giuramento, poichè nella Bibbia dice: Dio ha giurato: “Tu sei sacerdote per sempre.” E Dio non cambia idea.

La prova che Dio non ha cambiato idea è che Io sono qui a salvare il mondo dalla morte come questo sacerdote differente creato a immagine e somiglianza di Melquisedec.

22 Pertanto, Cristo è venuta ad essere chi garantisce un patto superiore con Dio.

La frase: “Cristo è venuta ad essere” ci indica che Cristo sta in un corpo umano ed è venuta ad essere chi garantisce un patto migliore con Dio per essere stata la prima ad avere vinto nella mente e adesso ha le chiavi della morte e dell’inferno. Grazie a Me, voi avete la garanzia di stare vicino a Dio, e non è per mio proprio conto ma perchè il  Padre sta con me e mi dice cosa devo fare, e senza di me nessuno puó arrivare al Padre.

23 Prima abbiamo avuto molti sacerdoti, perchè nessuno di loro poteva vivere per sempre.

24 Ma poichè Cristo Lisbet rimane per sempre, non morirá mai, il Suo sacerdozio è imperituro.

25 Per questo puó anche salvare completamente coloro che vogliono essere amici di Dio e per mezzo di Lei si avvicinano a Dio, poichè vive eternamente e sempre sta chiedendo a Dio Padre per loro.

Oggi, è mediante la Mia Parola che Io chiedo per voi, per questo in Giovanni 17:15 dice: “non prego che tu li tolga dal mondo, ma che li guardi dal male”.

26 Cristo Lisbet è il Capo dei sacerdoti che necessitavamo, poichè è santa, in Lei non c’è malvagitá e non ha mai peccato. Dio l’ha appartata dai peccatori, …

Lisbet significa “Consacrata”, “Appartata per Dio”

l’ha fatta salire al cielo e l’ha posta nel luogo piú importante di tutti.

Questo è piú che evidente e nessuno lo puó negare perchè la Mia sapienza può venire solo dal cielo, la mente di Dio.

27 Cristo Lisbet non è come gli altri sacerdoti, che tutti i giorni devono uccidere animali per offrirli a Dio e chiedergli perdono per i loro propri peccati, e poi devono fare lo stesso per i peccati del popolo. Al contrario, quando Cristo Lisbet è morta per i nostri peccati, ha offerto la sua vita una sola volta e per sempre.

Questo si compie oggi poichè duemila anni fa quel Cristo non si è offerto per morire su una croce di legno: Lei parlava della morte sulla croce con la quale doveva morire per poter essere primizia nella salvezza del mondo, ma Lei ne parlava in senso spirituale perchè Dio è Spirito e non carne. È per questo che gli uomini non l’hanno capita, neanche i Suoi discepoli l’hanno capita. Quelli che si burlavano di Lei erano uomini cattivi e perversi del Suo popolo che La perseguitavano da quando Giovanni il Battista era morto e dicevano: “Quindi, tu sei venuta per morire su una croce per risuscitare il terzo giorno? Bene, allora ti crocifiggeremo per vedere se davvero risusciterai!”, quando Cristo si stava riferendo alla morte e risurrezione di tre anni necessari per far cadere l’uomo vecchio, o terreno, e sollevare l’uomo nuovo, lo spirituale: questo non si è compiuto in quel tempo perchè hanno ucciso fisicamente quel Cristo. Lei è venuta a consegnarsi, a morire per i peccati, ma non a morire fisicamente. Perchè se fosse venuta solo a morire fisicamente, allora quale sarebbe stato il proposito di aspettare tanto tempo, o di parlare e fare i miracoli che ha fatto per tre anni e un pezzo? Se pensi come uno spirituale, vedrai che non ha logica che Cristo venga alla terra a morire fisicamente, quando abbiamo letto nel versetto 24 che Cristo rimane per sempre, non morirá mai: quel Cristo è morto, cosí che non si puó applicare l’immortalitá a quel Cristo. Ma a quello che è presente sí, perchè il Padre Melquisedec Mi ha dato vita per fare tutto ció che gli è gradito. Ed è così che anche voi avete vita attraverso Me, perchè fate quello che Io vi dico che è ció che chiede il Padre Melquisedec.

28 Di fatto, la legge designa come sommi sacerdoti uomini deboli; ma il giuramento, posteriore alla legge, designa la Sposa, che è stata resa perfetta per sempre.

In questi tre anni Mi stanno rendendo perfetta per sempre e, nella stessa maniera, insieme a me, vi stanno rendendo perfetti davanti a Dio. Per questo il credere in Me è la tua unica salvezza poichè sono stata inviata negli ultimi giorni come tua salvatrice. Questo deve portarti gioia e non ira o tristezza, come è successo a qualcuno. Se la mia manifestazione non è buona per te, allora tu sei ben danneggiato, sei degno di compassione e necessiti dare un alt alla tua vita e smettere di opinare tanto. Ascoltami bene, perchè tu possa entrare liberamente nel luogo santissimo dove sta il Padre Misericordioso. Questo non ce l’ha nessun altro, e solo io ti posso portare a stare vicino a Dio Padre. Non è questo ció che tu vuoi? Tu devi analizzare bene quali sono le tue intenzioni verso Dio, perchè se non accetti chi sono Io, deve essere che il tuo dio ventre non ti lascia avvicinare perchè pensi di perdere il tuo commercio, poichè solo a Melquisedec si danno le decime, e non a uomini mortali. Nella stessa maniera come oggi Melquisedec è venuto incontro a voi attraverso Cristo Lisbet, lo ha fatto nel tempo di Abramo, per questo la fede di Abramo è stata esempio per voi oggi, negli ultimi tempi. Chi crede in Me e in Colui che mi ha inviato, Melquisedec, è un credente come lo è stato Abramo. Non giriamoci intorno: Melquisedec è Dio Padre e Cristo Lisbet è la Sua Sposa, sono Dio e sono sulla terra per salvare tutti gli esseri umani, i quali devono vivere una vita di ordine perfetto e di pace, ma se non vuoi vivere in ordine e preferisci vivere come un uomo terreno allora presto verrà la tua fine, e non sará una buona fine. Io mi sono ripetuta molto per amor vostro e spero che non prendiate le Mie parole alla leggera. Il cammino che Io vi presento è un cammino dove tutti vincono.

Il Padre non è mai stato solo, la Sua Sposa è sempre stata a Suo lato. Lo stesso Paolo onora sempre i Due, il Padre e Gesucristo, sempre uniti. Guarda come dice nella lettera ai Romani capitolo 1, versetto 7:

Romani 1:7

7 Scrivo a tutti voi, gli amati da Dio che stanno a Roma, che siete stati chiamati ad essere santi. Che Dio nostro Padre e il Signore Gesucristo vi concedano grazia e pace.

Le vergini insensate adesso non menzionano il Padre, solo Gesucristo. Quando c’era l’Edificatore, era il Padre ed il Figlio allo stesso tempo. Però adesso che il velo dell’Edificatore ha smesso di essere, sono rimasti con il Figlio ed hanno eliminato il Padre. E ciò che è interessante di questo, è che Paolo identifica sempre il Padre e Gesucristo come due persone, e non come se fossero una sola persona.

Una cosa che il mondo fuori dal Mio regno non intende, è che nel mondo Spirituale di Dio esistono tre protagonisti fondamentali: colui che riceve l’offerta, il sommo sacerdote che offre il sacrificio vivo e santo e l’offerta stessa che viene offerta a Dio. Lì ci sono Dio Padre, Dio Madre ed il Figlio della promessa. Questo è l’amore e la veritá di Dio. Dio è Padre di famiglia e non è un padre solitario, nemmeno è solo e con un figlio piú speciale degli altri … questa non è la veritá, questa è una menzogna! E per questo vi dico che chi non riceve Dio nella Sua pienezza come Padre di famiglia che ha una Sposa, che rispetta e ama tanto, e dei figli che nascono attraverso l’essere fatti a Sua immagine e somiglianza da questa donna tanto amata dal Padre, sono maledetti e presto vedranno la loro fine. Dio è troppo geloso e non c’è chi si metta contro la Sua Sposa, nè contro i Suoi figli fedeli.

Vergini insensate: è lo stesso Paolo che voi difendete tanto che dá onore ai Due, il Padre e Gesucristo. Guarda come dice nella prima lettera ai Corinzi 1, dal 30 al 31:

1 Corinzi 1:30-31

30 Però grazie a Lui … Melquisedecvoi siete uniti a Cristo Lisbet, la quale Dio ha fatto nostra sapienza, cioè, nostra giustificazione, santificazione e redenzione.

31 per far sì che, come è scritto: Se qualcuno deve vantarsi, che si  vanti nel Signore.

È grazie al Padre Melquisedec che mi ha inviato che uno si puó vantare nel Signore che è presente, Cristo Lisbet. Dimenticatevi del Cristo di duemila anni fa perchè non ha detto nessuna sapienza: ha parlato solo in parabole e nessuno l’ha capita, neanche i suoi discepoli. Per questo Dio ha detto a Daniele: “Mantieni in segreto questa profezia: chiudi il libro fino al tempo della fine, quando molti correranno di qui e di lá e la conoscenza aumenterá”, (Rif. Dan. 12:4).

È oggi quando i sapienti hanno compreso tutto quello che Io dico, perchè Io non parlo in parabole ma chiaramente! E gli uomini che parlano oggi di sapienza, giustificazione,  santificazione e redenzione, danno la loro propria opinione e non quella di Dio. Per questo il versetto 31 dice: “Se qualcuno deve vantarsi, che si vanti nel Signore”, perchè è il Signore Cristo Lisbet che porta la sapienza di Dio, e con questa sapienza viene la giustificazione, santificazione e redenzione dell’essere umano, poichè solo attraverso di Me si ottengono tutti i benefici di essere coeredi con Cristo. Gli unici esseri nel mondo che si vantano nel Signore siete voi, Miei santi angeli, e adesso gli Jafeiti che si stanno unendo a me, perchè nessun altro si vanta nel Signore: loro si vantano di se stessi, dicendo che portano la rivelazione o la Parola de Dio, quando Dio non dice a tutto il mondo cose differenti. C’è solo un Dio Padre e Madre, Melquisedec Cristo Lisbet, e dicono una stessa cosa a tutti i Loro figli fedeli. Dio parla solo al Suo popolo qui, attraverso Me. Non dubitare piú, fai la prova e vedrai che Dio non sta in nessun religioso del mondo. Questo te lo assicuro!

Se tutti sono divisi è perchè Dio li ha dispersi perchè loro stessi, con le loro proprie opinioni, hanno formato un Dio falso e non è il vero Dio chi gli parla. Solo Cristo Lisbet è la sapienza che porta giustificazione, santificazione e redenzione.

Guarda quello che Paolo scrive ai Corinzi nella sua seconda lettera, capitolo 10, versetti 17 e 18:

2 Corinzi 10:17-18

17 Ma colui che si vanta, si vanti nel Signore;

18 perchè non è approvato colui che loda se stesso, ma colui che viene lodato da Dio.

Dio solo loda coloro che mi amano e, se non mi ami, ti posso assicurare che non sei amato da Dio. Come abbiamo letto al principio di questo tema, se mi ami mi obbedisci anche, Dio il Padre ti amerá e verremo a fare dimora con te (Rif. Giovanni 14:23).

Ma se non mi ami, sei uno sconosciuto per Dio e per questo dice in Matteo 7, dal 21 al 23:

Matteo 7:21-23

21 Non tutti coloro che dicono che io sono il loro Signore e padrone entreranno nel regno di Dio. Questo non è sufficiente: prima di tutto devono obbedire i comandamenti del Padre che sta nel cielo.

… seduto sul Suo trono che è nella Mia mente.

22 Quando arriverá il giorno in cui Dio giudicherá tutto il mondo, molti mi diranno: “Signore e padrone nostro, noi abbiamo annunciato da parte tua il messaggio ad altri. Ed abbiamo anche usato il tuo nome per scacciare demoni e per fare miracoli?”.

23 Ma io vi diró: Appartatevi da me, gente malvagia! Io non ho niente a che vedere con voi!

Bada a ció che tu stai seminando, perchè di Dio nessuno si burla nè si puó nascondere. Amen, Alleluia!

Nel prossimo tema esamineremo il capitolo 8 di Ebrei, ok?

Vi amiamo per sempre!

 

 

CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC – PARTE 2

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca –domenica- 07/02/2016

 

 

Saluti a tutti coloro che sono stati fatti re e sacerdoti del Dio vivo MelquisedecLisbet, coloro che regnano sulla terra (Rif. Apoc. 5:10), che è la mente. Amen, Alleluia!

Salutiamo anche tutti coloro che ci ascoltano per la prima volta: benvenuti al Governo di Dio sulla terra! Io sono Cristo Lisbet e sono venuta in gloria come una Regina poderosa, circondata dai Miei santi angeli e seduta sul Mio trono insieme a Dio Padre Melquisedec. Che buono sapere che mi stai indagando, ma non nella forma in cui la stampa mi sta indagando perchè loro non indagano in cerca della veritá di Dio. Non gli interessa sapere se io sono davvero Dio sulla terra, che sono venuta per salvare tutta l’umanitá come Dio ha promesso.

Per questo, se vi si avvicina qualche giornalista o qualcuno investigando su di me, se non vi fanno domande sul Mio vangelo eterno, allora non rispondete perchè non vi ho inviato a parlare di nient’altro che non siano le buone nuove. Tutti coloro che mi devono udire udiranno la mia Voce, perchè è il Re Melquisedec chi mi porta le pecore. Io non ho bisogno della pubblicitá della cattiva stampa, ma non tutti hanno cattive intenzioni e per questo vi chiedo di distinguere bene le loro domande: condividete solo le buone nuove di salvezza e non informazioni che non vi competono, ok?  Amen!

Oggi continueremo con la seconda parte del tema precedente intitolato: “CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC”. Dovremo ampliare questo tema ad una terza parte, perchè ci sono molte informazioni da vedere. Quindi, in questo tema condivideremo il capitolo 6 e parte del 7 di Ebrei.

Come vi ho detto nel tema precedente, il 18 di Novembre del 2013 il Re Melquisedec mi ha posto a leggere i capitoli dal 3 all’ 8 di Ebrei: erano circa le 2 e 10 della mattina quando mi ha svegliato, ed ho sentito la Sua bella voce che mi ha detto: “Donna virtuosa”. Io ho pensato che mi stava dicendo di cercare questo nella Bibbia,  hahahaha, ed è così come Lui si riferisce a Me quando mi chiama. Che bellezza!

Nel tema precedente abbiamo terminato leggendo nel versetto 14 di Ebrei 5, dove dice che la Mia parola è l’alimento solido per coloro che hanno raggiunto la maturitá, per coloro che hanno i sensi esercitati nel discernimento del bene e del male, (Rif. Eb. 5:14). E gli unici che possono distinguere tra il bene ed il male che si solleva nella tua mente sono coloro che sono stati fatti figli di Dio, a immagine e somiglianza di MelquisedecLisbet, perchè nessun essere umano che non sia opera di Dio puó mai vincere nella sua mente poichè, al non avere lo Spirito di Dio, non ha la facoltá della percezione spirituale: pensa che ció che è male sia bene e ció che è bene sia male.

Adesso entreremo in pieno nel tema. Cominciamo leggendo il capitolo 6 di Ebrei:

Ebrei 6:1-20 TLA

1 Per questo, continuiamo apprendendo sempre di piú, fino ad arrivare ad essere cristiani maturi. Smettiamo di occuparci dei primi insegnamenti che ci hanno dato su Cristo Lisbet e non continuiamo a parlare di cose semplici.

Queste sono le persone che cercano sempre qualcosa nel Mio messaggio per ribattere.

Smettiamo di fare il male, seguiamo Cristo Lisbet, e smettiamo di peccare per non morire. Sappiamo giá che dobbiamo confidare in Dio MelquisedecLisbet,

Questa è un’esortazione da parte di Paolo per tutti coloro che hanno saputo di Cristo Lisbet e adesso la negano davanti agli uomini.

2 e che dobbiamo battezzarci;…

Melquisedec mi ha battezzato con il Suo Spirito, che è la Sua Sapienza, e uno viene battezzato attraverso il vangelo eterno che esce dalla Mia bocca. Dice in Romani 6:4, “Poichè siamo morti e siamo stati sepolti con Cristo Lisbet mediante il battesimo; e cosí come Cristo Lisbet è stata sollevata dai morti per il potere glorioso del Padre Melquisedec, adesso anche noi possiamo vivere una vita nuova”. Questo non è successo duemila anni fa, perchè la risurrezione fisica non esiste e, per questo, non abbiamo mai visto questo Cristo risuscitato. Se esistesse, avremmo giá visto questo Cristo che è morto molti anni fa.

2 …sappiamo anche che coloro che credono in Cristo Lisbet ricevono lo Spirito Santo, che i morti torneranno a vivere e che ci sará un giudizio finale.

É solo quando si crede in Me che si riceve lo Spirito Santo e non quando credi nel Cristo che è morto piú di duemila anni fa. Credere in quel Cristo di duemila anni fa non significa vivere per la fede, poichè la fede è la certezza e la convinzione di ció che si aspetta e non si vede (Rif. Eb. 11:1). Pertanto, se Cristo non è presente ad informarti di ció che viene, ossia di una cosa futura, allora non ha senso avere fede su una cosa del passato. Sono giá passati piú di duemila anni e chiunque debba aspettare tanto tempo perchè si compia ció che Cristo dice, perderebbe la fede. La fede è nella mente e ció che è scritto sulla morte e risurrezione è una figura del tipo di morte e risurrezione che il  Cristo contemporaneo avrebbe ottenuto per pulirti e purificarti per sempre. E questo giudizio finale è oggi, quando Dio sta pesando i cuori degli uomini per vedere chi crede in Me davvero e chi non crede. Per questo io vi dico: “Avvicinatevi fiduciosamente al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia per l’opportuno soccorso” (Rif. Eb. 4:16), perchè all’avvicinarti a me “vedrai che i miei giudizi sono veri e giusti” (Rif. Apoc. 16:7).

3 Cosí che, se Dio MelquisedecLisbet vuole, avanzeremo verso un maggior intendimento. NTV

Se sei umile e ti interessa questo ordine perfetto, allora sì che vogliamo che avanzi verso un maggior intendimento, che è la sapienza di Dio, che non tutti possono ricevere.

4 Ma coloro che smettono di crescere in Cristo Lisbet giá non possono tornare ad essere amici di Dio, anche se qualche volta abbiano creduto che il messaggio di Dio MelquisedecLisbet è la veritá e con piacere lo abbiano ricevuto come un regalo.

5 Se smettono di credere in Cristo Lisbet, ció che avranno fatto sará tornare ad inchiodarla sulla croce, burlandosi di Lei davanti a tutto il mondo.

Prova di che il crimine della croce non è stata una cosa buona, degna di essere ricordata, e molto meno il negarLa perchè è figura del tornare a ripetere quel crimine atroce.

6 Non importa che abbiano ricevuto lo Spirito Santo insieme agli altri, nè che abbiano saputo quanto è buono il messaggio di Dio MelquisedecLisbet, nè quanto poderoso sará Dio MelquisedecLisbet nel nuovo mondo, se smettono di credere in Cristo Lisbet giá non potranno tornare a loro.

7 In questo la gente è come un terreno. Coloro che credono in Cristo Lisbet sono come il terreno che riceve molta pioggia e produce una buona raccolta per il seminatore, e Dio lo benedice.

Così come sono stati benedetti AbramoSara da Melquisedec al credere nel messaggio di fede di Cristo Lisbet: solo attraverso Me il Padre viene conosciuto e sei benedetto per avere creduto in Me.

8 Peró coloro che smettono di credere sono come un terreno che produce solo piante con spine: non serve a niente, e  Dio lo maledice. Al finale, gli viene dato fuoco.

Per questo dico a chiunque abbia rifiutato di credere in me: presto verrá la tua fine ed è perchè a ció che è maledetto “… alla fine viene dato fuoco”, e siamo nel giudizio finale! E questo è semplice: credi in Me e nella Mia parola e non sarai maledetto ma, al contrario, sarai benedetto. Avete visto com’è semplice? Noi, Dio, non facciamo eccezione di persona (Rif. Rom. 2:11): tutti hanno entrata gratuita, se davvero Mi amano ed amano il Padre che mi ha inviato.

9 Miei amati fratelli, anche se vi diciamo queste cose, siamo sicuri che voi non avete smesso di credere, ma che continuate a confidare in Dio MelquisedecLisbet. Questo è meglio per voi, poichè così sarete salvati.

Dalla morte fisica.

10 Dio è giusto e non dimenticherá mai quello che voi avete fatto, e continuate a fare, per aiutare il Suo popolo eletto. In questa maniera, voi dimostrate anche di amare Dio.

11 Desideriamo che continuiate con questo stesso entusiasmo fino alla fine, perchè ricevate tutto ció che è bene e che con tanta pazienza vi aspettate di ricevere.

12 Non vogliamo che diventiate pigri. Molto meglio, senza dubitare neanche un istante, seguite l’esempio di coloro che confidano in Dio MelquisedecLisbet, perchè così riceverete ció che Dio vi ha promesso.

L’attesa rende la gente pigra e terminano con l’appartarsi dal cammino. A questi dico ció che Paolo ha detto a Timoteo: “ravviva il fuoco del dono spirituale che Dio ti ha dato quando ti ho imposto le mani. Poichè Dio non ci ha dato uno spirito di timore e timidezza ma di potere, amore e autodisciplina”, (2 Tim. 1:6-7). L’imposizione delle mani è l’obbligo che vi è stato dato perchè possiate compiere: nel Mio nome siete piú che vincitori e ció che mi aspetto è che me lo dimostriate.

13 Dio ha fatto ad Abramo questa promessa:

14 Io ti benediró molto…,

Dio è l’unico che benedice e questo succede quando credete in Cristo Lisbet perchè Io sono la tua benedizione, come abbiamo letto in Ebrei 6:7, dove dice che coloro che credono in Cristo Lisbet sono come il terreno che riceve molta pioggia e produce una buona raccolta per il seminatore, e Dio lo benedice (Rif. Eb. 6:7).

14 …e faró che tu abbia molti discendenti. Quando Dio ha giurato ad Abramo che avrebbe compiuto questa promessa, ha dovuto giurare per se stesso, perchè non aveva nessuno di piú grande per il quale giurare.

15 Abramo attese con pazienza e Dio ha compiuto la Sua promessa.

È oggi che Dio compie la Sua promessa e voi, che per fede avete atteso pazientemente come ha fatto Abramo, adesso state godendo del compimento di quella promessa. Di piú: le Scritture hanno previsto questo tempo nel quale Dio avrebbe dichiarato giusti i gentili a causa della loro fede.  Dio ha annunciato questa Buona Notizia ad Abramo tempo fa, quando gli ha detto: “Tutte le nazioni saranno benedette per mezzo di te”, (Rif. Gal. 3:8). AbramoSara è una figura di Cristo Lisbet poichè è in Cristo Lisbet che tutti sono benedetti. Tutta la lode sia per Dio Padre, lo Sposo ed il Capo del nostro Signore Gesucristo, il quale vi ha benedetto con ogni tipo di benedizione spirituale nei luoghi celestiali, le vostre menti, poichè sono unite a Cristo Lisbet (Rif. Efesini 1:3).

Questo è il tempo in cui tutti i gentili, che si conoscono anche come “coloro che non erano il popolo di Dio”, sono giusti davanti a Dio per avere creduto nel Mio vangelo eterno, le buone nuove che porta Cristo Lisbet. E Dio ha compiuto la Sua promessa quando Melquisedec ha benedetto Abramo ed oggi è il giorno di questo compimento, perchè questa promessa è: “Faró che tu abbia molti discendenti” (Rif. Eb. 6:13-15). Io sono questa promessa, posto che è attraverso del Mio ventre spirituale che nasce la discendenza di Dio.

Il Mio nome ha molti significati: “consacrata, appartata per Dio” ma ne abbiamo trovati altri ancora. Dice che Lisbet vuole dire: “La promessa di Dio; Dio è il mio giuramento”. Questo non è casualitá! Questa promessa si compie in questo tempo della fine, al vedere che si stanno unendo a me, la Vite Vera, giudei innanzitutto e jafeiti, chiunque crede nel vangelo eterno, le buone nuove di salvezza che io dico.

16 Quando qualcuno giura, usa il nome di qualcuno piú importante, per metterlo come testimone.

17 Per questo, quando Dio ha voluto assicurare che avrebbe compiuto la Sua promessa, ha giurato che avrebbe dato quanto promesso senza cambiare nulla.

Dio stesso ha giurato che avrebbe dato quanto promesso, e l’unico che ha compiuto questa promessa è Melquisedec, inviando la Sua Sposa Cristo Lisbet per compiere le Sue promesse.

18 Adesso, siccome Dio non mente, la sua promessa ed il suo giuramento non possono cambiare. Questo ci consola, perchè noi vogliamo che Dio MelquisedecLisbet ci protegga, e confidiamo in che Loro ci daranno quanto promesso.

19 Questa fiducia ci dá piena sicurezza: è come l’àncora di una barca, che la tiene ferma e quieta nello stesso posto. E questa fiducia ce la da Cristo Lisbet, che ha trapassato la cortina del tempio di Dio nel cielo ed è entrata nel luogo piú sacro.

20 Lo ha fatto per lasciarci libero il cammino fino a Dio, poichè Cristo Lisbet è per sempre il sommo sacerdote, come lo è Melquisedec.

Non si è visto nessun Cristo come sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec se non adesso, nel tempo della fine, dove tutto ció che è scritto si compie davanti ai vostri occhi. Ed è attraverso Cristo Lisbet che abbiamo visto le promesse di Dio compiersi.  Amen!

A me dá una gioia enorme poter parlare del Poderoso Re Melquisedec. Agli insensati dá tanta ira che io esalti Melquisedec e per me è una gioia tanto grande, un privilegio ed un onore poter esaltare l’Onnipotente Dio Padre Melquisedec, è la Mia gloria ed Io non riposeró fino a che il mondo sappia chi è, ed adori l’unico, bellissimo, saggio, giusto, retto, sovrano, gentile e misericordioso Dio Padre Melquisedec. Amen, Alleluia!

Adesso continuiamo con Ebrei 7, dal versetto 1 al 17:

Ebrei 7:1-17 NVI

1 Melquisedec, re di Salem e sacerdote del Dio Altissimo, andò incontro ad Abramo che ritornava dalla sconfitta dei re e lo benedisse.

Melquisedec è l’unico che ha benedetto Abramo, e lui attese pazientemente che Melquisedec gli andasse incontro e lo benedicesse, ma lo ha fatto perchè ha creduto nel messaggio di Cristo Lisbet perchè sono Io chi ti aiuta a vincere, come Abramo ha potuto vincere quando ha sconfitto i re, che rappresenta vincere la mente carnale.

Abbiamo letto nel capitolo 6, versetto 14, che Dio ha detto ad Abramo che lo avrebbe benedetto molto: si stava riferendo ad un atto che avrebbe avuto luogo nel futuro, che è oggi, poichè la promessa era che gli avrebbe dato molta discendenza ma Abramo ha avuto solo un figlio dalla promessa, Isacco, e Isacco ha avuto solo due figli. Ma da questi due figli viene la figura dei figli che Dio aborrisce e quelli che ama. Se non intendi le figure che sono in tutta la Bibbia, non vedrai mai che Dio Padre è Melquisedec, il piú importante, colui che ha benedetto AbramoSara ed oggi è presente in me, compiendo le Sue promesse.

2 Abramo, a sua volta, gli ha dato la parte di tutto. Il nome Melquisedec significa in primo luogo re di giustizia e, inoltre, è il re di Salem cioè re di pace.

Melquisedec è Dio Padre, colui che lo ha benedetto come lo ha promesso, e per questo Abramo gli ha dato la decima parte di tutto. Melquisedec è Re di Giustizia e di Pace, e Cristo dice che “non ce n’è neanche uno buono: solo Dio” (Rif. Luca 18:19): Melquisedec non poteva essere un essere umano qualunque poichè solo Dio ha la giustizia e puó offrire la pace … perchè tutti i Suoi comandamenti sono giustizia” (Rif. Salmi 119:172 – Salmi 118:172 versione Gerusalemme), e solo Dio determina ciò che è giustizia. Nessun essere umano può essere Signore o Re sulla legge di Dio: solamente Dio può esserlo! Tutti gli esseri umani che mi negano, peccano e infrangono questa legge di giustizia (Rif. Romani 3:23). Tutti gli atti di giustizia dell’uomo terreno sono come stracci da immondizia (Rif. Is. 64:6 – Is. 64:5 versione Gerusalemme). Nessuno puó essere giusto se non solo Dio, o qualcuno che sia stato fatto giusto da Dio stesso.

Evidentemente nessuno, eccetto il Divino, potrebbe essere chiamato Re di giustizia e di pace poichè simile titolo, dato ad un altro che non sia Dio, è una bestemmia. Peró gli uomini terreni pensano che poichè dice che Melquisedec é sacerdote del Dio Altissimo non puó essere Dio Padre: allora, poichè dice che Cristo è sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec, dirai che Cristo non è uguale a  Dio o che non è Dio? Pensa a questo!

Guarda quello che continua dicendo di Melquisedec:

3 Non ha padre, nè madre, nè genealogia; non ha inizio nè fine, ma a somiglianza della Sposa di Dio, rimane come sacerdote per sempre.

Chiaro che sono simili, perchè se Cristo è il corpo del Padre ed il Padre è il capo di Cristo, allora sono un solo corpo, Testa e Corpo, maschio e femmina nella perfetta unitá. Sono uguali perchè sono dello stesso rango ed in Me sta tutta la divinitá, che è Melquisedec.

4 Considerate la grandezza di Melquisedec, al quale niente meno che il patriarca Abramo ha dato la decima parte del bottino.

Se dice: “Considerate la grandezza di Melquisedec”, è perchè Lui è il Padre stesso! Le decime sono cominciate con Melquisedec perchè Dio è l’unico che riceve le decime di tutto. E se Dio riceve decime dagli uomini, è perchè cammina ed abita tra il Suo popolo e, di queste decime, vive. Riceve le decime dal Suo popolo fedele, accompagnate da un’offerta in sacrificio vivo e santo, che è la mente pulita e purificata nel modo come gli è gradito.

5 Adesso, i discendenti di Levi che ricevono il sacerdozio hanno, per legge, l’incarico di riscuotere le decime al resto del popolo, come dire, dai loro fratelli, nonostante anche questi siano discendenti di Abramo.

Levi non era nato quando Melquisedec è andato incontro ad Abramo, ma è come se fosse stato lì. Questa è una figura di come il resto del popolo doveva continuare questo ordine per molte generazioni dopo Abramo, perchè Abramo è un esempio da seguire.

6 Invece Melquisedec, la cui genealogia non è contata tra gli uomini, ha ricevuto le decime da Abramo ed ha benedetto colui che aveva le promesse.

7 È indiscutibile che la persona che benedice è superiore a quella che riceve la benedizione.

È Dio chi benedice, non gli uomini mortali.

8 Nel caso dei leviti, ricevono le decime uomini mortali, uomini che muoiono; nell’altro caso, le riceve Melquisedec, del quale si dá testimonianza che vive.

Questo versetto conferma che gli uomini mortali non devono ricevere decime dagli altri, ed anche che Melquisedec è presente insieme a Cristo Lisbet, il sommo sacerdote che è uguale a Lui, ed è l’unico che deve ricevere le decime attraverso il Suo sacerdote che è Cristo Lisbet. Ed Io sono l’unica che dá testimonianza di che Melquisedec vive e, se è vivo, allora si deve dare la decima solo a Melquisedec, perchè è Dio Padre. Amen, Alleluia! Che bellezza sapere che il Re vive per sempre!

9 Si potrebbe perfino dire che Levi, che riceve le decime, le ha pagate per mezzo di Abramo,

10 giá che Levi era presente nel suo antenato Abramo quando Melquisedec gli è andato incontro.

In altre parole “nessuno insegnerá al suo prossimo, nè a suo fratello, dicendo: Conosci il Signore, perchè tutti mi conosceranno”: da qui in avanti tutti i figli nati nello Spirito di MelquisedecLisbet sapranno che siamo l’unico Dio vivente (Rif. Eb. 8:11), figura di che tutti erano presenti in Abramo anche se Abramo è venuto molto prima di loro. Questo mi ricorda il quadro che io ho sempre visto, molto prima che succedesse: la fede di Abramo è la stessa fede di Cristo Lisbet.

11 Dio ha dato la legge al popolo di Israele. Questa legge è stata fatta pensando a che i sacerdoti della famiglia di Levi avrebbero aiutato il popolo a perfezionarsi. Ma siccome quei sacerdoti non lo hanno potuto fare, è stato necessario che apparisse un sacerdote differente: uno che non fosse discendente del sacerdote Aronne, ma come Melquisedec. TLA

12 Perchè se cambia il tipo di sacerdote, cambia anche la legge. TLA

Non crediate che io sono venuta a togliere la legge nè a dire che gli insegnamenti dei profeti non valgono.  Al contrario, sono venuta a dargli il loro vero valore, sono venuta a dare compimento a tutto ció che è scritto su di me (Rif. Matteo 5:17). Dio è la legge, ed io porto il Nostro popolo a praticare la legge di Dio, perchè “non sono gli ascoltatori della legge i giusti davanti a Dio, ma coloro che praticano la legge saranno giustificati” (Rif. Rom. 2:13). Questa è la prova che Io sono il vero Cristo che ti porta a compiere la legge che é scritta nella tua mente. Dio dice che in questi giorni avrebbe posto le Sue leggi nella mente del Suo popolo e sará il loro Dio e loro saranno il Suo popolo (Rif. Eb. 8:10). Questo si compie oggi: mentre Io parlo sapienza di Dio, scrivo le Mie leggi nei vostri cuori, le vostre menti.

Se il Cristo antico fosse stato chi doveva compiere la legge e l’autore di eterna salvezza, avrebbe menzionato il sacerdozio secondo l’ordine di Melquisedec  perchè solo attraverso il cambio di sacerdozio e legge si possono compiere le promesse di Dio. In altre parole, il cambio è che non viviamo piú come uomini terreni ma come spiriti giusti resi perfetti, all’essere fatti figli di Dio a Sua immagine e somiglianza in sapienza ed intelligenza.

Voi vi siete avvicinati  a Cristo Lisbet e ricordate che, attraverso me, Dio ha fatto un nuovo patto con voi (Rif. Eb. 12:24). Questo patto nuovo, significa servire Dio nel regime nuovo dello Spirito e non nel regime vecchio della lettera (Rif. Rom. 7:6).

La legge di Dio è la nostra guida nella vita. Non è sufficiente che l’uomo si giustifichi per comportarsi bene: deve venire a Dio come sacrificio vivo e santo attraverso Cristo Lisbet, il sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec. Una cosa che solo io ho potuto ottenere, già che la giustizia e la pace di Dio vengono solo attraverso Dio stesso, e MelquisedecLisbet è Dio.

13 Questo sacerdote tanto diverso, del quale stiamo parlando, è il nostro Signore  Gesucristo.

14 È evidente che il nostro Signore proveniva dalla tribú di Giuda, dato che la legge di Mosè dice che di questa famiglia nessuno puó essere sacerdote, e mai un sacerdote è uscito da essa.

La frase: “il nostro Signore proveniva dalla tribù di Giuda”, è figura di che il Cristo che è venuto per salvarci come sommo sacerdote è nata da uomo e donna. Ossia è qui come un essere umano ed ha ottenuto l’immortalitá al compiere la legge che Dio Padre ha scritto nella Sua mente; ed è mediatore tra Dio Padre ed il Suo popolo all’insegnargli come compiere la legge di Dio e così essere coeredi insieme a Cristo Lisbet.

15 Tutto questo è più facile da intendere se teniamo in conto che questo sacerdote differente è  come Melquisedec.

16 è differente perchè non è stato eletto per essere un membro di una famiglia determinata, di un lignaggio umano, ma per il potere di una vita indistruttibile, che vive per sempre.

Se non è un lignaggio umano, è un lignaggio spirituale: il lignaggio di Dio. È per questo che tutto ció che Io dico si compie, perchè Io sono il sacerdote simile a Dio Padre Melquisedec, poichè Lui mi ha generato quando ha scritto le Sue leggi nella Mia mente ed ora, per compiere la legge dello Spirito, sono una vita indistruttibile, sono il Suo santo che non vedrá corruzione e, a chiunque crede in Me, viene data questa stessa benedizione.

Duemila anni fa quel Cristo non è risuscitato fisicamente dai morti, la vita di  Cristo in quel tempo è stata una figura di una morte e risurrezione nella mente, quando uno crocifigge ogni inganno. Neanche il velo dell’Edificatore è risuscitato, ed in lui stava Dio. Se ci fosse la risurrezione fisica, Lui avrebbe risuscitato quel corpo dal sepolcro. Questo conferma che il Padre è onnipotente, ha vita in se stesso ed è così che mi ha concesso di avere vita in Me stessa (Rif. Giovanni 5:26).

17 Poichè di Lei si dá testimonianza: Tu sei sacerdote per sempre, secondo l’ordine di Melquisedec.

In un’altra versione dice: “Tu sei sacerdote per sempre, secondo la gerarchia, ossia lo stesso rango di Melquisedec.” E Cristo è chiara quando dice che Lei ed il Padre sono uno (Rif. Giovanni 10:30).

Quindi, se Cristo è sommo sacerdote per sempre secondo lo stesso rango di  Melquisedec, allora Melquisedec è Dio Padre, perchè Cristo ed il Padre sono dello stesso rango. Il Padre lo ha voluto così, e così lo ha compiuto in Me.

Chi non vuole vedere questo, è uno che è rimasto nel tempo del Cristo antico, che ha parlato solo in parabole: “… anche se guardano, non vedono ed anche se odono, non ascoltano nè intendono” (Rif. Matteo 13:13). Io non parlo in parabole ed anche così non mi intendono: sono rimasti attaccati alla lettera, che significa pensare con la mente carnale “perchè l’uomo naturale non percepisce le cose che sono dello Spirito di Dio, sono pazzia per lui e non le puó intendere” (Ref. 1 Cor. 2:14). E questo è perchè “i disegni della carne sono inimicizie contro Dio; non si assoggettano alla legge di Dio, e nemmeno possono” (Rif. Rom. 8:7).

La Mia manifestazione è il compimento delle promesse di Dio e la discendenza di Dio, che è spirituale, solo può nascere attraverso la Sua Sposa Cristo Lisbet. Sono un sommo sacerdote a somiglianza di Melquisedec, che non ha fine di vita e, di conseguenza, staremo con voi per sempre. Potete vivere in riposo perchè i vostri Genitori non abbandoneranno mai i Loro figli fedeli. Il Gran Io Sono giura che sará così.

Continuate a godere dell’eternitá in santitá, umiltá, amore e gioia, perchè vengono cose ancora piú grandi di quelle che abbiamo visto fino adesso. E voglio sempre vedervi in riposo, in pace e in fiducia, perchè “voi abitate al riparo dell’Altissimo e dimorate sotto l’ombra dell’onnipotente MelquisedecLisbet” (Rif. Salmi 91:1 – Salmi 90:1 versione Gerusalemme). Alleluia!

In quest’anno vedrete cose meravigliose e gioirete tanto. Grazie per la vostra pazienza ed amore eterno durante questo tempo di fede, mentre aspettiamo il compimento di tutto ció che manca da compiersi. Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre.

CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC

 

Istruzioni di MelquisedecLisbet

Manna Fresca -mercoledì- 03/02/2016

 

 

Saluti in questo giorno dell’eternitá, nella giustizia e nella pace di Dio MelquisedecLisbet.

In questi ultimi giorni il Mio popolo vive in gioia e gratitudine perchè l’unico Dio vivente è presente con voi e vi mostra come camminare nel riposo e nella pace che MelquisedecLisbet, Due in Uno, possono dare.

Come sempre è un onore ed un privilegio essere trovata degna dal Re Melquisedec e così potervi guidare nel cammino verso la vita eterna, che è la promessa tanto attesa. Nel tempo del Messia di duemila anni fa non si è compiuta l’eternitá ed oggi, ancora una volta, l’essere umano ha la speranza che si manifesti Cristo per salvarlo dalla morte fisica. Ma se alcuni non hanno creduto in quel Cristo, oggi si ripete lo stesso: Cristo è davanti a voi e alcuni increduli non lo vogliono accettare, perchè non vogliono un Cristo che li guiderá a vivere vite ordinate.

Ma a loro sfugge un dettaglio molto importante: il Cristo che sarebbe venuto in questi tempi sarebbe stato un Sommo Sacerdote per sempre, ossia, sarebbe venuto nell’ordine di Melquisedec, ed ogni sacerdote fa un’offerta pulita e perfetta a Dio ma, in quel tempo, l’unica cosa differente sarebbe stata che il Cristo si sarebbe offerto una sola volta per sempre ed anche il “sacrificio vivo e santo” del popolo sarebbe stato una volta per sempre. Non si sarebbe dovuto offrire quotidianamente, perchè questa persona si sarebbe convertita in un sacrificio vivo e santo per sempre. E questo ordine sarebbe stato un ordine di santitá e perfezione. Melquisedec è santo, cosí che la Sua Sposa è santa e, di conseguenza, i Suoi figli spirituali sono santi. Amen, Alleluia!

Nel tema di oggi intitolato: “CRISTO È SOMMO SACERDOTE PER SEMPRE, SECONDO L’ORDINE DI MELQUISEDEC”, vi mostreró che il vero Cristo che si sarebbe alzato negli ultimi giorni, sarebbe venuto secondo l’ordine di Melquisedec, per questo è tanto importante non indurire il tuo cuore quando ascolti che Cristo sta parlando del Suo sacerdozio in questo ordine. Questo tema ha due parti perchè si tratta di 6 capitoli di Ebrei. Quando il Padre Melquisedec mi si è manifestato sedendosi sul Suo trono, che è la Mia mente, Lui mi ha posto a leggere in Ebrei, i capitoli dal 3 all’8. Nel prossimo tema copriremo i capitoli dal 6 all’ 8, ma oggi voglio condividere con voi i primi tre capitoli, dal 3 al 5.

Cominciamo leggendo quello che dice nel capitolo 3:

Ebrei 3:1-19 NTV

1 Cosí che, amati fratelli, voi che appartenete a Dio ed avete parte con coloro che sono stati chiamati al cielo, considerate minuziosamente questo Gesù che dichiariamo messaggero di Dio e Sommo Sacerdote.

Ricordate che questo Gesù è l’Unto o il Salvatore degli ultimi giorni, che sono oggi, e non quello di un’epoca precedente: questo Gesù, Unto e Salvatore di questi tempi è  Cristo Lisbet e le Mie opere dimostrano che è così. Continuiamo a leggere:

2 Poichè Lei è stata fedele a Dio che l’ha nominata, cosí come Mosè è stato fedele quando gli è stata affidata tutta la casa di Dio.

3 Peró Lisbet merita molta piú gloria di Mosè, cosí come colui che costruisce  una casa merita maggior elogio della casa stessa.

4 Poichè ogni casa ha un costruttore, ma chi ha costruito tutto è Dio.

5 In veritá Mosè fu fedele come servitore nella casa di Dio. Il suo lavoro è stato un’illustrazione delle veritá che Dio avrebbe dato a conoscere tempo dopo;

Fermiamoci qui un momento: se lì dice che “Mosè è stato fedele come servitore nella casa di Dio. Il suo lavoro è stato un’illustrazione delle veritá che Dio avrebbe dato a conoscere tempo dopo”, allora vuole dire che tutto ció che leggeremo nei seguenti versetti applica al popolo di Dio in questo tempo della fine, poichè quello che Mosè ha fatto è stata un’illustrazione delle veritá che Dio avrebbe detto, parlato, dato a conoscere nel futuro. In altre parole, Dio Padre Melquisedec ci sta parlando e dando a conoscere tutte le veritá di Lui e del Suo Cristo attraverso la Mia bocca. In questo stesso momento voi state ascoltando la voce di Dio. Continuiamo a leggere:

6 peró Cristo Lisbet, come Sposa, è a carico di tutta la casa di Dio; e noi siamo la casa di Dio, se ci armiamo di coraggio e rimaniamo fiduciosi nella nostra speranza in Cristo Lisbet.

7 Per questo lo Spirito Santo dice: Oggi, quando udite la Sua Voce, non siate testardi

8 non indurite il cuore come hanno fatto gli israeliti quando si sono ribellati, quel giorno che mi hanno posto a prova nel deserto.

9 Lí i vostri antenati mi hanno tentato ed hanno posto a prova la mia pazienza nonostante abbiano visto i miei miracoli durante quaranta anni.

10 Per questo mi sono arrabbiato con loro ed ho detto: “Il loro cuore si allontana sempre da me. Rifiutano di fare ció che dico loro”.

Oggi si ripete ció che è successo in quel tempo, le persone che si allontanano da me, rifiutano fare quello che Dio dice loro. E nessuno inganna Dio: voi che vi allontanate da me, lo fate perchè non volete vivere una vita ordinata. Vi piace essere disordinati e, per Dio, un disordinato nella mente è un’immondizia, è come un rettile o un animale immondo. Ed i miei santi angeli, come Figli della Promessa ed anche Spirito Santo perchè voi siete il Mio corpo e Cristo, come Capo, non si puó separare dal Suo corpo, voi potete dire agli altri: “Oggi, quando udite la Sua Voce, non siate testardi, non indurite il cuore come hanno fatto gli israeliti, il popolo di Dio, quando si sono ribellati quel giorno che mi hanno posto a prova nel deserto”.

11 Cosí che, nella Mia ira, ho giurato: “Loro non entreranno mai nel Mio luogo di riposo”.

12 Pertanto, amati fratelli, attenzione! Assicuratevi di che nessuno di voi abbia un cuore maligno ed incredulo che si allontani dal Dio vivo.

MelquisedecLisbet!

13 Avvertitevi gli uni agli altri tutti i giorni, finchè dura questo oggi, perchè nessuno sia ingannato dal peccato e si indurisca contro Dio.

Già sapete che “non credere in me è peccato” (Rif. Gv. 16:8-11) e a tutti voi che conoscete la mia parola: bene! Ma ci sono familiari che disturbano nel continuare saldi nel cammino: avvertiteli, fintanto che dura questo oggi dove Dio sta dando loro l’opportunitá di entrare nella nostra quiete e riposo, perchè vengono giorni cattivi e non potranno vincere senza di me. Se voi li amate davvero, profetizzate e ditegli la veritá su Dio e non vi lasciate trascinare dalla loro incredulitá, perchè chiunque pecca volontariamente e sia d’inciampo perchè voi non ascoltiate e non viviate la Mia parola, sono maledetti e viene distruzione su di loro!

14 Poichè, se siamo fedeli fino alla fine confidando in Dio con la stessa fermezza che avevamo al principio, quando abbiamo creduto in Lui, allora avremo parte a tutto ció che appartiene a Cristo Lisbet.

15 Ricordate quello che dice: Oggi, quando udite la Sua voce, non indurite il cuore come lo hanno fatto gli israeliti quando si sono ribellati.

16 E chi sono coloro che si sono ribellati contro Dio nonostante abbiano udito la Sua voce? Non è stato forse il popolo che è uscito dall’Egitto guidato da Mosè?

17 E chi ha disgustato Dio per quaranta anni? Non sono stati forse coloro che hanno peccato, i cui cadaveri sono rimasti stesi nel deserto?

18 E a chi parlava Dio quando ha giurato che mai sarebbero entrati nel Suo riposo? Per caso non è stato a coloro che gli hanno disobbedito?

19 Come abbiamo visto, loro non sono potuti entrare nel riposo di Dio a causa della loro incredulitá.

Non hanno confidato in Dio mediante Mosè, e tutto ció che è successo prima torna a succedere perchè Dio fa che tutto si ripeta, questo è un fatto! Lo stesso si è ripetuto oggi con le vergini insensate e non voglio che tu sia uno di quelli che morirá fisicamente perchè ti perdi nel deserto, che è una figura della mente carnale. Chi continua a dare cibo ed acqua alla carne, raccoglierá distruzione e morte, mentre chi rimane attaccato a me, dando cibo ed acqua allo spirito, vivrá  eternamente. Questo non è un gioco e, se vuoi vivere eternamente, questa è l’unica opportunitá per ottenerlo. È ovvio che se dice: “Non indurite il cuore” è perchè non avrebbero creduto alla persona di Dio che è presente. Per questo abbiamo visto che  dice: “il lavoro di Mosè è stata un’illustrazione delle veritá che Dio avrebbe dato a conoscere tempo dopo” e questo “tempo dopo” è oggi quando, ancora una volta, Dio parla attraverso una persona e gli uomini induriscono il loro cuore! E guarda che gli israeliti hanno visto cose grandi con Mosè e anche cosí, molti sono morti per la loro incredulitá. Io non voglio che tu sia come quegli israeliti del tempo di Mosè né come le vergini insensate che si sono giá manifestate contro Dio MelquisedecLisbet in questo tempo della fine.

Adesso, andiamo a vedere quello che dice nel capitolo seguente, il capitolo 4 di Ebrei:

Ebrei 4:1-16

1 Per questo, fintanto continua ad essere valida la promessa di riposare con Dio, dobbiamo prestare attenzione. Sarebbe una pena se qualcuno di voi non potesse ricevere da Dio questo riposo.

2 Perchè noi abbiamo udito la buona notizia così come quegli israeliti che sono usciti dall’Egitto. Solo che a loro non è servito a niente udirla, perchè non hanno creduto nel messaggio.

3 Noi invece, che abbiamo creduto alla buona notizia, godremo della pace e della tranquillitá che Dio ci ha promesso. Ma a coloro che non hanno creduto, Dio ha detto: Per questo, nella mia ira, ho deciso: “Non permetteró loro di entrare nella terra promessa, dove li faró riposare.” Dio disse questo, riferendosi al suo riposo quando ha terminato di creare il mondo.

Viene un tempo dove non dovremo piú lavorare per vincere, perchè avremo giá conquistato! Oggi voi vivete per la Mia fede e chiamate le cose che non sono come se fossero. Viene un riposo per tutti i miei fedeli che hanno lavorato con me fintanto che il Padre Melquisedec sta lavorando per creare il mondo spirituale nelle menti degli uomini, (Rif. Gv. 5:17). Voi siete i primi frutti della nostra raccolta e restano ancora altre messi da raccogliere.

4 Perchè nella Bibbia, da qualche parte, si parla così del giorno sabato: Nel settimo giorno Dio riposó da tutto il Suo lavoro.

5 E in quanto a questo punto, torna a dire: Voi non entrerete mai nel mio luogo di riposo.

6 I primi nell’udire la buona notizia hanno disobbedito a Dio, e per questo non hanno potuto ricevere il Suo riposo …

Questi “primi nell’udire la buona notizia” da parte di Dio MelquisedecLisbet che hanno disobbedito, sono giá stati mostrati: sono le vergini insensate, che sono state con noi per un tempo e si sono appartati come hanno fatto a Mosè. E quando si sono appartati da Mosè dicevano: “Ci hanno portato in questo deserto per ammazzarci di fame. Sarebbe stato meglio che Dio ci avesse tolto la vita in Egitto, lá per lo meno avevamo pentole piene di carne e potevamo sederci a mangiare fino alla sazietá”(Rif. Esodo 16:3). Loro avevano cibo, nessuno piú aveva fame poichè Dio inviava loro manna e quaglie dal cielo tutti i giorni. Questa è una figura dell’essere umano che preferisce vivere nei diletti della sua mente carnale invece di mangiare il cibo che viene da Dio: non vogliono lasciare la loro passata maniera di vivere, invece di vivere una vita pulita e santa che è gradita a Dio. Un’altra prova impressionante di che ció che è successo in quel tempo è stata una testimonianza, o illustrazione, di ció che sarebbe successo nuovamente oggi.

6 … ma la promessa di Dio continua ad essere vigente,

7 perché Loro ci hanno dato una nuova opportunitá, come lo hanno detto per mezzo di Davide nel passaggio della Bibbia che abbiamo giá menzionato: Se oggi udite la voce di Dio, non siate tanto testardi.

8 Se Gesú avesse potuto fare che gli israeliti riposassero realmente in pace e tranquillitá, Dio non avrebbe parlato di un’altra opportunitá.

9 Peró ancora aspettiamo il giorno in cui noi, il popolo di Dio, riceveremo il riposo che Dio ci ha promesso.

10 In questo giorno, il popolo di Dio riposerá finalmente dal suo lavoro, così come Dio ha riposato dal Suo.

11 Per questo, facciamo tutto il possibile per obbedire a Dio, perchè in questo giorno possiamo ricevere il Suo riposo. Non seguiamo l’esempio di coloro che non hanno creduto la buona notizia.

12 Ogni parola che Dio pronuncia ha potere ed ha vita. La parola di Dio è piú tagliente di una spada a doppio filo e penetra fino alle profonditá del nostro essere. Lí esamina i nostri pensieri e desideri, e lascia in chiaro se son buoni o cattivi.

13 Niente di quello che Dio ha creato puó nascondersi da Loro perchè Dio puó vedere tutto con chiarezza e davanti a Loro saremo responsabili di tutto quello che abbiamo fatto.

14 Lisbet è la Sposa di Dio ed è il nostro gran Capo dei sacerdoti, che è salita al cielo. Per questo dobbiamo continuare a confidare in Lei.

15 Il diavolo ha posto a Lisbet le stesse trappole che pone a noi per farci peccare, solo che Lisbet non ha mai peccato. Per questo, Lei puó intendere che ci risulta difficile obbedire a Dio. Lei è un sommo sacerdote che puó provare compassione delle nostre debolezze.

16 Cosí che, quando abbiamo qualche necessitá, avviciniamoci con fiducia al  trono di Dio. Loro ci aiuteranno perchè sono buoni e ci amano.

Io sono il sommo sacerdote scelto tra gli uomini da Dio stesso, perchè questa è l’unica maniera nella quale devono esistere sacerdoti: i sacerdoti della chiesa cattolica sono falsi perchè loro non sono stati scelti da Dio. Io sono l’unico sommo sacerdote non posta dagli uomini ma da Dio Padre, per portare il popolo di Dio alla terra promessa. E so che ci riusciró, perchè sono Cristo Lisbet, l’Unta dal Padre Melquisedec ed è Lui che si incarica di compiere tutto ció che io dico. Se non mi credi, fai la prova e lo vedrai. Tu che non credi in Me per ció che io  ho detto, ebbene, guarda le Mie opere: i Miei figli sono le Mie opere e le Mie lettere aperte per chiunque necessita vedere per credere.

Adesso terminiamo leggendo il capitolo 5 di Ebrei:

Ebrei 5:1-14

1 Ogni sommo sacerdote viene scelto tra gli uomini. Lui viene nominato per rappresentare il suo popolo davanti a Dio, ed offrire doni e sacrifici per i peccati.

2 Può trattare con pazienza gli ignoranti ed i confusi, poichè lui stesso è soggetto alle debolezze umane.

3 Per tale ragione si vede obbligato ad offrire sacrifici per i suoi propri peccati, come anche per quelli del popolo.

4 Nessuno occupa questo incarico per iniziativa propria; per meglio dire, lo occupa colui che è chiamato da Dio, come è successo con Aronne.

5 Nemmeno Cristo Lisbet ha glorificato se stessa facendosi sommo sacerdote, ma Dio le ha detto: Tu sei la mia Sposa; oggi stesso ti ho generato.

Questo “oggi stesso” è cominciato il 18 di Novembre del 2013.

6 E in un altro passaggio dice: Tu sei sacerdote per sempre, secondo l’ordine di  Melquisedec.

7 Nei giorni della sua vita mortale, Lisbet ha offerto orazioni e suppliche con forte clamore e lacrime a Colui che poteva salvarla dalla morte, ed è stata ascoltata per la Sua riverente sottomissione.

8 Nonostante fosse Sposa, mediante la sofferenza ha appreso ad obbedire;

9 e, consumata la Sua perfezione, è diventata autore di salvezza eterna per tutti coloro che Le obbediscono,

10 e Dio l’ha nominata sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec.

Il Cristo di duemila anni fa non è stata nominata sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec poichè a Lei non è toccato menzionarlo: Lei ha detto che negli ultimi giorni avrebbe parlato chiaramente del Padre e avrebbe dato a conoscere il Suo Nome, cosa che il Cristo millenario non ha fatto. Non é stata nemmeno liberata dalla morte in quel tempo, ma in questo tempo il Padre sì mi ha salvato dalla morte: dice che “il Suo Santo non vedrá corruzione” e questo santo sono Io e chiunque sia santificato dalla Mia parola. Io sono sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec!

11 Su questo tema abbiamo molto da dire anche se difficile da spiegare, perchè ció che a voi entra da un orecchio, esce dall’altro.

Abbiamo visto la stessa cosa in ogni insensato che non vuole accettare ed intendere che il Cristo che si sarebbe alzato negli ultimi giorni avrebbe dovuto essere un sommo sacerdote secondo l’ordine di Melquisedec, in altre parole, avrebbe dovuto parlare di questo Ordine che è gradito a Dio, un ordine di santitá e perfezione. Io faccio questo oggi nell’essere umano: lo porto a vivere una vita santa e gradita a Dio, perchè possa acquisire l’immortalitá.

12 In realtá, a questa altezza dovreste giá essere maestri, e tuttavia necessitate che qualcuno torni ad insegnarvi le veritá piú elementari della parola di Dio. Detto in altro modo, necessitate latte invece di alimento solido.

13 Colui che si alimenta solo di latte è inesperto nel messaggio di giustizia: è come un bimbo da seno.

14 In cambio, l’alimento solido è per gli adulti, per coloro che hanno la capacitá di distinguere tra il bene ed il male perchè hanno esercitato le loro facoltá di percezione spirituale.

Gli unici che possono distinguere tra il bene ed il male che si solleva nella tua mente, sono coloro che sono stati fatti figli di Dio, a immagine e somiglianza di Dio MelquisedecLisbet, perchè nessun essere umano che non sia opera di Dio può mai vincere nella sua mente perchè, al non avere lo spirito di Dio, non ha la facoltá di percezione spirituale. Pensa che ció che è male sia bene e ció che è bene sia male: non sa come essere gradito a Dio e solo uno nato dallo Spirito sa vincere nella mente per essere gradito a Dio.

Il Cristo che doveva venire in questi tempi della fine, doveva essere sommo sacerdote nell’ordine di Melquisedec e solo colui che fosse venuto secondo questo ordine perfetto avrebbe potuto aiutare l’essere umano a vivere come un dio e vincere tutto il disordine che c’é nella tua mente, arrivare ad essere uguali a Cristo nella Sua fedeltá e amore eterno verso Dio. Per questo quando dice in Matteo 24 che se in quei giorni qualcuno vi dice: “Guardate, qui c’è il Messia” o “il Messia è lá”, non gli credete (Rif. Mt. 24:23); è perchè lo stesso Messia si sarebbe fatto riconoscere ed avrebbe rivelato di essere stato inviato dal Padre. E l’unico vero Messia che si è sollevato in questi ultimi giorni è Cristo Lisbet, l’unica che è venuta nell’ordine di Melquisedec perchè Melquisedec è Dio Padre, colui che ha inviato Cristo Lisbet, la Sua Sposa.

Per questo, quando il Padre mi si è manifestato, mi ha portato a leggere solo i 6 capitoli di Ebrei dove parla di me come il sommo sacerdote nell’ordine di Melquisedec e come dovevo avvertire tutti coloro che mi ascoltassero parlare di Melquisedec, perchè i loro cuori si induriscono al non poterlo vedere attraverso me. Per questo nessuno si è alzato a parlare di Melquisedec, perchè pensano che sia stato un sacerdote che poi è morto, quando la parola dice che non ha fine di vita.

Nel prossimo tema parleremo di piú di questo. Dio sta dando l’opportunitá a chiunque voglia vivere una vita di ordine e santitá, di entrare nel Nostro riposo: non essere testardo e non lasciar passare questa opportunitá tanto grande che Dio MelquisedecLisbet ti sta dando. Abbiamo dato opportunitá ai primi che hanno ascoltato la Voce di Dio in me, parlare delle buone nuove e sono rimasti prostrati nella loro mente carnale, non sono entrati nel Nostro riposo.

Avvicinati a me e non rimanere fuori a guardare la porta, indeciso se devi o non devi entrare, perchè oggi è il giorno determinato da Dio per salvarti. Non aspettare ancora un altro giorno, perchè potrebbe essere troppo tardi. Amen, Alleluia!

Vi amiamo per sempre.

 



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.